Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Giappone : rilascerÓ in mare acqua contaminata Fukushima

13-04-2021 | 12:25

MILANO (MF-DJ)--Il Giappone ha annunciato che rilascerà in mare l'acqua con bassi livelli di radiazioni accumulata nella centrale nucleare di Fukushima Daichii nonostante l'opposizione dell'industria della pesca locale.

Il gestore dell'impianto, la Tokyo Electric Power, sta esaurendo lo spazio di stoccaggio per oltre un milione di tonnellate cubiche di acqua, che contiene un isotopo radioattivo dell'idrogeno, chiamato trizio.

I funzionari governativi hanno affermato che il livello di radiazioni è una piccola frazione di ciò a cui le persone sono esposte nella vita di tutti i giorni e che la mossa del Giappone segue la pratica standard usata da altri gestori nucleari globali.

Quello dell'acqua "è un problema che non possiamo evitare nel procedere con la disattivazione di Fukushima Daiichi", ha detto il primo ministro giapponese, Yoshihide Suga, annunciando la mossa. Il premier ha definito il rilascio dell'acqua una soluzione pratica e ha affermato che il Governo "garantirà una sicurezza di gran lunga superiore agli standard".

I rappresentanti del settore della pesca hanno affermato di temere danni per i frutti di mare di Fukushima. La decisione "calpesta la volontà delle persone attive nel settore della pesca in tutta la Nazione", ha detto Hiroshi Kishi, capo della cooperativa nazionale per la pesca. Il Governo ha detto che la Tokyo Electric Power pagherà un risarcimento se la cattiva pubblicità del rilascio dell'acqua danneggerà le vendite di pesce.

I rappresentanti dell'industria della pesca hanno espresso preoccupazione per i frutti di mare catturati vicino a Fukushima. "E' quasi certo che ci saranno danni a causa delle voci che gireranno", aveva detto Hiroshi Kishi, dopo aver incontrato Suga il 7 aprile per discutere del piano. La pesca nell'area è diminuita di oltre l'80% nel 2019 rispetto a prima dell'incidente.

La decisione si è trasformata in un altro elemento di disaccordo tra gli Stati Uniti, il principale alleato del Giappone, e la Cina. Il dipartimento di Stato Usa ha espresso vicinanza a quella che ha definito la difficile situazione del Giappone, mentre Pechino ha affermato che il rilascio di acqua contenente trizio "è altamente irresponsabile e influenzerà gravemente la salute umana e gli interessi immediati delle persone nei Paesi vicini".

Uno tsunami l'11 marzo 2011 ha innescato una perdita di potenza e la fusione delle barre di combustibile in tre reattori di Fukushima Daiichi. L'operatore ha raccolto l'acqua sotterranea contaminata che scorre sotto l'impianto e ha usato oltre 1.000 grandi cisterne per immagazzinarla ma tali cisterne si stanno avvicinando alla capacità massima.

Il tema dell'acqua è solo uno delle numerose sfide nella pulizia della centrale. Il più grande - rimuovere il combustibile nucleare fuso da ciascun reattore - deve ancora iniziare a causa delle elevate radiazioni all'interno degli edifici, mettendo in dubbio lo smantellamento dell'impianto entro il 2051.

Il rilascio dell'acqua con il trizio non inizierà subito. I funzionari hanno detto che ci vorranno circa due anni per completare i preparativi.

La maggior parte degli elementi radioattivi è stata filtrata dall'acqua immagazzinata ma il trizio non può essere completamente rimosso con la tecnologia esistente. Il trizio decade nel tempo e si trasforma in una forma di elio, emettendo radiazioni nel processo ma la radiazione è relativamente debole. Viene regolarmente rilasciato in mare e nell'aria dalle centrali nucleari di tutto il mondo dopo essere stato diluito per soddisfare le linee guida locali.

L'anno scorso, un gruppo di ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha visitato l'impianto di Fukushima e ha affermato in un rapporto che lo smaltimento dell'acqua con trizio è "in linea con le attuali buone pratiche internazionali".

Gli scienziati generalmente concordano sul fatto che l'esposizione al trizio pone pochi rischi per la salute a dosi moderate. Tuttavia, la prospettiva che l'acqua della centrale di Fukushima venga rilasciata nell'oceano ha sollevato preoccupazioni sia in Giappone che in altri Paesi.

Recenti sondaggi dell'emittente pubblica Nhk e del quotidiano Asahi hanno rilevato che poco più della metà degli intervistati si oppone al rilascio. La Cina e la Corea del Sud sono tra gli ultimi Paesi rimasti a vietare l'importazione di cibo dalla prefettura di Fukushima ma entrambi i Paesi gestiscono centrali nucleari che rilasciano trizio in mare.

Oggi un funzionario dell'ufficio del primo ministro sudcoreano ha detto che la decisione del Giappone è ingiustificata e che Tokyo non ha consultato adeguatamente Seul. Le importazioni di frutti di mare giapponesi dalla Corea del Sud sono diminuite dopo lo tsunami del 2011, in parte a causa del divieto di importazione da Fukushima. Il Giappone ha combattuto senza successo presso l'Organizzazione mondiale del commercio per rimuovere le restrizioni.

cos

(END) Dow Jones Newswires

April 13, 2021 06:24 ET (10:24 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
10:51ASSAEROPORTI: incontro al Viminale con il Ministro Lamorgese
DJ
10:44EUROPA: investiti 100 mld usd in industria tecnologica in 2021
DJ
10:44ASTE BOND: Olanda colloca 2,1 mld euro Dsl 2024 a -0,688%
DJ
10:43Bce monitora aumento rischio di credito, sofferenze - Enria
RE
10:40CINA: 3.222 mld usd riserve valuta estera fine novembre
DJ
10:36LAVORO: Cna, +0,6% m/m occupati ottobre artigiani e micro-piccole imprese
DJ
10:32LEGGE BILANCIO: Orlando, sorpreso da motivazoni usate per sciopero
DJ
10:22EUROGRUPPO: in linea con valutazione Comm.Ue su bilanci nazionali 2022
DJ
10:18GREEN PASS: Giovannini; controlli su mezzi pubblici andati molto bene
DJ
10:15Esclusivo-il regolatore antitrust dell'UE cerca input sull'accordo Nuance da 16 miliardi di dollari di Microsoft
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"