L'umore generale rimane positivo sui mercati azionari, che approfittano della speranza che le banche centrali abbassino i tassi per una volta. Questa settimana il costo del denaro è sceso dal 5 al 4,75% in Canada e dal 4,50 al 4,25% nella zona euro. Gli investitori si aspettano che anche la banca centrale statunitense inizi a tagliare i tassi nel prossimo futuro. L'accumulo di dati economici statunitensi poco brillanti negli ultimi tempi ha rafforzato l'ipotesi di un allentamento monetario a settembre. La scommessa prevalente è che la Fed taglierà il suo tasso di interesse principale dalla fascia “5,50-5,25%” alla fascia “5,25-5%”. Ciò equivarrebbe a un allentamento di un quarto di punto, come hanno fatto la Banca del Canada e la Banca Centrale Europea all'inizio della settimana. I dati sull'occupazione negli Stati Uniti per il mese di maggio, che saranno pubblicati nel pomeriggio, sono il prossimo passo per rafforzare (o indebolire) questa ipotesi.

Ma torniamo a casa. La Banca Centrale Europea ha tagliato i tassi di riferimento di un quarto di punto, il che non è una sorpresa. Faccio una precisazione solo perché i media si sono confusi sulla data dell'ultimo allentamento della BCE. Alcuni hanno detto settembre 2019 e altri marzo 2016. Entrambe le date sono corrette, ma non stiamo parlando della stessa cosa. Il principale tasso di interesse di riferimento della BCE è il tasso di rifinanziamento. L'ultimo taglio risale al settembre 2016, quando la banca centrale lo ha portato dallo 0,05% allo 0%. D'altra parte, la BCE, allora guidata da Mario Draghi, ha effettuato un altro taglio più tardi, nel settembre 2019, ma sul tasso di deposito, da -0,4% a -0,5%. Questa decisione aveva lo scopo di costringere le banche a prestare denaro alle imprese e ai privati, aumentando il costo di mantenere le riserve vincolate.

Una cosa è certa: è passato molto tempo da quando la BCE ha tagliato i tassi. Ciò che è meno chiaro è se questa tendenza continuerà. Christine Lagarde si è guardata bene dal dare un'indicazione precisa sulle intenzioni della banca per le prossime riunioni. Giustamente: la visibilità economica rimane bassa e le previsioni di inflazione fino al 2025 sono state leggermente alzate. Inviando un messaggio medio, la BCE si riserva la possibilità di rimanere in una posizione di attesa se l'inflazione mostra segni di ripresa o, al contrario, di continuare ad allentare la politica se la questione economica prevale su quella dei prezzi. Gli osservatori hanno quindi descritto questa decisione come un ripiegamento dei falchi, che potrei tradurre come “facciamo loro il favore che ci si aspettava, ma continuiamo a chiudere un occhio”.

Le azioni europee hanno preso atto dell'annuncio e hanno chiuso con guadagni vicini a quelli registrati prima della decisione. In un primo momento, gli indici hanno perso il loro vantaggio a causa del leggero aumento delle previsioni sull'inflazione e degli occhi grandi, ma successivamente hanno recuperato. Il FTSE MIB ha guadagnato lo 0,9%, il CAC40, il DAX e il FTSE lo 0,4%. Certo, il FTSE 100 non ha nulla a che fare con la BCE, ma la decisione rafforza la prospettiva che la Banca d'Inghilterra segua il suo esempio, quindi Londra è soddisfatta. Ironia della sorte, i settori più sensibili ai tassi d'interesse in Europa (i servizi di pubblica utilità, che detengono grandi quantità di debito) e il settore immobiliare (che dà il meglio di sé quando il costo del denaro è basso) sono entrambi scesi. Anche in questo caso, la BCE e il settore dei servizi pubblici avrebbero preferito che la BCE parlasse apertamente di ulteriori tagli dei tassi. Non l'ha fatto. Negli Stati Uniti, gli indici hanno digerito i massimi del giorno precedente, in particolare il Nasdaq 100, che ha ceduto lo 0,07% dopo il balzo del 2% di mercoledì. Non c'è molto da commentare, almeno a parte quanto segue.

Oggi si parlerà dei dati mensili sull'occupazione negli Stati Uniti (noti come rapporto NFP). Il mercato ha chiaramente un'inclinazione positiva: tutte le ultime statistiche mostrano che il mercato del lavoro è meno vivace di prima. È ancora meno vivace di quanto pensassero i finanzieri, perché le statistiche precedenti vengono continuamente riviste al ribasso. Ne ho già parlato qui in diverse occasioni: c'è un vero problema di affidabilità delle statistiche, che hanno difficoltà a tenere il passo con l'agilità dell'economia moderna. Quindi, quando i dati saranno resi noti alle 14:30, dovremo guardare ai valori assoluti rispetto alle aspettative, ma anche tenere conto delle possibili revisioni dei dati precedenti, che possono alterare notevolmente il quadro. La Fed si basa su numerosi indicatori per determinare la propria politica monetaria, ma l'inflazione e il mercato del lavoro sono i due più importanti, poiché la loro stabilità rientra nel mandato della banca centrale.

