Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Factbox: come un programma rinnovato di biocarburanti negli Stati Uniti potrebbe aiutare i produttori di veicoli elettrici

01-12-2022 | 21:22
FILE PHOTO: An electric vehicle fast charging station is seen in the parking lot of a Whole Foods Market in Austin

L'amministrazione Biden ha proposto giovedý una revisione della politica nazionale sui biocarburanti che, per la prima volta, consentirebbe ai produttori di veicoli elettrici di accedere al lucroso mercato dei crediti per i carburanti rinnovabili negoziabili.

La proposta, presentata dall'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente degli Stati Uniti, riflette il programma più ampio del Presidente Joe Biden di decarbonizzare l'economia per combattere il cambiamento climatico e potrebbe fornire un nuovo grande flusso di entrate per le auto e i camion ecologici.

Ecco alcuni dettagli chiave:

COME FUNZIONEREBBE?

Il Renewable Fuel Standard degli Stati Uniti attualmente richiede ai raffinatori di petrolio di miscelare ogni anno miliardi di galloni di biocarburanti, come l'etanolo a base di mais, nel loro carburante, oppure di acquistare crediti noti come RIN da altre aziende che effettuano la miscelazione per loro.

L'idea è che, aggiungendo biocarburanti più puliti al mix, il programma riduca le emissioni di gas serra e aiuti gli agricoltori.

Secondo la nuova proposta, l'RFS continuerebbe a richiedere ai raffinatori di miscelare enormi quantità di biocarburanti e/o di acquistare RIN, ma aggiungerebbe un tocco destinato a incoraggiare anche una maggiore produzione di veicoli elettrici.

In sostanza, i produttori di veicoli elettrici sarebbero in grado di generare RIN, e di venderli ai raffinatori, se possono dimostrare che le auto e i camion che producono sono alimentati da energia elettrica proveniente da impianti che bruciano biocarburanti come il metano catturato dalle discariche coperte o dalle lagune di letame agricolo.

Attualmente, una percentuale molto piccola ma in crescita dell'energia elettrica della nazione è generata dal "biogas".

COME LO DIMOSTRANO?

Non è possibile risalire alla fonte dell'energia, perché gli elettroni nella rete sono indistinguibili l'uno dall'altro.

L'EPA propone invece che i produttori di veicoli elettrici stipulino contratti con i generatori di energia da biocarburanti rinnovabili. I contratti stabilirebbero il diritto esclusivo del produttore di veicoli di generare RIN per una determinata quantità di energia rinnovabile.

I produttori di veicoli elettrici dovrebbero stipulare un numero di contratti con i generatori di energia sufficiente a coprire l'intero utilizzo di elettricità delle loro flotte su base annuale.

Per evitare il doppio conteggio delle e-RIN, i generatori potrebbero avere contratti solo con una casa automobilistica alla volta.

L'EPA effettuerebbe controlli regolari per garantire che i generatori di energia e i produttori di biogas che bruciano rispettino gli standard fondamentali.

QUANTO VALE UN E-RIN?

La proposta potrebbe fruttare centinaia di milioni, se non miliardi, di dollari alle case automobilistiche.

L'EPA prevede che l'industria genererà fino a 600 milioni di e-RIN nel 2024, e che raddoppierà entro il 2025, a condizione che riescano a produrre un numero sufficiente di veicoli e a trovare abbastanza energia basata sul biogas.

Secondo la proposta, ogni e-RIN rappresenterebbe 6,5 kilowattora di energia alimentata da biocarburante.

Il valore di un RIN è imprevedibile, ma attualmente sono scambiati a oltre 1,50 dollari l'uno.

Poiché i raffinatori di petrolio sono tenuti a raccogliere miliardi di questi crediti ogni anno - generandoli attraverso la miscelazione o acquistandoli da altri - le case automobilistiche possono aspettarsi un gruppo relativamente affidabile di acquirenti disposti a farlo.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AC (AC) - CBR (FLOOR)/C1 0.83%1.09 Prezzo di chiusura.-20.73%
BRENT OIL -0.61%79.43 Prezzo in differita.-7.24%
CORN FUTURES (ZC) - CBE (ELECTRONIC)/C1 0.26%677 Prezzo di chiusura.-0.15%
S&P GSCI BIO FUEL INDEX -1.26%182.934 Prezzo in tempo reale.-0.31%
S&P GSCI CORN INDEX -0.44%556.8627 Prezzo in tempo reale.-0.15%
WTI -1.36%72.853 Prezzo in differita.-8.79%
Ultime notizie "Economia"
17:16Puglia : leader in Italia nel fotovoltaico e nell'eolico
DJ
17:12Lula dice che 'non c'è spiegazione' per gli attuali livelli dei tassi d'interesse in Brasile
MR
17:09Il deficit di bilancio della Russia di gennaio aumenta a causa del crollo delle entrate energetiche
MR
17:08Il vicepresidente degli Stati Uniti Harris ha parlato di 4,2 miliardi di dollari di investimenti del settore privato in America Centrale.
MR
17:05Il rand sudafricano è piatto, mentre il dollaro USA è in leggero calo
MR
16:48Il Canada amplia il programma di permessi di lavoro temporanei per i residenti di Hong Kong
MR
16:42Petrolio Usa : in calo dell'1,05% a 72,62 usd
DJ
16:42Brasile: Banca centrale alza stima dell'inflazione al 5,8%
AW
16:42Petrolio Ue : in calo dello 0,59% a 79,45 usd
DJ
16:42Gas europeo : future Ttf marzo in lieve calo dello 0,24% a 57,75 euro
DJ
Ultime notizie "Economia"