Adottata la Dichiarazione di Algeri

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, - I leader, al termine del vertice dei paesi esportatori di gas che si è svolto in Algeria, hanno adottato all'unanimità la Dichiarazione di Algeri, che condanna in particolare le sanzioni economiche unilaterali. "Condanniamo tutte le restrizioni economiche unilaterali adottate senza la previa approvazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e qualsiasi applicazione extraterritoriale di leggi e regolamenti nazionali contro gli Stati membri del Forum dei paesi esportatori di gas (GECF)" si legge nella Dichiarazione. Queste restrizioni "influiscono negativamente sullo sviluppo e sul commercio di gas naturale e costituiscono una minaccia per la sicurezza delle forniture di gas naturale". I rappresentanti della FPEG hanno inoltre rivendicato i "diritti sovrani assoluti e permanenti degli Stati membri sulle loro risorse di gas naturale".

La FPEG, fondata nel 2001, riunisce 12 paesi: Algeria, Qatar, Russia, Iran, Bolivia, Egitto, Guinea Equatoriale, Libia, Nigeria, Trinidad e Tobago, Venezuela ed Emirati Arabi Uniti.

red-Ale

(RADIOCOR) 02-03-24 17:40:06 (0434)ENE 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

March 02, 2024 11:40 ET (16:40 GMT)