Alle 14.30 verrà pubblicata l'inflazione PCE statunitense di aprile. Il dato corrisponde ai prezzi pagati dai consumatori solo negli Stati Uniti, il che lo rende un indicatore molto apprezzato per la politica dei tassi di interesse della Fed, anche se viene pubblicato alla fine del mese. In un certo senso, si tratta dell'evento clou del mese, che mette in ombra le celebrazioni previste per il 31 maggio, ovvero la Giornata mondiale senza tabacco (che non è molto popolare tra alcuni dei miei colleghi di MarketScreener) e la Giornata mondiale della lontra (la cui popolarità tra i miei colleghi di MarketScreener mi è sconosciuta).

Lo schema è il solito: se l'inflazione PCE è più bassa del previsto, o se una delle sue componenti principali è più bassa del previsto, gli investitori riterranno che la probabilità di un taglio dei tassi da parte della banca centrale statunitense aumenterà e le azioni saliranno. In caso contrario, i timori della settimana saranno probabilmente amplificati e le azioni si ritireranno, mentre i rendimenti obbligazionari torneranno ai loro massimi. Per essere del tutto obiettivi, l'inflazione PCE è in una fase favorevole. In altre parole, gli ultimi segnali di allarme sono a suo favore, come la componente inflazionistica del PIL statunitense del primo trimestre, di cui ieri è stata diffusa una nuova stima. Ciò detto, non è bastato a rallegrare Wall Street ieri. Nemmeno con l'aiuto del presidente della Fed di New York John Williams, che ha dichiarato di aspettarsi un'inflazione in continuo calo.

A New York, il Nasdaq 100 ha perso più dell'1%, il Dow Jones ha perso lo 0,9% e l'S&P500 ha perso lo 0,6%. Le ultime relazioni sugli utili, accolte male, hanno pesato molto: -20% per Salesforce, -12% per Servicenow, -10% per Agilent! È stata una seduta a dir poco strana, visto che allo stesso tempo il Russell 2000, l'ampio indice PMI statunitense, ha guadagnato l'1%. Per quanto riguarda le stelle del mercato, i “Sette Magnifici” si sono nuovamente divisi in due gruppi, ma a vantaggio dei due brutti anatroccoli dell'anno, Apple e Tesla. Questi due titoli hanno sovraperformato, mentre gli altri hanno contribuito al calo del settore tecnologic

Anche l'Europa è stata un po' un disastro, ma soprattutto verde. Va detto che il vecchio continente era crollato il giorno prima, soprattutto in Italia, Spagna e Francia. Ad eccezione del Benelux, dove l'AEX olandese è stato appesantito dalla cattiva performance dei suoi campioni dei semiconduttori, il Bel20 belga ha nuovamente pagato in contanti il calo del 4% di ArgenX, una delle sue maggiori partecipazioni.

I dati sull'inflazione di oggi definiranno la tendenza. Inflazione dell'Eurozona a maggio alle 11:00 di questa mattina, con un leggero rischio di ripresa più forte del previsto (l'inflazione tedesca, già nota, aveva sorpreso al rialzo). Questo non dovrebbe mettere in discussione il taglio dei tassi della BCE previsto per la prossima settimana. D'altro canto, gli economisti sarebbero meno fiduciosi sulla prossima tappa del calendario in caso di aumento dei prezzi. Inflazione PCE, di cui abbiamo già parlato, alle 14.30.

In un'altra notizia significativa, una giuria ha giudicato Donald Trump colpevole di molteplici reati nel suo processo per corruzione, rendendolo il primo ex presidente degli Stati Uniti a essere condannato in questo modo. A questo punto, ciò non dovrebbe impedirgli di candidarsi alla presidenza, anche se dovesse essere condannato a una pena detentiva prima delle elezioni del 5 novembre.

In Cina, gli indicatori PMI ufficiali hanno sorpreso al ribasso a maggio, mentre le ultime statistiche indicavano piuttosto un rimbalzo. Il PMI manifatturiero cinese è addirittura tornato in territorio di contrazione (49,5 punti a maggio), mentre il mercato si aspettava un'accelerazione. La debolezza è dovuta ai nuovi ordini, in particolare agli ordini di esportazione. Anche l'indicatore dei servizi, pur non rientrando in territorio negativo, è stato più debole del previsto.

Gli Stati Uniti hanno autorizzato l'Ucraina a utilizzare le armi statunitensi per attaccare determinati obiettivi all'interno di una specifica area del territorio russo. Altrove, Washington ha deciso di inasprire le norme che regolano l'esportazione di processori avanzati in Medio Oriente, temendo che la Cina possa trarre vantaggio da un percorso tortuoso. Il Wall Street Journal ha dedicato un articolo all' “asse dell'evasione”, l'ecosistema alternativo creato da diversi Paesi, tra cui Cina, Russia e Iran, sulla scia delle sanzioni occidentali contro alcuni Paesi. È una splendida illustrazione di come la geopolitica e il commercio internazionale stiano cambiando.

Infine, veniamo alla Francia, dove questo pomeriggio S&P deciderà il destino del rating del debito francese. Il rating della Francia è “AA”, con outlook negativo a causa dei ripetuti slittamenti di bilancio.

I mercati azionari dell'Asia-Pacifico si sono ripresi alla fine della settimana, dopo diverse sedute incerte. Il Nikkei 225 ha guadagnato l'1% dopo tre sessioni in rosso. La Cina si sta lentamente riprendendo, sia sul continente (+0,1% per il CSI300) che a Hong Kong (+0,6% per l'Hang Seng). Anche Corea del Sud, Australia e India sono tornate in territorio positivo dopo una serie di ribassi. Se il rimbalzo sarà confermato, la Borsa di Bombay porrà fine a cinque cali consecutivi. I mercati europei sono indecisi prima dell'apertura.