In altre notizie, le statistiche cinesi sono ancora in modalità “sta migliorando, MA”. Ieri sera, le autorità hanno pubblicato dati sulle esportazioni di maggio migliori del previsto, ma dati deboli sulle importazioni. In India, la banca centrale ha lasciato invariato il tasso di riferimento al 6,5%.

L'ultima sessione della settimana si è svolta in tutta la regione Asia-Pacifico. Giappone, Cina continentale e Hong Kong hanno perso circa lo 0,3%. L'Australia ha guadagnato lo 0,5%, mentre la Corea del Sud e l'India sono salite dell'1%. Non c'è quindi una grande tendenza. È probabile che l'Europa si avvii verso l'equilibrio

Il FTSE MIB è in calo dello 0,3% nei primi scambi a 11458 punti. Il Bel20 è stabile a 3917 punti. Lo SMI migliora dello 0,1% a 12251 punti.

I punti salienti dell'economia di oggi

La produzione industriale tedesca (08:00) dominerà la mattinata, seguita alle 14:30 dai dati sull'occupazione statunitense di maggio. Consulta l'agenda completa qui.

L'euro è stabile a 1,0897 dollari. L'oro sale a 2,384 dollari per oncia. I prezzi del petrolio si riprendono lentamente, con il Brent del Mare del Nord a 80 dollari al barile e il greggio leggero statunitense WTI a 75,57 dollari. I rendimenti delle obbligazioni decennali statunitensi si stabilizzano intorno al 4,3%. Il Bitcoin sfiora i 71.300 USD.

In Italia

Principali cambiamenti nelle raccomandazioni

  • Ariston Holding N.v.: HSBC conferma il suo rating di acquisto con un prezzo obiettivo ridotto da 8,40 a 6,60 EUR.
  • Banca Mediolanum S.p.a.: Intesa Sanpaolo mantiene la raccomandazione comprare con un obiettivo di prezzo aumentato da 11,70 a 12,10 EUR.
  • Danieli & C. Officine Meccaniche S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione accumulare con un obiettivo di prezzo ridotto da 43 EUR a 41,80 EUR. BNP Paribas Exane conferma il rating di sovraperformance con un obiettivo di prezzo aumentato da 39 a 47 EUR.
  • Davide Campari-Milano N.v.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione di accumulare con un obiettivo di prezzo aumentato da 10,90 a 11 EUR.
  • Enel S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione di accumulare con un obiettivo di prezzo ridotto da 8,73 a 8,42 EUR.
  • Hera S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe conferma la raccomandazione di acquisto con un obiettivo di prezzo ridotto da 4,75 a 4,65 EUR.
  • Leonardo S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione di acumulare con un obiettivo di prezzo aumentato da 26,50 a 26,90 EUR.
  • Mfe-Mediaforeurope N.v.: Equita SIM mantiene la raccomandazione di mantenere e alza il prezzo obiettivo da 3,30 a 4,10 EUR.
  • Nexi S.p.a : AlphaValue/Baader Europe conferma il suo rating di acquisto con un obiettivo di prezzo aumentato da 7,91 a 8,06 EUR.
  • Pirelli & C. S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione di riduzione con un obiettivo di prezzo ridotto da 6,29 a 6,19 EUR.
  • Prysmian S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione di vendita con un obiettivo di prezzo aumentato da 47,70 a 48 EUR.
  • Saipem S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione di riduzione con un obiettivo di prezzo aumentato da 2,16 a 2,23 EUR.
  • Saras S.p.a.: Mediobanca mantiene la raccomandazione neutrale con un obiettivo di prezzo ridotto da 1,90 a 1,75 EUR. AlphaValue/Baader Europe declassa da aggiungere a ridurre con prezzo obiettivo ridotto da 5,10 a 4,76 EUR.
  • Stellantis N.v.: AlphaValue/Baader Europe conferma il suo rating di accumulare e riduce il prezzo obiettivo da 24 a 23,20 EUR.
  • Telecom Italia S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione accumulare e alza il prezzo obiettivo da 0,27 a 0,29 EUR.
  • Tenaris S.a.: AlphaValue/Baader Europe conferma la raccomandazione di acquisto con un obiettivo di prezzo ridotto da 22,40 a 22,10 EUR.

Annunci importanti (e meno importanti)

  • Unipol acquisisce il 95% del capitale di UnipolSai Assicurazioni.
  • Dovalue ha dichiarato venerdì di aver accettato di acquisire l'intero capitale azionario della società di gestione del credito Gardant da Tiber Investments finanziata da Softbank, un'affiliata di fondi consigliati da Elliott Advisors (UK), e da altri azionisti di minoranza.
  • WIIT ha confermato giovedì che non intende fare una proposta formale di acquisizione per Redcentric.
  • ERG : Aggiornamento del modello (Alpha Value).
  • Roma dovrebbe annunciare a breve un accordo per l'acquisto di ulteriori jet da combattimento Eurofighter per le sue forze aeree, ha detto un alto dirigente di Leonardo.
  • La domanda di mercato per la nuova utilitaria ibrida 500e di Fiat ammonta a circa 100.000-110.000 unità all'anno, ha dichiarato giovedì un dirigente del gruppo, mentre l'azienda offre una versione più economica del suo modello completamente elettrico (EV).
  • L'economia italiana crescerà dell'1% quest'anno, ha dichiarato giovedì l'Istituto nazionale di statistica ISTAT, alzando la precedente previsione dello 0,7% fatta a dicembre. Nel suo rapporto semestrale sulle prospettive economiche, l'ISTAT ha anche previsto che il prodotto interno lordo della terza economia della zona euro aumenterà dell'1,1% nel 2025.

