La costruzione del grattacielo si è interrotta all'inizio di novembre, quando Signa ha smesso di pagare il suo costruttore. Le discussioni sull'acquisizione da parte di Kuehne sono piuttosto avanzate, ma non è stata presa alcuna decisione, ha riferito il quotidiano tedesco Handelsblatt, citando una fonte.

Kuehne è il proprietario di maggioranza del gruppo di trasporti Kuehne und Nagel, nonché un azionista della compagnia aerea tedesca Lufthansa e della compagnia di navigazione Hapag Lloyd.

Signa, proprietaria del Chrysler Building di New York e del negozio britannico Selfridges, e i portavoce di Kuehne e della città di Amburgo non hanno risposto alle richieste di commento di domenica.

Fondata dal miliardario austriaco René Benko, Signa ha dovuto affrontare una tempesta di costi di costruzione elevati e tassi di interesse in aumento. Questo ha portato all'insolvenza della sua filiale Signa Real Estate Management Germany venerdì scorso, come riporta la rivista Spiegel.

La costruzione di sei siti in fase di sviluppo da parte di Signa in Germania è stata interrotta a metà novembre, sottolineando la profondità dei problemi dell'azienda e del più ampio settore immobiliare.