Per coloro che ancora ieri si ponevano la domanda (me compreso), la conclusione è chiara: le elezioni europee hanno smorzato l'umore dei mercati europei a causa delle conseguenze che hanno avuto in Francia. Non ho alcuna opinione sulle tattiche utilizzate da Emmanuel Macron, ma sono d'accordo con una cosa che ha detto mercoledì: le maschere si stanno togliendo. Questo sarà il caso dei candidati nelle prossime due settimane e nel periodo tra i due turni. Ma anche per gli elettori. In un certo senso, si potrebbe dire che anche il poco brillante Olaf Scholz ne sta pagando il prezzo. Le due maggiori economie europee sono in crisi. Non c'è da stupirsi se ieri Parigi e Francoforte hanno perso il 2%. Gli investitori stressati possono rivolgersi a Zurigo, dove il trio Roche, Nestlé e Novartis, titoli difensivi vecchio stile, sono scesi meno che altrove.

Negli Stati Uniti la performance è stata mista, ma l'S&P500 e il Nasdaq 100 hanno superato i loro massimi. Il concetto di "chi vince prende tutto" è perfettamente illustrato dall'andamento delle azioni negli ultimi tempi (è così da molto tempo, ma oggi è ancora più evidente). Ieri il mercato è stato nuovamente trascinato al ribasso dalla tecnologia, in particolare da Nvidia e Broadcom, i due principali titoli "AI convalidati" del mercato azionario statunitense. Se a ciò si aggiunge la forte performance di Eli Lilly, con il suo marchio "validato per il trattamento dell'obesità", si ottengono le tre locomotive del mercato. Anche Tesla è andata bene, ma il titolo va a corrente alternata rispetto alle tre società sopra citate. Per concludere le notizie della settimana, ieri Apple si è avvicinata di un soffio a Microsoft per il titolo a maggiore capitalizzazione di mercato al mondo. Ma Nvidia si trova al 3% dietro il duo, il che suggerisce che i giornali che preannunciano l'arrivo del gruppo di Jensen Huang devono essere preparati.

Così, Wall Street sta accumulando massimi storici, ma a singhiozzo e lasciando a piedi alcune delle società quotate. Tuttavia, le ultime notizie sono state positive per la traiettoria politica degli Stati Uniti: l'arsenale della Fed è stato rimpinguato dal continuo calo dell'inflazione e dai segnali di raffreddamento dei prezzi in futuro, ed è stata in grado di impegnarsi per un taglio dei tassi quest'anno, tenendo in sospeso un secondo possibile taglio. Il mercato, dal canto suo, dà quasi per scontato due tagli dei tassi tra settembre e dicembre. Ciononostante, l'S&P500 ha guadagnato il 4% in un mese, ma la sua ponderazione equivalente è scesa dell'1%: sono ancora le large cap che piacciono tanto agli investitori a guidare il trend.

È il momento del nostro contenuto rilassante del venerdì. Qualche giorno fa, un lettore mi ha chiesto se ci fosse un errore in un report sul prezzo di 350 milioni di euro annunciato per la macchina di produzione di nuova generazione di ASML. Dopo aver controllato, si tratta effettivamente del prezzo di listino della bestia, che equipaggerà principalmente TSMC e Intel. Ma ASML non è l'unica azienda quotata in borsa che vende prodotti a prezzi elevati. Ecco alcuni esempi raccolti a destra e a manca. Quali sono i prodotti più costosi di Airbus, ASML, Ferrari, Hermès, Compagnie Financière Richemont, Caterpillar, Deere, The Italian Sea Group e Intuitive Surgical?

  • Cominciamo dal fondo. Il produttore di macchinari agricoli Deere vende una mietitrice di canna da zucchero per 1,25 milioni di dollari.
  • Il gruppo statunitense di apparecchiature mediche high-tech Intuitive Surgical vende i suoi robot chirurgici Da Vinci a 1,5 milioni di dollari l'uno.
  • Prezzi molto alti per i nuovi modelli si trovano da Hermès. Ma il record sembra provenire da un'asta di qualche anno fa, quando una borsa Birkin Bijou è stata venduta a più di 2 milioni di dollari.
  • Un altro gruppo del lusso, la Compagnie Financière Richemont, ha visto una collana della sua divisione Van Cleef & Arpels venduta per 2,2 milioni di dollari, sempre all'asta.
  • Torniamo all'industria pesante con Caterpillar, il cui iconico camion da miniera gigante, il CAT 797, è stato venduto per 5 milioni di dollari.
  • Alla Ferrari, molti modelli raggiungono prezzi a due cifre di un milione di dollari. Ma a quanto pare l'auto più ambita è una Ferrari 250 GTO con livrea blu-argento, che è stata battuta all'asta per 70,2 milioni di dollari.
  • Siamo ancora nel settore del lusso, ma un lusso che galleggia: diversi produttori di yacht vendono barche molto costose. The Italian Sea Group, ad esempio, ha chiesto 85 milioni di euro per una delle sue ultime creazioni personalizzate.
  • Infine, Airbus. Gli aerei civili raggiungono prezzi molto elevati, anche se sappiamo che i prezzi di listino non si applicano mai e che gli sconti possono essere sostanziali. L'aereo più costoso della gamma, l'A350-1000 widebody, ha un prezzo di listino di 400 milioni di dollari (questo prezzo è tratto da varie fonti, perché Airbus non fornisce più un elenco di prezzi teorici dal 2018). A quel prezzo, possiamo acquistare 320 raccoglitori di canna da zucchero da John Deere, che probabilmente ci farà un prezzo considerando la quantità.

