Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietąMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

BoJ : offrirą prestiti a tasso zero per contrastare cambiamenti climatici

16-07-2021 | 09:39

MILANO (MF-DJ)--La Bank of Japan fornirà prestiti a tasso zero alle banche commerciali per aiutare le aziende a finanziare progetti per mitigare il cambiamento climatico.

La mossa della BoJ si inserisce nel dibattito globale sull'opportunità che le banche centrali debbano ampliare il loro mandato oltre il loro tradizionale obiettivo di stabilità dei prezzi. La banca centrale giapponese ha affermato che il cambiamento climatico deve essere affrontato a causa del suo significativo impatto economico e finanziario.

La Banca centrale europea ha illustrato la scorsa settimana la sua roadmap per combattere il cambiamento climatico, anche attraverso i suoi programmi di acquisto di obbligazioni.

La BOJ ha affermato che gli investimenti o prestiti ammissibili includono prestiti verdi, obbligazioni verdi, prestiti legati alla sostenibilità e obbligazioni con obiettivi di performance relativi agli sforzi sul cambiamento climatico.

Le banche che concedono prestiti utilizzando la nuova struttura riceveranno maggiori esenzioni dal tasso di interesse negativo attualmente applicato su alcuni dei loro depositi presso la banca centrale.

Sempre oggi, la BoJ ha abbassato le sue previsioni di crescita per l'anno che si concluderà a marzo 2022.

Nella sua relazione trimestrale sulle prospettive macro, il consiglio di amministrazione della banca prevedeva che l'economia giapponese crescesse del 3,8% nell'anno fiscale in corso, rispetto alla precedente proiezione del 4,0% pubblicata ad aprile. La BoJ ha affermato di aspettarsi una crescita del 2,7% nell'anno conclusosi a marzo 2023, in aumento rispetto a una precedente proiezione di espansione del 2,4%.

Il board della banca ha anche affermato che si aspetta che i prezzi al consumo core, una cifra che esclude il cibo fresco, aumenteranno dello 0,6% a/a nell'anno che si concluderà a marzo 2022. Si tratta di un valore inferiore all'obiettivo di inflazione del 2%, ma superiore alla sua precedente proiezione di +0,1%.

La banca centrale ha mantenuto il suo obiettivo per i tassi di interesse a breve termine a -0,1% e il suo obiettivo per il rendimento dei titoli di stato giapponesi a 10 anni intorno allo zero.

lus

(END) Dow Jones Newswires

July 16, 2021 03:38 ET (07:38 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
24/09Il dollaro sale mentre l'incertezza di Evergrande vortica
MR
24/09La banca centrale cinese promette un giro di vite sul trading di criptovalute
MR
24/09Nota di chiusura
DJ
24/09IMPRESE: soddisfazione di Tivoli Group per partecipazione a Mipel Lab
DJ
24/09UE: Norvegia e Islanda primi Paesi associati a programma Orizzonte Europa
DJ
24/09USA: funzionari chiedono multe contro aziende che non segnalano attacchi hacker
DJ
24/09COVID: regole più severe di Tokyo per Olimpiadi invernali Pechino
DJ
24/09SAVE: con Aer Tre e Catullo esce da Assaeroporti
DJ
24/09ASSICURAZIONI: MioAssicuratore lancia su Mamacrowd campagna di equity crowdfunding
DJ
24/09CATHIE WOOD: Il giro di vite cinese sul bitcoin è un altro colpo per l'ARK ETF di Cathie Wood
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"