Gli afflussi nei fondi comuni azionari indiani sono diminuiti a novembre, mentre gli investitori hanno continuato a preferire i fondi a piccola e media capitalizzazione sperando in forti rendimenti, secondo i dati dell'Associazione dei fondi comuni in India (AMFI), pubblicati venerdì.

Gli afflussi sono scesi del 22,15% mese su mese a 155,36 miliardi di rupie a novembre, rispetto ai 199,57 miliardi di rupie di ottobre, secondo i dati.

Si tratta del 33esimo mese consecutivo di afflussi netti.

"Le festività del Diwali e le vacanze bancarie hanno probabilmente influito sui flussi netti azionari di novembre", ha dichiarato Manish Mehta, responsabile vendite, marketing e attività digitali di Kotak Mutual Fund.

Gli afflussi di fondi comuni nei piani orientati alle azioni sono stati pari a 1,45 trilioni di rupie, finora quest'anno, spingendo gli indici di riferimento Nifty 50, BSE Sensex e le small e mid cap, più orientate al mercato interno, a nuovi massimi storici.

L'indice di riferimento Nifty 50 ha guadagnato il 5,52% a novembre, il suo mese migliore dal luglio 2022, aiutato da una favorevole

liquidità

condizioni di liquidità favorevoli, allentamento delle preoccupazioni sui tassi globali e forte

macroeconomico

dati macroeconomici.

I contributi ai piani di investimento sistematici (SIP) - in cui gli investitori effettuano versamenti regolari nei fondi comuni - hanno raggiunto il record di 170,73 miliardi di rupie a novembre, con un aumento del numero di conti SIP di 1,41 milioni a 74,41 milioni, un altro record storico.

I fondi a piccola capitalizzazione hanno rappresentato la maggior parte degli investimenti per il 14° mese consecutivo, con 36,99 miliardi di rupie, circa 12 volte l'afflusso di 3,07 miliardi di rupie nei fondi a grande capitalizzazione.

Le mid-cap hanno ricevuto afflussi per 26,66 miliardi di rupie, rispetto ai 24,09 miliardi di rupie di ottobre. Le società a piccola e media capitalizzazione hanno registrato un balzo del 12% e del 10,4%, rispettivamente, a novembre, grazie agli afflussi retail.

Gli indici delle piccole e medie capitalizzazioni hanno guadagnato il 48% e il 40% quest'anno, superando di gran lunga il guadagno del 15,5% dell'indice benchmark Nifty 50.

Gli investitori dovrebbero essere cauti nell'aumentare le allocazioni nelle small-cap, dato il recente rally e le valutazioni tese, hanno detto due analisti.