Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Francia : Macron a caccia di alleati per formare coalizione governo

23-06-2022 | 11:11

MILANO (MF-DJ)--Il presidente francese, Emmanuel Macron, è pronto a collaborare con altri partiti per formare una nuova coalizione di governo, dopo aver perso la maggioranza al Parlamento nelle elezioni di questa settimana.

Il leader francese si è detto disponibile a costruire un'alleanza con altri partiti per formare una nuova maggioranza parlamentare e a stringere accordi con le forze di minoranza su singoli progetti di legge.

"E' possibile trovare, in questo momento cruciale che stiamo vivendo, una maggioranza più ampia e più chiara per poter agire", ha detto Macron nel suo primo discorso in diretta nazionale dalle elezioni di domenica. Il capo dell'Eliseo ha chiesto ai leader dei principali partiti di opposizione di esplicitare nelle prossime settimane fino a che punto saranno pronti a collaborare con il governo.

Macron è stato rieletto alla presidenza ad aprile con un margine a due cifre, ma cinque anni di politiche a favore delle imprese durante il suo primo mandato hanno 'disturbato' molti elettori, in particolare a sinistra. Anche l'aumento dei prezzi dell'energia e dei generi alimentari, in parte alimentato dalla guerra in Ucraina, ha messo a dura prova Macron, che ha spesso affrontato critiche per il fatto di non essere in contatto con le difficoltà quotidiane della classe operaia e della classe media francese.

"Non posso ignorare le fratture, le profonde divisioni che colpiscono il nostro Paese, che si riflettono nella nostra nuova Assemblea", ha affermato Macron. Il partito centrista del presidente, recentemente ribattezzato Renaissance, ha ottenuto il maggior numero di seggi nell'Assemblea Nazionale da 577 seggi, ma non ha raggiunto i 289 necessari per formare la maggioranza. Renaissance e i suoi alleati hanno ottenuto 245 seggi.

La coalizione guidata dal leader di estrema sinistra Jean-Luc Melenchon - il cui partito ha stretto un'alleanza con socialisti, comunisti e verdi francesi - ha ottenuto 131 seggi. Il National Rally di Marine Le Pen ha ottenuto 89 seggi, mentre a Les Republicains e ai suoi alleati sono stati assegnati 61 seggi.

I leader dei principali partiti di opposizione, che questa settimana hanno incontrato Macron, sembrano fermi sulle loro posizioni. Martedì, Christian Jacob, il presidente di Les Republicains, ha escluso qualsiasi tipo di alleanza con Macron, mentre Olivier Faure, il leader del partito socialista, ha affermato che il presidente francese dovrà imparare a confrontarsi con le idee di altre persone.

Il primo disegno di legge sul tavolo dell'Assemblea Nazionale conterrà le misure di emergenza volte a rispondere alla perdita di potere d'acquisto di molti francesi. L'inflazione è al livello più alto dagli anni '90, con la guerra in Ucraina che ha fatto aumentare i prezzi di cibo e carburante.

Macron vuole aumentare gli stipendi dei dipendenti pubblici, indicizzare le pensioni all'inflazione e consentire alle aziende di pagare bonus esentasse fino a 6 mila euro ai propri dipendenti e ha anche in programma di offrire assegni alle famiglie a basso reddito per acquistare cibo.

Macron ha affermato che prevede anche di proporre rapidamente nuove misure per affrontare la disoccupazione, i cambiamenti climatici e la crisi in atto nel sistema sanitario francese. "Sarà necessario raggiungere, come ho spiegato, compromessi, fare emendamenti, ma farlo in modo completamente trasparente", ha detto.

cos


(END) Dow Jones Newswires

June 23, 2022 05:10 ET (09:10 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
06:51I BTS riaccendono il dibattito sul servizio militare in Corea del Sud
MR
06:11Le azioni indiane scendono a causa delle preoccupazioni sulla domanda che trascinano i titoli metallici
MR
05:54La Cina, HK lancerà il tasso 'Swap Connect' verso l'integrazione finanziaria
MR
05:51L'oro oscilla al di sopra di 1.800 dollari, mentre i rendimenti più bassi contrastano la forza del dollaro
MR
05:29SILVINA BATAKIS: un'economista eterodossa al centro dell'attenzione in Argentina
MR
05:11L'Ucraina si ritira dalla città di Lysychansk, che è stata colpita, mentre la Russia rivendica una grande vittoria.
MR
03:47La banca centrale cinese aggiorna lo swap di valuta con la HKMA, ampliando le dimensioni a 800 miliardi di yuan
MR
03:12I prezzi del petrolio scivolano a causa dei timori di recessione, ma la scarsità dell'offerta argina le perdite
MR
02:22Le azioni asiatiche sono caute, mentre i futures di Wall St scivolano
MR
02:10La banca centrale della Malesia aumenterà ancora i tassi a luglio e a settembre
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"