Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Gli investitori hanno scaricato i fondi obbligazionari e azionari globali nella settimana conclusasi il 21 settembre.

23-09-2022 | 13:42
Saudi riyal, yuan, Turkish lira, pound, U.S. dollar, euro and Jordanian dinar banknotes are seen in this illustration

Gli investitori hanno ritirato denaro dai fondi obbligazionari e azionari globali nella settimana terminata il 21 settembre, con la cautela che si Ŕ insinuata in vista della riunione della Federal Reserve degli Stati Uniti, in cui si prevedono ulteriori aumenti dei tassi per domare l'inflazione in aumento.

Gli investitori sono usciti da un netto di 7,32 miliardi di dollari di fondi obbligazionari globali, segnando la maggiore vendita netta settimanale dal 31 agosto, secondo i dati di Refinitiv Lipper.

GRAFICO: Flussi di fondi: Azioni globali, obbligazioni e mercato monetario https://fingfx.thomsonreuters.com/gfx/mkt/dwvkrxorjpm/Fund%20flows-%20Global%20equities%20bonds%20and%20money%20market.jpg

La Federal Reserve ha aumentato il suo tasso di riferimento di 75 punti base mercoledì, il terzo aumento di fila, e i funzionari prevedono che i tassi raggiungeranno il 4,4% quest'anno, un aumento di 100 punti base rispetto alle previsioni della Fed di tre mesi fa.

"Prima o poi i rendimenti obbligazionari raggiungeranno il picco, anche se è difficile stabilire con precisione il momento giusto. Attualmente il mercato si aspetta che il tasso terminale dei fed funds statunitensi venga raggiunto intorno a marzo-giugno 2023", ha dichiarato Bimal Patel, senior fund manager presso Canada Life Asset Management.

I fondi obbligazionari globali a breve e medio termine hanno registrato il maggior deflusso settimanale in 11 settimane, pari a un netto di 4,98 miliardi di dollari, mentre gli investitori sono usciti anche da un netto di 3,29 miliardi di dollari in fondi ad alto rendimento.

GRAFICO: Flussi di fondi obbligazionari globali nella settimana conclusasi il 21 settembre https://fingfx.thomsonreuters.com/gfx/mkt/lbpgnkqgovq/Global%20bond%20fund%20flows%20in%20the%20week%20ended%20Sept%2021.jpg

Nel frattempo, i fondi azionari globali hanno assistito a cessioni per 1,86 miliardi di dollari, in una quinta settimana consecutiva di vendite nette.

I titoli finanziari e i beni di consumo hanno perso rispettivamente 1,55 miliardi di dollari e 687 milioni di dollari in deflussi, ma i servizi di pubblica utilità e il settore tecnologico hanno entrambi ottenuto circa 300 milioni di dollari di afflussi.

"L'energia, i finanziari e i materiali sono ancora valutati in modo attraente rispetto al resto del mercato azionario statunitense. I multipli di valutazione di queste aziende rimangono bassi e continuano a beneficiare del prolungato aumento dell'inflazione e dei tassi d'interesse", ha dichiarato Eugene Barbaneagra, gestore di portafoglio presso SEI.

GRAFICO: Flussi di fondi: Fondi settoriali azionari globali

D'altro canto, i fondi del mercato monetario più sicuri hanno attirato l'interesse degli investitori, ottenendo un netto di 28,23 miliardi di dollari, il maggior afflusso settimanale dal 6 luglio.

I dati relativi ai fondi sulle materie prime hanno mostrato che i fondi sui metalli preziosi sono rimasti fuori dai favori per la 13esima settimana, con disinvestimenti netti per 474 milioni di dollari. Gli investitori sono usciti anche dai fondi energetici per 60 milioni di dollari.

Un'analisi di 24.559 fondi dei mercati emergenti ha mostrato che gli investitori hanno venduto fondi azionari per un valore di 2,39 miliardi di dollari, segnando il decimo deflusso settimanale di fila, mentre sono usciti anche fondi obbligazionari per un valore di 2,78 miliardi di dollari.

GRAFICO: Flussi di fondi: Azioni e obbligazioni EM


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AUSTRALIAN DOLLAR / US DOLLAR (AUD/USD) 0.01%0.6651 Prezzo in differita.-7.05%
BRITISH POUND / US DOLLAR (GBP/USD) 0.01%1.19615 Prezzo in differita.-10.61%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) 0.00%0.74118 Prezzo in differita.-5.53%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) 0.00%1.03437 Prezzo in differita.-8.57%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) 0.06%0.012249 Prezzo in differita.-8.84%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) -0.03%0.61628 Prezzo in differita.-8.65%
Ultime notizie "Economia"
00:58Le vendite al dettaglio di ottobre in Giappone sono aumentate del 4,3% rispetto all'anno precedente.
MR
00:44Il Nikkei giapponese vede un rally del 6% verso il livello chiave di 30.000 entro la metà del 2023: Sondaggio Reuters
MR
00:35Giappone : tasso disoccupazione ottobre al 2,6%
DJ
00:19La Corte Suprema degli Stati Uniti difende Alito in merito alla segnalazione di una seconda fuga di notizie
MR
00:04Il futuro dell'Iran nell'organismo per i diritti delle donne delle Nazioni Unite sarà deciso il 14 dicembre.
MR
00:02Esclusivo - Yoon della Corea del Sud dice che la Cina può cambiare il comportamento della Corea del Nord se vuole
MR
28/11Shanghai Disneyland rimarrà temporaneamente chiuso a partire dal 29 novembre.
MR
28/11Il posizionamento netto corto del dollaro negli Stati Uniti raggiunge il livello più alto da luglio 2021 -CFTC, dati Reuters
MR
28/11I colloqui non hanno avuto successo, l'azione presso la Raffineria BP di Rotterdam continuerà - sindacato
MR
28/11Il Senato degli Stati Uniti sta studiando restrizioni più severe sui semiconduttori cinesi
MR
Ultime notizie "Economia"