Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Energia : Meloni, d'accordo con Draghi su price cap Ue ma no inciuci (Rep)

04-10-2022 | 09:41

ROMA (MF-DJ)--Il via libera al price cap non arriverà al Consiglio europeo che si aprirà giovedì a Praga e neanche a quello di Bruxelles, il 20 ottobre, ma a Palazzo Chigi si ritiene che, nonostante le difficoltà di queste settimane, alla fine l'obiettivo potrebbe essere raggiunto. Che il bersaglio verrà in un modo o nell'altro centrato, anche se è evidente che la tempistica è tutto, visto che la crisi morde.

A lavorare in queste ore al dossier, scrive Repubblica, è il ministro Roberto Cingolani. Il titolare della Transizione ecologica aggiorna costantemente Giorgia Meloni. La rassicura sul percorso. Resta il fatto che nella bozza di conclusioni del summit il tema viene soltanto menzionato. Nel testo i leader invitano la Commissione a studiare con urgenza «le azioni per sviluppare una road map per i mesi a venire». Tra queste, una soluzione praticabile per «ridurre i prezzi attraverso un price cap».

Il nodo, come al solito, resta Berlino. I dubbi del cancelliere Olaf Scholz sono concentrati su un punto di principio: in carenza di metano, considera rischioso affidare all'Europa un tetto al prezzo.

Eppure, nel governo italiano resta la convinzione che quella tedesca sia una resistenza tecnica e non politica. E che, dunque, sia alla fine superabile. Molto dipenderà da quanto accadrà nelle prossime settimane. E sarà legato al livello di sofferenza delle filiere tedesche, interconnesse con l'Italia, che a loro volta soffrono enormemente la crisi del gas.

Meloni segue il dossier grazie al canale diretto con Draghi e Cingolani. Una circostanza che, precisa la leader, non rappresenta certo uno scandalo: «Leggo che sono diventata draghiana. Ma chi cerca di organizzare una transizione ordinata - nel rispetto delle istituzioni - fa una cosa normale, non un inciucio», ha detto ieri sera la leader di Fdi uscendo dalla Camera. È prioritario «non creare alcuna frattura tra l'attuale governo e quello che verrà e "chiarire le rispettive responsabilità. I documenti che arriveranno a Bruxelles - è la linea - saranno il frutto del lavoro dell'esecutivo ora in carica», ha aggiunto.

Oggi, insomma, è Draghi a gestire in prima battuta la partita. Dopo il Consiglio del 20 ottobre, a cui parteciperà l'ex banchiere, spetterà invece al governo Meloni lottare per il price cap. E sarà allora che dovrà decidere a quale sponda affidarsi.

alu

fine

MF-DJ NEWS

0409:39 ott 2022


(END) Dow Jones Newswires

October 04, 2022 03:40 ET (07:40 GMT)

Ultime notizie "Economia"
21:52L'UE dice che l'offerta di Cochlear a Oticon è una minaccia alla concorrenza, esaminerà l'accordo
MR
21:30La Banca del Messico vede la vendita di Citibanamex finalizzata l'anno prossimo
MR
21:18Il Canada conia una speciale moneta 'toonie' con anello nero in memoria della Regina Elisabetta
MR
21:11Il prestatore di criptovalute Genesis dice ai clienti che sta lavorando per preservare i loro beni
MR
21:07Il ministro australiano sollecita un maggiore impegno economico degli Stati Uniti nell'Indo-Pacifico
MR
21:06MercadoLibre è in trattative con WhatsApp per i pagamenti della messaggistica aziendale -CFO
MR
21:01Usa : credito al consumo settembre rivisto da Up 25,0 mld usd a Up 25,9 mld usd
DJ
21:01Usa : credito al consumo ottobre sale a 27,0 mld usd
DJ
20:45Il sistema finanziario messicano è stabile e resistente - banca centrale
MR
19:54Il tribunale degli Stati Uniti valuta l'inedita questione della proprietà delle criptovalute nel fallimento
MR
Ultime notizie "Economia"