PECHINO/HONG KONG (Reuters) - La Cina sta per nominare Zhu Hexin, banchiere veterano e leader del conglomerato finanziario statale CITIC Group, come nuovo capo dell'autorità di regolamentazione dei cambi, secondo quattro persone che hanno familiarità con la questione, in un contesto di crescenti difficoltà per l'economia e i mercati.

La nomina di Zhu alla guida della State administration of foreign exchange (Safe) dovrebbe essere annunciata già questa settimana, ha detto una delle fonti.

Zhu, 55 anni, sarà anche nominato vice governatore della People's bank of China (Pboc), che sovrintende all'autorità di regolamentazione dei cambi.

Tre fonti hanno riferito che la scorsa settimana il cosiddetto dipartimento centrale di organizzazione del Partito comunista cinese ha condotto controlli di idoneità su Zhu, una prassi seguita per tutte le nomine governative di alto profilo nel Paese.

Al momento i rappresentanti della Pboc, della Safe e della CITIC non hanno risposto alle richieste di commento da parte di Reuters. Reuters non è riuscita a contattare il dipartimento centrale dell'organizzazione del partito e Zhu per un commento.

Tutte le fonti hanno preferito rimanere anonime perché non autorizzate a parlare con i media.

La nomina di Zhu a capo della Safe arriverà in un momento in cui la seconda economia mondiale sta faticando a rilanciare la crescita, respingere il rischio di instabilità finanziaria e stabilizzare la valuta per arginare i deflussi di capitale.

Una grave flessione del settore immobiliare, che rappresenta circa un quarto dell'attività economica cinese, e notevoli debiti delle amministrazioni locali rappresentano sfide importanti per il settore bancario e per l'economia in generale.

Zhu assumerà il ruolo di responsabile della regolamentazione del forex da Pan Gongsheng, che ricopre la carica dal 2016 e che è stato nominato governatore della banca centrale a luglio. Secondo quanto riportato da Reuters e altri media, Zhu era anche candidato al ruolo di governatore della Pboc.

A dimostrazione del suo crescente status all'interno del governo, nel 2022 Zhu è stato nominato membro supplente del comitato centrale del Partito comunista, il più grande degli organi decisionali del partito.

Laureato in ingegneria presso la Shanghai University of Finance and Economics, Zhu è stato anche vice governatore della banca centrale e vice governatore della provincia di Sichuan, nel sud-ovest della Cina.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Stefano Bernabei)