Il colosso danese mette sul mercato una rilevante pipeline

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 06 dic - Sul mercato energetico italiano dell'M&A spunta un nuovo dossier: ? quello avviato dal colosso danese Vestas, che - secondo quanto risulta a Radiocor - ha messo in vendita una pipeline eolica da oltre 650 MW che gi? stuzzica gli appetiti dei principali operatori del nostro Paese. Il portafoglio, infatti, ? localizzato quasi esclusivamente in Italia e il suo sviluppo pu? consentire di crescere in un settore, l'eolico, in cui i limiti orografici e burocratici continuano a frenare la messa a terra di nuovi progetti.

Vestas esce da due anni difficili durante i quali un mix di fattori ha messo in difficolt? i principali costruttori di pale eoliche al mondo, in particolare sull'off shore. La concorrenza cinese, il rialzo dei tassi d'interesse, il rincaro delle materie prime e i colli di bottiglia sulle supply chain hanno messo in ginocchio societ? come la danese Orsted e la tedesca Siemens Energy. Anche Vestas, che ? il primo produttore al mondo di impianti eolici, ha pagato dazio, anche se nei primi nove mesi del 2023 ha battuto le attese degli analisti ed ? tornato all'utile.

Evidentemente per? il nuovo scenario ha aperto una riflessione sugli investimenti e la pipeline italiana, che secondo gli addetti ai lavori per il completo sviluppo richiederebbe oltre 1 miliardo di euro, non ? pi? considerata strategica.

Che

(RADIOCOR) 06-12-23 19:06:39 (0676)NEWS,ENE,UTY 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

December 06, 2023 13:07 ET (18:07 GMT)