Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Gli Stati Uniti presentano la terza denuncia di lavoro in Messico, per conto dei lavoratori Panasonic

19-05-2022 | 05:19
FILE PHOTO: A logo of Panasonic Corp is pictured at the CEATEC JAPAN 2017 in Chiba

I funzionari statunitensi del lavoro hanno chiesto mercoledý al Messico di verificare se ai lavoratori di una fabbrica di ricambi auto Panasonic sono stati negati i diritti del lavoro, segnando il terzo reclamo degli Stati Uniti in materia di lavoro nell'ambito di un nuovo accordo commerciale che mira a migliorare le condizioni del posto di lavoro in Messico.

I funzionari del lavoro degli Stati Uniti hanno chiesto mercoledì al Messico di verificare se i lavoratori di una fabbrica di ricambi auto Panasonic non hanno visto negati i loro diritti, segnando il terzo reclamo degli Stati Uniti in materia di lavoro nell'ambito di un nuovo accordo commerciale che mira a migliorare le condizioni del posto di lavoro in Messico.

La richiesta del Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti (USTR) segue una petizione di un sindacato messicano che chiede al Governo degli Stati Uniti di indagare su uno stabilimento Panasonic nella città di confine settentrionale di Reynosa, sostenendo violazioni dell'Accordo Stati Uniti-Messico-Canada del 2020 (USMCA).

La Rappresentante del Commercio degli Stati Uniti Katherine Tai ha dichiarato in una lettera al Ministro dell'Economia del Messico Tatiana Clouthier che l'agenzia teme che ai lavoratori della Panasonic Automotive Systems de Mexico vengano negati i diritti di libera associazione e contrattazione collettiva, in violazione dell'USMCA.

Panasonic Corp of North America ha dichiarato di "rispettare e sostenere" tali diritti e di non credere che siano stati negati. L'unità del conglomerato giapponese ha aggiunto che collaborerà con le autorità messicane.

Tai ha osservato che le precedenti denunce di lavoro dell'USMCA - una rivolta alla casa automobilistica General Motors e un'altra all'impianto di ricambi auto Tridonex - hanno portato a benefici per i lavoratori.

Il Governo degli Stati Uniti ha raggiunto accordi con entrambe le aziende senza imporre sanzioni USMCA, che possono includere la revoca dello status di esenzione tariffaria.

"Quando sorgono preoccupazioni, lavoreremo rapidamente per difendere i lavoratori su entrambi i lati del confine", ha dichiarato Tai in un comunicato.

Il governo messicano ha 10 giorni di tempo per decidere se condurre una revisione. I ministeri dell'Economia e del Lavoro non hanno risposto alle richieste di commento.

Il sindacato messicano che ha richiesto l'indagine, SNITIS, ha accusato Panasonic di aver firmato un contratto sindacale alle spalle dei lavoratori e di aver licenziato diverse decine di dipendenti che avevano protestato. Pochi giorni dopo aver presentato la petizione il mese scorso, lo SNITIS ha vinto una votazione a tappeto per diventare la nuova rappresentanza sindacale dell'impianto.

Il Rappresentante degli Stati Uniti Bill Pascrell, un democratico, ha chiesto a Panasonic di avviare i negoziati con SNITIS in buona fede e ha applaudito la denuncia dell'USTR.

"Migliorare le condizioni di lavoro è assolutamente necessario per garantire che i posti di lavoro qui a casa non vengano compromessi", ha dichiarato. (Servizio di Daina Beth Solomon; ulteriori informazioni da parte di David Shepardson a Washington; Redazione di David Gregorio e Bill Berkrot)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
09:22L'Ucraina subisce una grave battuta d'arresto dopo la caduta di Sievierodonetsk
MR
06:24Esclusivo-Il gigante del rame Codelco vede un prezzo del rame 'molto solido' nonostante il recente calo - presidente
MR
06:17L'Ucraina subisce una grave battuta d'arresto dopo la caduta di Sievierodonetsk
MR
25/06L'OMS afferma che il vaiolo delle scimmie non è ancora un'emergenza sanitaria
MR
25/06Il Commonwealth termina il vertice con un appello all'azione sul cambiamento climatico e sul commercio
MR
25/06Il Commonwealth termina il vertice con un appello all'azione sul cambiamento climatico e sul commercio
MR
25/06Pro-life non è solo opporsi all'aborto, dice il Vaticano dopo la sentenza degli Stati Uniti.
MR
25/06Gli attivisti per i diritti dell'aborto affrontano il primo giorno della vita americana post-Roe v. Wade
MR
25/06I fan sono entusiasti quando la lunga e tortuosa strada porta McCartney a Glastonbury
MR
25/06La Spagna approva un pacchetto di aiuti da 9,5 miliardi di dollari per le famiglie vulnerabili
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"