Passiamo a considerazioni più serie. Questa mattina, un'altra banca centrale è sulla bocca di tutti: la Banca del Giappone (BoJ) ha mantenuto lo status quo sui tassi di interesse, come previsto, ma ha rinviato a luglio l'annuncio del suo piano di riduzione degli acquisti di asset. Il mercato si aspettava una politica leggermente più restrittiva. Lo yen è sceso e le azioni giapponesi hanno rafforzato i loro guadagni dopo l'annuncio. Più vicino a noi, lo spread tra il costo del debito tedesco e quello del debito francese è salito a 69 punti, segno della sfiducia del mercato obbligazionario francese in un contesto elettorale esplosivo. Non era così alto dal 2017. Per avere un'idea, al 3,16% per dieci anni, il rendimento del debito francese è salito al livello del Portogallo (3,17%). Per quanto riguarda l'agenda macroeconomica della giornata, l'attenzione si concentrerà sulla fiducia dei consumatori statunitensi, prevista per le 16:00 attraverso il sondaggio dell'Università del Michigan, che gli economisti si aspettano mostri un leggero miglioramento rispetto al basso livello di maggio.

Nella regione Asia-Pacifico il sentimento rimane contrastante, come per tutta la settimana. La decisione della Banca del Giappone, o meglio la sua assenza, ha permesso al Nikkei 225 di guadagnare lo 0,3%, insufficiente a portare l'indice in verde per la settimana. La settimana negativa della Cina è stata confermata dai cali di Shanghai e Hong Kong alla fine della sessione di venerdì. La Corea del Sud e Taiwan, invece, hanno beneficiato della forza dei loro titoli tecnologici per chiudere in territorio positivo, seguendo la scia del settore dei semiconduttori statunitense. L'India è salita dello 0,2%, mentre l'Australia ha chiuso in calo dello 0,3%, in una settimana generalmente ribassista. Gli indicatori anticipatori europei sembrano destinati a rimbalzare, ma la tendenza sembra piuttosto fragile.

I punti salienti dell'economia di oggi

La seconda stima dell'inflazione di maggio in Francia (ore 8.45) sarà accompagnata dai dati sulla fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan alle ore 16.00. Consulta l'agenda completa qui.

L'euro scende a 1,074 dollari. L'oro viene scambiato a 2.304 dollari per oncia. Il petrolio rimane fermo, con il Brent del Mare del Nord a 82,39 dollari al barile e il greggio leggero statunitense WTI a 78,19 dollari. Il rendimento del debito USA a 10 anni scende al 4,26%. Il Bitcoin viene scambiato a 66.800 dollari USA.

In Italia

Principali cambiamenti nelle raccomandazioni

  • Danieli & C. Officine Meccaniche S.p.a.: Equita SIM conferma il suo rating di acquisto e aumenta il prezzo obiettivo da 31 a 42 EUR.
  • Lottomatica Group S.p.a.: Redburn Atlantic avvia una raccomandazione neutrale con un prezzo obiettivo di 12,45 EUR.
  • Mfe-Mediaforeurope N.v.: Equita SIM conferma il suo rating di hold con un prezzo obiettivo aumentato da 3,30 a 4,10 EUR.
  • Ovs S.p.a.: Equita SIM mantiene la raccomandazione Buy con un obiettivo di prezzo elevato da 3,10 a 3,30 EUR. Kepler Cheuvreux conferma il suo rating di acquisto e alza il prezzo obiettivo da 2,80 a 3,10 EUR. Mediobanca conferma il rating outperform con un prezzo obiettivo aumentato da 3,40 a 3,50 EUR.
  • Stellantis N.v.: Intesa Sanpaolo conferma il rating hold con un prezzo obiettivo ridotto da 23,60 a 22 EUR. Mediobanca conferma il rating neutrale con un prezzo obiettivo ridotto da 24 a 22,40 EUR.

