L'autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni dello Zimbabwe ha approvato la licenza di Starlink di Elon Musk, consentendo all'unità satellitare di SpaceX di operare nel Paese dell'Africa meridionale, ha dichiarato sabato il Presidente Emmerson Mnangagwa.

La decisione "dovrebbe portare alla distribuzione di un'infrastruttura internet LEO (orbita terrestre bassa) ad alta velocità e a basso costo in tutto lo Zimbabwe e in particolare in tutte le aree rurali", ha dichiarato Mnangagwa in un comunicato.

Ha detto che Starlink fornirà servizi attraverso il suo unico ed esclusivo partner locale, IMC Communications.

Un rapporto della Banca Mondiale del 2021 ha affermato che solo il 34,8% della popolazione dello Zimbabwe ha accesso a Internet.

Il servizio internet del Paese è dominato dai tre principali operatori di rete mobile.

L'approvazione di Starlink arriva nel contesto di un giro di vite del Governo contro gli utenti non registrati che contrabbandano i kit Starlink dai Paesi vicini, come lo Zambia.

Starlink è attualmente offerto ufficialmente in diversi Paesi africani, tra cui Nigeria, Mozambico, Zambia, Kenya e Malawi.

Il mese scorso, il Camerun ha ordinato il sequestro delle apparecchiature Starlink presso i porti di ingresso del Paese, in quanto il fornitore non era autorizzato.