Il dollaro canadese si e indebolito nei confronti della controparte statunitense mercoledi, in quanto la preoccupazione che le banche centrali possano lasciare i tassi di interesse a livelli elevati piu a lungo di quanto si pensasse ha aumentato la domanda del biglietto verde, bene rifugio.

Il loonie e stato scambiato in ribasso dello 0,5% a 1,3710 per il dollaro USA, pari a 72,94 centesimi di dollaro, dopo essersi mosso in un intervallo compreso tra 1,3642 e 1,3717.

"In realta, si tratta di un movimento del dollaro (statunitense). Il dollaro canadese e sceso oggi in linea con il resto del complesso G10", ha detto Erik Nelson, stratega valutario presso Wells Fargo a Londra.

"I titoli azionari sono lontani dai loro (recenti) massimi e i tassi in generale stanno salendo di nuovo, per cui stanno riaffiorando le preoccupazioni sul tema "piu alto per piu tempo" e sul fatto che le banche centrali non taglieranno tanto quanto si pensava".

I rendimenti dei titoli di Stato statunitensi hanno raggiunto un picco di quasi quattro settimane, sollevando le loro controparti globali e mettendo sotto pressione le azioni, mentre i dati seminavano nuovi dubbi sulla tempistica e sull'entita dei tagli dei tassi della Federal Reserve.

Il dollaro statunitense e salito rispetto ad un paniere di valute principali e il prezzo del petrolio, una delle principali esportazioni del Canada, ha ceduto alcuni guadagni recenti. I futures sul greggio statunitense sono scesi dello 0,7% a 79,26 dollari al barile.

Gli investitori attendevano i dati sul prodotto interno lordo canadese di venerdi, che dovrebbero mostrare un'espansione dell'economia ad un tasso annualizzato del 2,2% nel primo trimestre.

I dati potrebbero fornire indizi sulla tempistica dei previsti tagli dei tassi d'interesse della Banca del Canada. Il mercato degli swap vede il 60% di possibilita che la BoC inizi una campagna di allentamento in occasione della decisione politica di mercoledi prossimo.

I rendimenti dei titoli di Stato canadesi sono saliti lungo la curva, seguendo i movimenti dei Treasury statunitensi. Il decennale e salito di 5,9 punti base al 3,761%, dopo aver toccato in precedenza il livello piu alto dal 2 maggio al 3,782%. (Servizio di Fergal Smith; Redazione di Alistair Bell)