I punti salienti dell'economia di oggi

Due importanti comunicati oggi: l'indice dei prezzi al consumo di maggio nella zona euro (ore 11:00) e l'inflazione PCE di aprile negli Stati Uniti, in contemporanea con il reddito personale e i consumi delle famiglie (ore 14:30) e prima del PMI di Chicago (ore 15:45). Consulta l'agenda completa qui.

L'euro sale a 1,0817 dollari. L'oncia d'oro rimane sotto pressione a 2,342 dollari. Il petrolio è in forte calo, con il Brent del Mare del Nord a 81,66 USD al barile e il greggio leggero WTI statunitense a 77,51 USD. Il rendimento del debito decennale statunitense è sceso al 4,54%. Il Bitcoin è scambiato a 68.492 USD.

In Italia

Principali cambiamenti nelle raccomandazioni

  • Buzzi S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione accumulare con un obiettivo di prezzo ridotto da 50,80 a 50,50 EUR.
  • Erg S.p.a.: AlphaValue/Baader Europe mantiene la raccomandazione accumulare con un obiettivo di prezzo ridotto da 30,80 a 30,10 EUR.
  • Generali: Autonomous Research conferma il rating di sovraperformance e aumenta il prezzo obiettivo da 26 EUR a 26,25 EUR.
  • Italgas S.p.a.: Equita SIM conferma il rating di conservare con un prezzo obiettivo ridotto da 6,10 a 5,90 EUR.
  • Telecom Italia S.p.a.: HSBC mantiene la raccomandazione di mantenere con un obiettivo di prezzo aumentato da 0,25 a 0,29 EUR.

Annunci importanti (e meno importanti)

  • La Commissione europea ha approvato giovedì la vendita di NetCo di Telecom Italia a KKR & Co.
  • Pattern ha comunicato giovedì di aver sottoscritto un accordo d'investimento vincolante per l'acquisto, attraverso la sua controllata all'80% SMT Srl, del 100% di Umbria Verde Mattioli Srl, società umbra specializzata in produzione, lavorazione e commercializzazione di maglieria di lusso.
  • Italgas si aspetta un recupero dei ricavi adjusted nella parte restante dell'anno con un valore finale in linea con il dato del 2023 a circa 1,8 miliardi di euro.
  • Italia, Germania e Austria hanno firmato un accordo di cooperazione per lo sviluppo di una rete di trasporto dell'idrogeno dal Mediterraneo meridionale all'Europa settentrionale.
  • L'Italia manterrà il 51% di Poste Italiane, ha comunicato il Tesoro ai sindacati, ridimensionando un precedente piano che prevedeva di ridurre la partecipazione dello Stato al 35%. dall'attuale 64%.
  • Transcript: Guala Closures S.p.A., Q1 2024 Earnings Call, May 30, 2024.

Nel mondo

Grandi (e piccoli) annunci

Dall'Europa

  • UBS rimescola il suo team di gestione, Iqbal Khan lascia la Svizzera.
  • Renault e Geely creano una joint venture sui motori ibridi e a combustione. Renault svilupperà una Twingo elettrica a meno di 20.000 euro con un altro partner cinese.
  • Il CHMP dell'EMA emette un parere favorevole per Dupixent di Sanofi per il trattamento della bronchite nei fumatori. Tuttavia, la FDA rinvia la sua decisione di tre mesi.
  • IlCrédit Agricole lancia un aumento di capitale riservato ai dipendenti del gruppo.
  • Vinci si aggiudica un contratto da 94 milioni di euro in Cambogia.
  • Teleperformance collabora con Kore.ai per le soluzioni AI per le relazioni con i clienti.
  • Avolta si aggiudica un nuovo contratto a Hong Kong.
  • Cellnex ha accettato di pagare un dividendo addebitato alla riserva di sovrapprezzo azioni per un importo di 11.824.922,47 euro, pari a 0,01676 euro per azione. Il pagamento sarà effettuato il 17 giugno.
  • Telefónica Tech accelera il suo business AI per le aziende con dieci centri specializzati
  • Il marchio di lusso italiano Golden Goose punta ad un'IPO a giugno.
  • Principali pubblicazioni del giorno: JD Sports Fashion...

Dalle Americhe

  • ISS raccomanda agli azionisti di Tesla di votare contro la remunerazione "eccessiva" di Elon Musk.
  • The Gap sale del 23% nelle contrattazioni after-hours dopo i suoi conti.
  • Ulta Beauty rimbalza del 6% nelle contrattazioni after-hours dopo i suoi conti.
  • Dell crolla del 18% dopo i suoi conti.
  • Marvell perde il 4% dopo le contrattazioni in seguito ai suoi conti.
  • Boeing ha presentato la sua "roadmap" per ottimizzare il suo processo di produzione.
  • Trodelvy di Gilead non raggiunge l'endpoint primario in uno studio di fase avanzata.
  • Hertz cerca finanziamenti, secondo Bloomberg.
  • Vistra prevede di aggiungere fino a 2.000 MW di capacità di generazione di energia a gas in Texas.
  • Principali pubblicazioni del giorno: BRP Inc...

Dall'Asia e dal Pacifico

  • Country Garden vuole vendere la sua partecipazione in CXMT per 276 milioni di dollari, secondo Bloomberg.
  • L'Arabia Saudita vende più di 10 miliardi di dollari in azioni Aramco.
  • Principali pubblicazioni del giorno: China Minsheng...

Il resto del calendario globale delle pubblicazioni qui.

Letture