Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Dopo un anno difficile, il credito societario statunitense attira gli investitori

21-11-2022 | 16:21
Traders work on the floor of the NYSE in New York

Gli investitori sono sempre pi¨ attenti al credito societario statunitense che offre valutazioni e rendimenti interessanti dopo i forti cali del 2022, hanno detto i gestori di fondi al Reuters Global Markets Forum (GMF).

"Siamo all'inizio di una rotazione con il ritorno degli investitori nel credito. Con il rapido movimento dei tassi frontali, la curva ha riprezzato il credito a livelli interessanti", ha dichiarato Salim Ramji, responsabile globale dei fondi negoziati in borsa (ETF) e degli investimenti in indici presso BlackRock.

L'iShares iBoxx Investment Grade Corporate Bond ETF e l'iShares High Yield Corporate Bond ETF sono in linea con guadagni trimestrali di oltre il 3% nel quarto trimestre, dopo essere scesi rispettivamente del 20% e del 14% quest'anno.

"Non sappiamo esattamente quando ci sarà il picco dell'inflazione, ma credo che non sia lontano un milione di miglia", ha detto Jim Leaviss, Chief Investment Officer per il reddito fisso pubblico di M&G Investments.

"Se siamo a questo punto di svolta, il livello di ingresso che si ottiene acquistando credito investment-grade negli Stati Uniti sembra davvero interessante".

Il balzo dei rendimenti obbligazionari, che si muovono inversamente ai prezzi, ha anche reso il credito societario più interessante per gli investitori alla ricerca di reddito dopo anni di bassi tassi di interesse, ha detto Ramji.

Il differenziale di rendimento dell'ICE BofA U.S. Corporate Index - che indica il premio richiesto dagli investitori per detenere obbligazioni societarie rispetto ai Treasury statunitensi, beni rifugio - è sceso a 145 punti base da ottobre, quando era schizzato a 171 punti base, il massimo da oltre due anni.

Sia Leaviss che Ramji si aspettano che la Fed sia vicina alla fine del suo ciclo di rialzo, con Leaviss che ha notato che gli emittenti di obbligazioni societarie sembrano relativamente ben posizionati per sopportare un aumento dei costi di prestito, dato che i tassi di default sono ancora bassi.

"Laddove eravamo a corto di rischio nei portafogli obbligazionari, abbiamo aggiunto nuovamente rischio", ha detto Leaviss, aggiungendo che "al momento ci sono cose positive ovunque si guardi nei mercati obbligazionari".

(Partecipa a GMF, una chat room ospitata su Refinitiv Messenger: https://refini.tv/33uoFoQ)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia"
14:36Bei: accordo con Bnl per plafond da 434 mln a sostegno imprese
DJ
14:35WhatsApp, Migros e Google sono i marchi più popolari in Svizzera
AW
14:34Usa : +1% costo unitario lavoro 4* trim. (+5,1% a/a)
DJ
14:33Usa : +1,2% t/t consenso costo del lavoro 4* trimestre
DJ
14:31Calcio, Deutsche Bank e Citi interessate a finanziare Serie A - fonti
RE
14:31Usa : +5,1% a/a indice costo occupazione 4* trim.
DJ
14:31Usa : +1,0% indice costo occupazione 4* trim.
DJ
14:28Gli esperti dell'ONU chiedono di indagare su possibili crimini di guerra da parte del Mali, Wagner della Russia
MR
14:27GM, utile trim4 in crescita, ma previsti risultati inferiori in 2023
RE
14:26Retribuzioni, in 2022 divario con inflazione a 7,6%, max da inizio serie - Istat
RE
Ultime notizie "Economia"