Annunci importanti (e meno importanti)

  • L'amministratore delegato di TIM Brasil, Alberto Griselli, ha affermato giovedì che l'accordo della sua società madre Telecom Italia di vendere la sua rete fisica potrebbe fornire un ulteriore impulso alla sua attività in Brasile.
  • Ulisse Biomed Spa e Ikonisys SA, società specializzata nella diagnosi precoce e accurata dei tumori attraverso una soluzione unica e completamente automatizzata per i laboratori di analisi mediche, hanno comunicato giovedì di aver avviato una collaborazione strategica per migliorare le loro capacità tecniche e commerciali nella diagnostica oncologica.
  • Le sinergie derivanti dalla creazione di Stellantis ammontano ora a 8,4 miliardi di euro all'anno, afferma il CEO.
  • È probabile che Lufthansa ottenga l'approvazione dell'antitrust dell'Unione Europea per la sua offerta di acquisto di una partecipazione nella compagnia aerea italiana di proprietà statale ITA, con le autorità di regolamentazione che propendono per l'approvazione dell'affare, hanno detto giovedì tre persone con conoscenza diretta della questione.
  • Webuild definisce pricing di nuovi bond per EUR500 milioni.
  • TXT e-solutions Spa ha fatto sapere mercoledì di aver acquistato, tra il 3 e il 7 giugno, 4.678 azioni al prezzo medio di EUR20,619 per un controvalore complessivo di EUR96.457,25.
  • Transcript : OVS S.p.A., Q1 2025 Earnings Call, Jun 13, 2024 (Alpha Value).

Nel mondo

Grandi (e piccoli) annunci

Dall'Europa

  • Bellway conferma la sua offerta di acquisto da 8,3 miliardi di dollari per la rivale Crest Nicholson.
  • Euronext annuncia che il CAC40 rimane invariato e che GTT e Spie sostituiscono Soitec e Pluxee nel CACNext20. Queste due società sono state ritrasferite nel CACLarge60. Casino ed Esso entrano a far parte della SBF120, da cui sono uscite Solutions 30 e X-Fab. I cambiamenti entreranno in vigore il 17 giugno.
  • TotalEnergies vende la sua filiale del Brunei.
  • UBS venderà le attività cinesi di Credit Suisse ad un fondo statale.
  • I rappresentanti di Spagna e Turchia hanno firmato giovedì quattro accordi che mirano a "rafforzare le relazioni commerciali e di investimento" tra i due Paesi, nell'ambito dell'Incontro di Alto Livello tenutosi a Madrid.
  • Accor e LVMH firmano una partnership strategica per accelerare lo sviluppo di Orient Express.
  • Stellantis ha almeno due stabilimenti negli Stati Uniti che necessitano di un'importante revisione, secondo il suo CEO.
  • La Germania sta cercando di impedire l'entrata in vigore delle nuove tariffe UE sui veicoli elettrici cinesi, o almeno di alleggerirle.
  • EPC Groupe e TotalEnergies uniscono le forze per un progetto di centrale solare in Occitania.
  • BNP Paribas e BPCE uniscono le forze sui pagamenti.
  • Repsol estende l'AI a tutti i suoi dipendenti con l'assistente Copilot di Microsoft.
  • Aena ha assegnato a Lantania, in joint venture con Saglas Obras y Servicios, un contratto da 14,4 milioni di euro per la manutenzione del campo d'aviazione, dello sviluppo urbano e degli accessi dell'Aeroporto Adolfo Suárez Madrid-Barajas per un periodo di due anni, prorogabile per lo stesso periodo e importo.
  • La Francia si offre di acquistare le attività strategiche di Atos sulla base di un valore aziendale di 700 milioni di euro (EV = debito incluso).
  • Ubisoft lancia un nuovo piano di partecipazione azionaria dei dipendenti.
  • Mercedes investirà 360 milioni di dollari nello Stato indiano di Maharashtra.
  • Le principali pubblicazioni di oggi: Tesco...

Dalle Americhe

  • Adobe sale del 15% nelle contrattazioni after-hours dopo i risultati trimestrali.
  • L'accordo sulle commissioni da 30 miliardi di dollari tra Visa e Mastercard è in pericolo.
  • Microsoft ritarda il lancio di Recall AI a causa di problemi di sicurezza.
  • New York Community Bancorp ha acquisito le attività di Signature Bank per un valore equo totale di 37,8 miliardi di dollari.
  • L'esercito di piccoli investitori di Musk festeggia l'approvazione di un pacchetto di compensi da 56 miliardi di dollari per il capo di Tesla.
  • Tyson Foods sospende il direttore finanziario John Tyson dopo il suo arresto.
  • ON Semiconductor taglierà 1.000 posti di lavoro.
  • GameStop rinvia l'incontro con gli azionisti al 17 giugno a seguito di difficoltà tecniche.
  • Wells Fargo licenzia i banchieri che avevano creato un sistema per far sembrare che fossero alla loro scrivania, mentre in realtà venivano portati a fare un giro.
  • Teva fa causa a Corcept per un 'monopolio' sul mifepristone nel trattamento di una malattia rara.
  • Le principali pubblicazioni di oggi: niente...

Il resto del calendario globale delle pubblicazioni qui.

Letture