Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaProfessionisti della FinanzaCalendarioSettori 

BORSA: commento di chiusura

05-08-2022 | 17:55

MILANO (MF-DJ)--Chiusura debole per piazza Affari e le altre borse europee con il Ftse Mib che a fine giornata cede lo 0,26%.

Da Oltreoceano da evidenziare che l'economia degli Stati Uniti ha

creato 528.000 posti di lavoro nei settori non agricoli a luglio,

stracciando il consenso degli economisti che si aspettavano un aumento di

255.000 unitá. I posti di lavoro creati dal settore privato sono invece

risultati pari a 471.000 unitá.

Sempre a luglio, il tasso di disoccupazione si è attestato al 3,5%,

sotto il consenso al 3,6%. Infine, il dato sui payroll di giugno è stato

rivisto a 398.000 unitá e quello di maggio a 386.000 unitá.

In Italia, invece, a giugno si rileva, per il secondo mese consecutivo, una flessione congiunturale della produzione industriale. Nel dettaglio a giugno la produzione industriale diminuisce del 2,1% rispetto a maggio.

Infine, la produzione industriale in Germania è aumentata dello

0,4% a livello mensile a giugno. Su base annuale, il dato è in calo dello

0,5%. La lettura congiunturale è superiore alle attese del consenso degli

economisti al -0,3% m/m.

A Milano forti acquisti, tra le banche, su Bper (+9,7%) che ha pubblicato conti oltre le attese degli analisti. Effetto conti anche su Credem (+3,01%). Bene pure Banco Bpm (+1,68%), Mediobanca (+0,8%), Unicredit (+1,77%) e Intesa Sanpaolo (+1,74%). In rosso invece B.Mps (-6,74%) all'indomani dei risultati.

In luce sul paniere principale Pirelli (+4,3%) in scia a dati oltre le attese del mercato. Bene anche Tim (+1,85%) e Saipem (+1,52%) mentre hanno perso terreno Stm (-2,51%) e Terna (-3,39%).

Nel resto del listino in rosso Illimity (-6,92%) e Saras (-7,89%) mentre ha chiuso in progresso Safilo G. (+5,13%).

fus


(END) Dow Jones Newswires

August 05, 2022 11:54 ET (15:54 GMT)

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. -7.39%24.025 Prezzo in differita.-71.02%
BANCO BPM S.P.A. 0.49%2.657 Prezzo in differita.0.23%
BPER BANCA S.P.A. 0.13%1.559 Prezzo in differita.-14.65%
CREDITO EMILIANO S.P.A. 1.25%5.67 Prezzo in differita.-3.78%
ILLIMITY BANK S.P.A. 1.71%6.825 Prezzo in differita.-49.05%
INTESA SANPAOLO S.P.A. 1.53%1.682 Prezzo in differita.-27.22%
MEDIOBANCA S.P.A. 2.36%7.792 Prezzo in differita.-24.71%
MSCI ITALY (STRD) -0.20%203.987 Prezzo in tempo reale.-34.68%
PIRELLI & C. S.P.A. 0.67%3.293 Prezzo in differita.-46.46%
SAFILO GROUP S.P.A. 1.78%1.258 Prezzo in differita.-21.47%
SAIPEM SPA -3.40%0.591 Prezzo di chiusura.-99.33%
SARAS S.P.A. 4.26%0.9412 Prezzo in differita.63.54%
STMICROELECTRONICS N.V. -0.96%31.485 Prezzo in tempo reale.-26.70%
STOXX ITALY 20 (EUR) 0.51%927.34 Prezzo in differita.-22.42%
STOXX ITALY 45 (EUR) 0.57%92.35 Prezzo in differita.-23.71%
STOXX ITALY TMI (EUR) 0.62%93.75 Prezzo in differita.-24.47%
TELECOM ITALIA S.P.A. 3.56%0.1891 Prezzo in differita.-57.95%
TERNA S.P.A. 1.21%6.348 Prezzo in differita.-11.86%
UNICREDIT S.P.A. 1.73%10.374 Prezzo in differita.-24.76%
Ultime notizie "Materie Prime"
13:50Gas : Cingolani, price cap nazionale non si può fare
DJ
13:48Gas : Cingolani, in Ue discuteremo di tetto con forchetta
DJ
13:35Save: ad aeroporto Venezia livello 4+ Airport Carbon Accreditation ACI Europe
DJ
13:28Rocket S.C. : perdita di 0,25 mln in 1* sem, +249% ricavi
DJ
13:06Energia: da Cncc piano consumi, -10% in centri commerciali
DJ
11:37Enel: Unc; ottima notizia da Antitrust, vittoria consumatori
DJ
11:23I titoli europei sono in rialzo, l'inflazione della zona euro raggiunge il record del 10%.
MR
11:14A2A: rileva Sea Energia, obiettivo decarbonizzazione aeroporti
DJ
11:09Bollette : Coldiretti; italiani tagliano spesa, a rischio filiera da 575 mld
DJ
11:01L'oro sta affrontando il calo trimestrale più forte da 1 anno e mezzo a questa parte, a causa dell'aumento dei tassi.
MR
Ultime notizie "Materie Prime"