Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Come la crisi del gas russo si Ŕ abbattuta su Uniper in Germania

20-09-2022 | 15:33
The logo of Uniper SE is seen in its booth at Gastech, the world's biggest expo for the gas industry, in Chiba

Il governo tedesco Ŕ vicino ad un accordo sulla nazionalizzazione dell'utility Uniper, la vittima aziendale di pi¨ alto profilo della crisi energetica europea, hanno detto martedý le fonti, mentre non Ŕ arrivata la conferma ufficiale da parte di Berlino, Uniper e la societÓ madre Fortum.

Uniper sostiene che il suo partner russo di lunga data, Gazprom, l'ha portata sull'orlo dell'insolvenza trattenendo il gas, provocando 19 miliardi di euro (18,97 miliardi di dollari) di promesse di sostegno da parte del Governo, che potrebbero non essere sufficienti.

Uniper si è descritta come una "pedina" nella crisi innescata dall'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

La Russia ha chiuso tre settimane fa l'importante gasdotto di esportazione Nord Stream 1 verso la Germania, adducendo le sanzioni occidentali come ostacolo alle operazioni, ma i politici europei definiscono l'argomento un pretesto per armare la fornitura di gas.

Ecco come Uniper si è ritrovata in queste condizioni disastrose.

SETTEMBRE

Uniper accenna ad una partecipazione di maggioranza da parte del Governo tedesco, in quanto il salvataggio governativo fino ad oggi sembra non essere sufficiente a coprire i costi di sostituzione del calo delle entrate di gas dalla Russia, e le azioni scendono ai minimi storici.

Uniper si affida a contratti di fornitura a lungo termine con Gazprom, insieme ai colleghi del settore SEFE - precedentemente noto come Gazprom Germania - e alla controllata di EnBW VNG. Tutte e tre potrebbero beneficiare dei proventi di un prelievo sul gas previsto a partire dal 1° ottobre.

Uniper sta valutando le azioni legali contro Gazprom presso un tribunale arbitrale svedese.

AGOSTO

La Germania stabilisce il prelievo sul gas che consentirebbe a Uniper e ai suoi rivali di trasferire ai clienti il 90% dell'aumento dei prezzi del gas.

LUGLIO

Il governo tedesco accetta un accordo di salvataggio di Uniper da 15 miliardi di euro e di più che quadruplicare una linea di credito con il prestatore statale KfW.

La Germania si impegna a raccogliere fondi attraverso la tassa sul gas, per finanziare i salvataggi e sostenere la distribuzione del gas.

GIUGNO

Uniper ritira le prospettive per il 2022 e chiede il salvataggio.

MAGGIO

Uniper attua la richiesta di Mosca di pagare il gas in rubli, che secondo la Commissione Europea potrebbe violare le sanzioni.

APRILE

Uniper subisce una perdita netta nel primo trimestre di 3 miliardi di euro e registra svalutazioni relative alla sua unità di generazione russa.

MARZO

Uniper cerca di placare le preoccupazioni degli investitori segnalando l'uscita dalla Russia e la vendita della sua partecipazione dell'83,7% in Unipro.

FEBBRAIO

Uniper dichiara che proporrà un taglio del 95% del suo dividendo per il 2021.

Il collegamento al gasdotto Nord Stream 2, di cui era co-finanziatore, viene abbandonato a causa dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, con una svalutazione di 1 miliardo di euro. NS 2 avrebbe raddoppiato la capacità di NS 1 di 55 miliardi di metri cubi all'anno.

Il 24 febbraio la Russia invade l'Ucraina, definendola una "operazione militare speciale" per disarmare il suo vicino.

GENNAIO

Uniper si assicura linee di credito per un valore di 10 miliardi di euro dall'azionista principale Fortum e dalla banca statale tedesca KfW, oltre a 1,8 miliardi di euro di prestiti bancari, in una mossa precauzionale per affrontare i prezzi elevati e la volatilità.

2021

I mercati globali del gas si sono irrigiditi in una ripresa post-COVID e la Russia ha iniziato a inviare meno gas verso ovest, facendo presagire l'imminente avvio del gasdotto Nord Stream 2.

Uniper, che ha risentito dello stress dovuto al passaggio alla decarbonizzazione che ha costretto a chiudere le centrali a carbone, ha continuato a sostenere che la Russia era un trasportatore affidabile.

EREDITÀ

Uniper rappresenta l'attività ereditata da Ruhrgas, che E.ON ha rilevato nel 2003 e assorbito completamente nel 2013.

L'acquisto, che ha consolidato i legami commerciali e di esplorazione degli idrocarburi tra Germania e Russia, è stato osteggiato dall'ufficio del cartello e da alcuni come un assecondamento degli interessi commerciali pro-Mosca.

E.ON ha scorporato la maggioranza di Uniper nel 2016 e in seguito ha accettato di vendere la sua quota rimanente a Fortum, che ora detiene il 78%.

(1 dollaro = 1,0017 euro)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BRENT OIL 0.08%86.9 Prezzo in differita.11.95%
ENBW ENERGIE BADEN-WÜRTTEMBERG AG 0.46%87 Prezzo in differita.14.47%
FORTUM OYJ -0.25%15.97 Prezzo in differita.-40.83%
GAZPROM 0.04%198 Prezzo di chiusura.-42.32%
UNIPER SE 1.81%3.482 Prezzo in differita.-91.67%
US DOLLAR / RUSSIAN ROUBLE (USD/RUB) 0.00%61.5 Prezzo in differita.-18.33%
WTI 0.17%81.237 Prezzo in differita.6.45%
Ultime notizie "Economia"
03:08Yoon, in Corea del Sud, promette pieno sostegno politico per incrementare le esportazioni
MR
02:59Le condizioni per il declassamento della gestione di COVID-19 da parte della Cina stanno maturando - media statali
MR
02:40Le esportazioni della Corea del Sud nel 2023 registreranno il primo calo in tre anni - gruppo di esportatori
MR
02:32L'Ucraina, il Baltico rimproverano Macron per aver suggerito 'garanzie di sicurezza' per la Russia
MR
02:14La banca d'investimento del Credit Suisse attira l'interesse del principe ereditario saudita - WSJ
MR
02:07Zelenskiy esorta i residenti ad essere forti mentre l'Ucraina corre per ripristinare l'energia elettrica
MR
01:31Bankman-Fried dice che testimonierà davanti alla commissione della Camera degli Stati Uniti
MR
01:27Le azioni asiatiche ripongono le loro speranze nell'apertura della Cina, mentre il petrolio si impenna
MR
00:02Le scommesse improbabili sulla rottura dell'ancoraggio del dollaro di Hong Kong si stanno accumulando
MR
04/12Marketmind: Segnali di fumo del Politburo cinese
MR
Ultime notizie "Economia"