Nel mondo

Grandi (e piccoli) annunci

Dall'Europa

  • Un giudice statunitense ha ordinato un'indagine sul modo in cui Novartis ha pagato 30 milioni di dollari come parte di un accordo di class action antitrust.
  • Qiagen ha annunciato l'abbandono del suo sistema integrato di test PCR NeuMoDx a causa delle difficoltà in questo mercato.
  • Temenos riacquisterà 200 milioni di franchi svizzeri di azioni proprie.
  • Constantia possiede il 96,6% di Aluflexpack.
  • Lastminute semplifica la sua struttura azionaria.
  • Vivendi vende attività a CTS Eventim per 300 milioni di euro.
  • La Germania ordina 38 elicotteri Airbus H225 per la polizia federale. Airbus, che ha ricevuto 237 ordini netti nel 2024, per 256 consegne in 5 mesi.
  • Kering annuncia la nomina di Laurent Claquin a capo del marchio Kering, a partire dal 1° luglio 2024.
  • Vinci acquisisce una partecipazione del 20% nella società di concessione dell'aeroporto di Budapest.
  • Secondo Business Immo, Gecina sta per vendere le sue residenze per studenti per circa 600 milioni di euro.
  • Rexel punta ad una crescita annuale delle vendite dal 5% all'8% nel medio termine, come parte del suo nuovo programma quinquennale.
  • Eurazeo firma un accordo per la vendita di 23 hotel.
  • Ryanair Holdings ha perso il suo appello alla Corte di Giustizia dell'UE contro l'approvazione della Commissione Europea del fondo statale spagnolo da 10 miliardi di euro (10,9 miliardi di dollari) per sostenere le aziende colpite dalla pandemia di coronavirus.
  • Il Fondo Monetario Internazionale giovedì ha alzato la sua previsione di crescita economica spagnola per quest'anno al 2,4 percento dall'1,9 percento, grazie alla forte domanda interna.
  • L'Assemblea Generale Ordinaria degli Azionisti di Amadeus, tenutasi giovedì, ha approvato la distribuzione di un dividendo finale pari a 0,8 euro per azione, che sarà pagato il 4 luglio 2024.
  • Principali pubblicazioni del giorno: no...

Dalle Americhe

  • Gli Stati Uniti hanno confermato l'apertura di indagini antitrust su Microsoft e Nvidia per le loro posizioni dominanti nel campo emergente dell'intelligenza artificiale. Questo non ha destabilizzato i due titoli ieri.
  • Moody's mette sotto osservazione sei banche regionali statunitensi (First Merchants, F.N.B. Corp, Fulton Financial, Old National Bancorp, Peapack-Gladstone Financial e WaFd) per un downgrade a causa della loro esposizione agli immobili commerciali.
  • Walmart sostituirà le etichette cartacee sugli scaffali con display digitali dei prezzi in 2.300 negozi (presumo si tratti dell'accordo con VusionGroup).
  • Emerson vende la sua partecipazione residua nella joint venture Copeland a Blackstone per 3,5 miliardi di dollari.
  • WhatsApp (Meta) lancia nuovi strumenti AI per le aziende.
  • Miglioramento: GameStop sale del 48% grazie ad uno show di Roaring Kitty su YouTube.
  • Secondo S3 Partners, le scommesse short su Nvidia ammontano a 34 miliardi di dollari.
  • Netflix affronta una causa per diffamazione da 170 milioni di dollari per "Baby Reindeer".
  • Hertz prevede di vendere almeno 700 milioni di dollari in obbligazioni convertibili.
  • Piper Sandler acquisterà la rivale più piccola Aviditi Advisors.
  • Principali pubblicazioni del giorno: niente...

Dall'Asia e dal Pacifico

  • I legislatori statunitensi chiedono di aggiungere CATL e Gotion all'elenco dei prodotti vietati all'importazione, secondo il WSJ.
  • Le banche giapponesi MUFG e SMFG collocheranno azioni Toyota per un valore di oltre 8,5 miliardi di dollari, secondo Bloomberg.
  • L'Arabia Saudita dovrebbe raccogliere più di 11,2 miliardi di dollari dall'offerta di azioni di Aramco.
  • Il sindacato Samsung Electronics in Corea del Sud organizza il suo primo sciopero in assoluto.
  • Principali pubblicazioni del giorno: Mediatek, Pegatron...

Il resto del calendario globale delle pubblicazioni qui.

Letture