Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Anche se Singapore elimina il divieto di sesso gay, le famiglie LGBT ritengono che non sia cambiato granchÚ

30-11-2022 | 00:04
FILE PHOTO: A message of hope is seen at Pink Dot, an annual event organised in support of the LGBT community, at the Speakers' Corner in Hong Lim Park in Singapore

Olivia Chiong e sua moglie sentono che il governo di Singapore ha chiarito a loro e ai loro due figli che non appartengono alla cittÓ-stato.

Quindi, il voto di questa settimana da parte del Parlamento di Singapore per la depenalizzazione del sesso gay non ha cambiato nulla della dolorosa decisione della famiglia di andarsene piuttosto che vedere i propri figli privati dell'istruzione scolastica - perché il loro status legale rimane lo stesso.

Sebbene Chiong, nata in Indonesia, abbia vissuto a Singapore per decenni come residente permanente, abbia sposato un cittadino singaporiano all'estero e abbia dato alla luce il loro primo figlio a Singapore, alla sua prima figlia è stata negata la residenza permanente a 18 mesi.

Chiong dice che non le è stata fornita alcuna ragione per cui il governo ha rifiutato la residenza di sua figlia, anche se probabilmente non ha aiutato il fatto che abbia dovuto fare domanda come madre single e straniera, perché il suo matrimonio non era ufficialmente riconosciuto.

Senza la residenza legale o un pass per studenti, che può essere negato, anche le scuole private di Singapore non possono iscrivere un bambino.

Società ricca e a cavallo tra valori tradizionali e progressisti, questa settimana Singapore ha depenalizzato il sesso tra uomini e allo stesso tempo ha consolidato la definizione di matrimonio tra uomo e donna e di famiglia come madre, padre e figli.

"Cercheremo di mantenere un equilibrio... per sostenere una società stabile con valori familiari tradizionali ed eterosessuali, ma con spazio per gli omosessuali per vivere la loro vita e contribuire alla società", ha detto il Ministro degli Interni K. Shanmugam al Parlamento.

La mossa mantiene uno status quo sfavorevole per i figli di coppie come Chiong e sua moglie, che nel frattempo si sono trasferiti negli Stati Uniti.

Sebbene la decisione del Governo di abrogare la legge sulla sodomia di epoca coloniale sia stata accolta come una vittoria simbolica per la comunità gay, molti temono che le famiglie LGBT continueranno a soffrire a causa delle politiche pubbliche che favoriscono i matrimoni e le famiglie eterosessuali.

Per Chiong, che ha sposato sua moglie singaporiana negli Stati Uniti, l'abrogazione è "un passo avanti e 10 indietro".

"Cosa sta cercando di fare il Governo? Sta cercando di dirle: 'Mandi via suo figlio'?", ha detto la 42enne in un'intervista telefonica da Seattle, dove ora vive.

La famiglia è emigrata nel 2016.

LENTO A CAMBIARE

A Singapore, l'atteggiamento di base nei confronti della comunità LGBT è diventato più liberale negli ultimi anni, soprattutto tra i giovani.

Tra i singaporiani di età compresa tra i 18 e i 25 anni, circa il 42% ha accettato il matrimonio omosessuale nel 2018, rispetto al 17% di cinque anni prima, secondo un sondaggio dell'Institute of Policy Studies.

Ma le leggi sono più lente a cambiare.

Il Governo sostiene che la sua politica "è ed è sempre stata quella di sostenere il matrimonio eterosessuale e di promuovere la formazione di famiglie all'interno di tali matrimoni".

Il Primo Ministro in carica Lawrence Wong ha affermato che queste politiche non cambieranno durante il suo mandato.

Gli attivisti affermano che le politiche nazionali su una serie di questioni, tra cui l'adozione, la maternità surrogata, l'istruzione, i media e l'alloggio, sono tali che i figli di genitori LGBT sono effettivamente penalizzati per il fatto di far parte di famiglie non tradizionali.

