I Leader della Finanza

Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
HomeTutte le notizieLe notizie pi¨ letteBiografie dei Leader della finanza
Data di nascita : 31-10-1964
Luogo di nascita : Hangzhou (Province de Zhejiang) - Cina
Biografia : Jack Ma is the CEO of Alibaba Group, the Chinese leader in e-commerce with counts five companies...

Analisi: Il disgelo normativo della Cina lascia gli investitori entusiasti ma inquieti

10-06-2022 | 09:23
People are seen at Beijing's tech hub Zhongguancun

Mentre le autoritÓ cinesi segnalano che un giro di vite di due anni sul settore tecnologico nazionale Ŕ terminato, gli investitori globali sono sollevati e allo stesso tempo restii a prendere il governo in parola.

Gli investitori stranieri sono tornati sui mercati continentali da maggio, con l'alleggerimento delle severe restrizioni COVID-19 e dopo le promesse dei più alti responsabili politici cinesi, tra cui il Vice Premier Liu He, di sostenere un'economia che sta rischiando la recessione.

Segnali più espliciti che il giro di vite normativo che ha paralizzato il settore tecnologico si sta attenuando sono arrivati questa settimana con le notizie che l'azienda di ride-hailing Didi Global e Ant Group del miliardario Jack Ma, l'affiliata fintech del conglomerato Alibaba, stanno uscendo dalle maglie della regolamentazione.

Tuttavia, il fascino di un mercato malconcio e a buon mercato e la prospettiva di uno stimolo economico nazionale non hanno convinto completamente gli investitori.

"Non credo che il giro di vite sia definitivamente alle spalle, perché i cinesi faranno quello che devono fare quando lo vorranno. Purtroppo, credo che sia così semplice", ha dichiarato Jimmy Lee, amministratore delegato di The Wealth Consulting Group, una società di gestione patrimoniale.

Lee si aspetta che le azioni delle aziende cinesi quotate negli Stati Uniti rimangano volatili, ma afferma che "per il momento penso che il Governo voglia rilanciare l'economia e stia dando agli investitori motivi per essere ottimisti".

Per certi versi, la notizia di giovedì che la leadership centrale cinese ha dato un timido via libera ad Ant Group per rilanciare la sua offerta pubblica iniziale (IPO) chiude un giro di vite iniziato con lo stallo dell'IPO nel novembre 2020.

Un gestore di fondi con sede a Shanghai, che ha rifiutato di essere identificato, ha detto che un'IPO di Ant o il completamento della sua ristrutturazione, invierebbe un segnale molto positivo al mercato. Ma avverte che Ant non è tecnicamente pronta per un'IPO, in quanto non ha ancora ottenuto le licenze necessarie per la sua attività rinnovata, e che "anche se è quotata, Ant è diventata un animale molto diverso".

Andy Maynard, responsabile delle azioni di China Renaissance, sta acquistando azioni cinesi, in attesa che l'IPO di Ant avvenga effettivamente.

"Si tratta di un lento scongelamento della pressione normativa", ha detto Maynard. "Se l'economia fosse ancora positiva e il COVID non fosse un problema, starebbero ancora mettendo il martello sulla testa delle aziende tecnologiche".

DUE SU TRE

Alibaba è la posizione più grande nei libri di Thomas Hayes, presidente e membro dirigente di Great Hill Capital, un hedge fund con sede a New York. Per Hayes, il punto di svolta è stato quando Ant ha nominato il presidente della borsa di Hong Kong, Laura Cha, nel suo consiglio di amministrazione questo mese. Ora sta aspettando che la sua tesi di un rally significativo si realizzi.

"Ci saranno battute d'arresto e scossoni lungo il percorso, ma la marea è cambiata", ha detto Hayes, aggiungendo che l'aumento di circa il 60% di Alibaba da marzo è solo l'inizio di quello che si aspetta sia un forte rally.

Brian Jacobsen, stratega senior degli investimenti presso Allspring Global Investments, un gestore patrimoniale con sede a Charlotte, Carolina del Nord, il cui team si sta avvicinando alle azioni cinesi, ha detto che le incertezze rimangono, ma che ci si aspetta che la Cina sia meno severa.

"A un certo punto, gli investitori devono accettare i rischi e decidere se i prezzi si sono abbassati abbastanza", ha detto.

Le azioni della Cina continentale sono a buon mercato. Secondo i dati di Refinitiv, gli utili delle aziende cinesi sono stimati in crescita del 12,4% nel 2022, ma il loro rapporto prezzo-utili a 12 mesi è di 9,62, il secondo più basso in Asia dopo la Corea del Sud.

Gli investitori stranieri hanno iniziato a comprare dal 27 maggio, secondo i dati dei flussi del programma Stock Connect che collega i mercati continentali a Hong Kong. Per il mese fino al 9 giugno, hanno acquistato azioni A per un valore di 29,6 miliardi di yuan (4,4 miliardi di dollari), contro i 16,8 miliardi di yuan di tutto maggio.

"Abbiamo assistito al ritorno di denaro dall'estero, compreso quello a lungo termine, che non se ne va immediatamente. Soldi provenienti dal Medio Oriente, dall'Europa o anche dagli Stati Uniti", ha detto il gestore del fondo di Shanghai.

Dei tre grandi rischi per l'economia - la regolamentazione, i blocchi COVID-19 e il delisting delle azioni cinesi dalle borse statunitensi - gli investitori sono consapevoli che l'ultimo rimane ancora un grande rischio.

L'indice S&P China ADR è sceso del 55% dal novembre 2020, mese in cui l'IPO di Ant si è bloccata, segnando l'inizio del giro di vite normativo.

Le azioni di Alibaba sono aumentate di oltre un terzo dalla fine di aprile, ma sono ancora in calo di quasi due terzi rispetto al picco di fine ottobre 2020.

"Posso dire che la scomparsa di Jack Ma è ancora un fattore che influisce sulla mia opinione su quale sia la realtà dei mercati liberi cinesi e su come ciò possa influire sulle valutazioni di alcune aziende", ha detto Jimmy Lee.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
ALIBABA GROUP HOLDING LIMITED 1.08%90.74 Prezzo in differita.-24.43%
CHINA RENAISSANCE HOLDINGS LIMITED -4.69%8.33 Prezzo in differita.-40.87%
DIDI GLOBAL INC. 5.00%2.94 Prezzo in differita.-43.78%
UNITED STATES DOLLAR (B) / CHINESE YUAN IN HONG KONG (USD/CNH) 0.29%6.80188 Prezzo in differita.6.83%