MILANO (Reuters) - In Piazza Affari prevalgono i segni più in avvio di giornata, anche se il peso dello stacco dividendi di numerose blue chip spinge gli indici al ribasso.

Il FTSEMib segna un ribasso dell'1,2%, mentre i futures scadenza giugno sullo stesso indice - che non sono condizionati dallo stacco cedole - viaggiano in frazionale rialzo.

In una settimana che si presenta tranquilla, senza appuntamenti macro rilevanti, salgono i titoli dell'energia grazie alla forza del greggio. Saipem sale del 2,27%, Erg dell'1,7%, Eni +1,5%.

Si raffreddano le banche dopo una buona partenza. UniCredit, cui un tribunale russo ha ordinato il sequestro di asset, cede lo 0,5%, Banco Bpm perde l'1%.

Sale Unipol (+1,9%) dopo che Berenberg ha alzato il target price a 11,5 da 8 euro.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)