Ivan Cheong, avvocato familiarista di Withers KhattarWong, che ha come clienti le famiglie LGBT, ha detto che i figli di chiunque risieda nella città-stato dovrebbero almeno avere il diritto di essere iscritti "a scuole private e a tariffe non sovvenzionate", dato che molti genitori sono disposti a pagare tasse scolastiche fino a 20.000 S$ (14.530 dollari) all'anno.

Ma gli influenti gruppi conservatori che si sono opposti con forza all'abolizione del divieto di sesso gay rendono politicamente scomodo per il partito al potere modificare ulteriormente le leggi.

Un'alleanza di oltre 80 chiese di Singapore ha denunciato l'abrogazione del divieto di sesso gay come una "decisione estremamente deplorevole" che "celebra l'omosessualità".

Questa settimana i legislatori hanno modificato la Costituzione in modo che solo il Parlamento, dominato dal partito al potere, possa definire i matrimoni.

Tali decisioni non dovrebbero essere guidate dai tribunali, hanno detto i ministri del governo, citando la decisione della Corte Suprema indiana di agosto di ampliare la definizione di relazioni familiari.

Tuttavia, le modifiche non chiudono la porta a un futuro Parlamento che amplierà la definizione di matrimonio.

'PUNIRE IL BAMBINO'

Le famiglie LGBT di Singapore temono che ulteriori cambiamenti non arriveranno in tempo per loro.

Un single gay di Singapore, che ha rifiutato di essere nominato a causa della sensibilità della questione, ha detto che deve lasciare il Paese ogni tre mesi per rinnovare il visto turistico del suo bambino, nato all'estero tramite maternità surrogata.

Mentre spera che il bambino possa ottenere la cittadinanza in tempo per la scuola, sta anche lavorando a un "piano B" per lasciare il suo Paese.

Una coppia britannica, residente permanente che ha trascorso un decennio a Singapore, è stata costretta a tornare in Gran Bretagna a metà del 2020 dopo che ai loro due figli, nati da maternità surrogata, sono stati negati i visti di residenza e di studio.

Uno dei padri, che ha rifiutato di essere nominato, ha detto di conoscere almeno una dozzina di famiglie che stanno affrontando gli stessi ostacoli, molte delle quali con almeno un genitore singaporiano.

"Lo si fa ai propri cittadini ed è crudele", ha detto. "State punendo il bambino".

Il Governo non ha risposto alle domande di Reuters sui diritti delle famiglie LGBT e sulla residenza e l'accesso all'istruzione dei loro figli.

Chiong, ora product manager a Seattle, dice che la sua famiglia non ha intenzione di tornare a Singapore.

"Negli Stati Uniti, non si sa nemmeno chi nella scuola o nella classe sia americano o meno. Educano tutti i bambini. Trattano tutti i bambini allo stesso modo", ha detto.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
MSCI SINGAPORE (GDTR) -0.25%5871.5 Prezzo in tempo reale.5.85%
WULIANGYE YIBIN CO.,LTD. 0.51%210.06 Prezzo di chiusura.16.25%
Ultime notizie "Economia"
23:03La Corea del Nord dice che le esercitazioni degli Stati Uniti hanno portato la situazione a una 'linea rossa estrema' -KCNA
MR
22:58Il gruppo delle compagnie aeree statunitensi critica gli sforzi della Casa Bianca in materia di concorrenza
MR
22:52I combattimenti non cessano nell'Ucraina orientale, la Russia subisce gravi perdite - Kyiv
MR
22:48Marketmind: Cavalcare il drago della Fed
MR
22:44La morte di Tyre Nichols alimenta la spinta per le riforme della polizia di Memphis
MR
22:42Factbox-Tetto del debito degli Stati Uniti: Un voto diretto non è il percorso abituale
MR
22:24L'utile del quarto trimestre di MetLife è calato del 33%
MR
21:59Wall Street accelera con la Fed, Nasdaq +2,07%
AW
21:58Fed alza tassi di 25 punti base, salgono ai massimi dal 2007
AW
21:33Esclusivo-Grupo Mexico supera l'importante ostacolo dell'accordo con Citi con un pacchetto di debito da 5 miliardi di dollari - fonti
MR
Ultime notizie "Economia"