Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Brainard della Fed: non possiamo dare per scontato lo status globale del dollaro statunitense

26-05-2022 | 21:28
FILE PHOTO: U.S. Senate Banking Committee hearing on Capitol Hill in Washington

Il mondo si sta muovendo rapidamente verso un uso crescente dei pagamenti digitali e una versione digitale ufficiale del dollaro statunitense potrebbe contribuire a salvaguardare la sua posizione dominante a livello globale, mentre altri Paesi emettono i propri, ha dichiarato giovedý la Vice Presidente della Federal Reserve Lael Brainard.

"Non credo che dovremmo dare per scontato lo status globale del dollaro e in un mondo in cui altre grandi giurisdizioni si muovono verso l'emissione di proprie valute digitali, è importante pensare se gli Stati Uniti continuerebbero ad avere lo stesso tipo di dominio senza emetterne una", ha detto ai legislatori del Congresso.

I responsabili politici della Fed sono ancora divisi sulla necessità di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) e hanno appena concluso un periodo di consultazione pubblica di quattro mesi per sollecitare un feedback sull'idea.

Brainard è emersa come una sostenitrice dell'idea, mentre alcuni altri politici della Fed, tra cui il Governatore della Fed Christopher Waller, sono più scettici e sottolineano che molte transazioni in dollari sono già digitali, e hanno anche sollevato preoccupazioni sulla privacy. La Fed nel suo complesso ha indicato che non ne lancerà uno senza un chiaro sostegno da parte della Casa Bianca e dei legislatori.

Ha ribadito che non è stata presa alcuna decisione e ha riconosciuto i rischi di entrambe le parti, ma ha osservato che in un mondo che si sta rapidamente digitalizzando, la creazione di una valuta digitale potrebbe contribuire a garantire la stabilità del sistema finanziario, dato che i cripto-asset e le valute digitali sviluppate da altri Paesi diventano sempre più popolari.

"Riconosciamo che ci sono dei rischi nel non agire, così come ci sono dei rischi nell'agire", ha detto Brainard durante un'audizione sulla questione davanti al Comitato dei Servizi Finanziari della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, notando che anche se si decidesse di crearne una, ci vorrebbero forse cinque anni per mettere in piedi un dollaro digitale statunitense.

Ciò la pone in ritardo rispetto alle altre principali banche centrali globali, tra cui la BCE, la Banca del Giappone e la Banca d'Inghilterra, nel processo di possibile adozione. La Cina sta attualmente pilotando il proprio CBDC e in totale nove Paesi ne hanno lanciato uno e altri 87 stanno esplorando l'opzione, secondo il think tank Atlantic Council.

I MERCATI DELLE CRIPTOVALUTE HANNO BISOGNO DI UNA MAGGIORE REGOLAMENTAZIONE

I rischi delle criptovalute e delle stablecoin poco regolamentate, che sono esplose di valore durante la pandemia COVID-19, sono stati messi in evidenza con il crollo del mercato delle criptovalute questo mese, dopo il crollo della principale "stablecoin" terraUSD. La criptovaluta leader Bitcoin è scesa di oltre il 50% da novembre.

"Questi eventi sottolineano la necessità di avere dei paletti normativi chiari per proteggere i consumatori e gli investitori, tutelare la stabilità finanziaria e garantire condizioni di parità per la concorrenza e l'innovazione in tutto il sistema finanziario", ha detto Brainard alla commissione.

A differenza delle criptovalute, che in genere sono gestite da attori privati, un CBDC sarebbe emesso e sostenuto dalla banca centrale. Se gli Stati Uniti procedono con la creazione di un CBDC, Brainard ha detto che la Fed dovrebbe mitigare il rischio di "disintermediare le banche", data la loro centralità nel sistema finanziario, ad esempio limitando la quantità che un individuo può detenere o trasferire.

La Brainard ha anche detto che preferirebbe che un dollaro digitale statunitense non fosse fruttifero, per evitare una riduzione dei depositi altrove nel sistema bancario.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
02/07Proteste furiose contro i leader in lotta tra loro attanagliano le città libiche
MR
02/07La Nigeria ha perso 1 miliardo di dollari di entrate nel 1░ trimestre a causa del furto di greggio
MR
02/07La delegazione del FMI si sta recando in Tunisia per avviare le trattative di prestito - banca centrale
MR
02/07Il Gambia vieta le esportazioni di legname per combattere il disboscamento illegale
MR
02/07La Germania restituisce il primo dei Bronzi del Benin alla Nigeria
MR
02/07ELON MUSK: Musk rompe il silenzio su Twitter, pubblica una foto con il Papa
MR
02/07La corte suprema dell'Ohio lascia che il divieto di aborto di sei settimane rimanga in vigore
MR
02/07Factbox - Cosa c'è nelle nuove leggi sulle armi di New York dopo la sentenza della Corte Suprema?
MR
02/07I sintomi del vaiolo delle scimmie sono diversi da quelli delle epidemie precedenti - Studio del Regno Unito
MR
02/07Trump assume l'ex giudice del 9░ Circuito Kozinski per la lotta in tribunale contro Twitter
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"