Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

I bot di spam sono davvero meno del 5% degli utenti di Twitter? Elon Musk vuole saperlo

14-05-2022 | 04:29
FILE PHOTO: Illustration shows Elon Musk image on smartphone and printed Twitter logos

Dal 2013, Twitter ha minimizzato la diffusione di account falsi sulla sua piattaforma, sostenendo che gli account "falsi o di spam" costituiscono meno del 5% della sua base di utenti, anche se ricercatori indipendenti hanno affermato che il numero potrebbe essere tre volte superiore.

Questa discrepanza potrebbe ora influenzare l'esito dell'accordo in contanti da 44 miliardi di dollari di Elon Musk, dopo che il miliardario ha twittato venerdì che l'offerta di acquisizione era "temporaneamente sospesa" mentre cercava informazioni sul numero di account Twitter fasulli.

Sebbene questa possa essere poco più di una tattica di negoziazione da parte di Musk, ciò che è chiaro è che non c'è quasi nulla di certo quando si tratta di come questi account vengono definiti o eliminati, secondo i dipendenti attuali e i ricercatori indipendenti di social media.

La piattaforma di social media ha dichiarato in un documento pubblico del 2 maggio che meno del 5% dei suoi 229 milioni di utenti attivi giornalieri che vengono presi di mira con la pubblicità sono "falsi o spam", sulla base di una revisione interna di un campione dei suoi account. Non ha specificato come questa cifra tenga conto dei profili automatizzati, parodistici e pseudonimi consentiti sulla piattaforma.

Twitter non ha risposto alle richieste di commento.

I ricercatori stimano che tra il 9% e il 15% dei milioni di profili Twitter siano account automatizzati, o bot, in base a un primo studio del 2017 e a una ricerca più recente di un'azienda che monitora le conversazioni online.

"Hanno sottovalutato questo numero", ha detto Dan Brahmy, CEO dell'azienda tecnologica israeliana Cyabra che utilizza l'apprendimento automatico per identificare gli account falsi.

Cyabra stima la percentuale di profili Twitter non autentici al 13,7%.

Le domande sul ruolo dei bot nella diffusione della disinformazione hanno tormentato tutte le piattaforme di social media dal 2016, quando la Russia si è intromessa nelle elezioni presidenziali statunitensi nel tentativo di promuovere la candidatura di Donald Trump e danneggiare la sua avversaria Hillary Clinton.

Meta, che possiede le piattaforme concorrenti Facebook e Instagram, stima anche che gli account falsi rappresentano circa il 5% degli utenti attivi mensili su Facebook, secondo i suoi dati più recenti del quarto trimestre del 2021. Meta stima anche che circa l'11% sono account "duplicati", in cui un singolo utente mantiene più di un account, una pratica considerata accettabile su Twitter.

Le regole di Twitter impediscono l'impersonificazione e lo spam, il che significa che gli account "falsi" sono vietati se l'azienda determina che il loro scopo è quello di "ingannare o manipolare gli altri", ad esempio, impegnandosi in truffe, coordinando campagne di abuso o gonfiando artificialmente il coinvolgimento.

ELIMINARE LO SPAM

Nel corso degli anni, Twitter ha investito per eliminare gli account di spam. Nel 2018, Twitter ha acquisito un'azienda chiamata Smyte, specializzata nella prevenzione, sicurezza e protezione dallo spam. Twitter ha rimosso gli "account spam e sospetti" nel tentativo di migliorare la salute della piattaforma, il che ha causato un calo di 1 milione di utenti nel luglio 2018 e un crollo delle azioni.

Il ricercatore Filippo Menczer dell'Osservatorio sui Social Media dell'Indiana University ha affermato che Twitter è diventato più aggressivo nell'eliminare questi tipi di account non autentici, anche se la natura della minaccia è in evoluzione e più difficile da quantificare.

"La manipolazione è diventata anche più sofisticata", con reti coordinate e i cosiddetti account cyborg controllati sia da esseri umani che da software, ha detto Menczer, aggiungendo che questi cattivi attori possono "inondare la rete e poi cancellare i loro contenuti per eludere il rilevamento".

Anche se i numeri sono in realtà piccoli, i bot possono avere un impatto enorme, e una manciata di essi può avere una grande influenza nel plasmare la conversazione online, secondo i ricercatori.

Uno studio della Carnegie Mellon University, che ha analizzato la diffusione delle falsità COVID-19 nel 2020, ha scoperto che dei 50 retweeter più influenti, l'82% erano bot.

All'interno di Twitter, la misurazione e il rilevamento di account falsi o di spam è un problema complesso che non è ben definito o compreso da molti dipendenti dell'azienda, hanno detto a Reuters tre fonti che hanno familiarità con la questione, parlando in condizione di anonimato.

Twitter utilizza metriche e definizioni diverse per misurare tali account, che dipendono anche dall'accuratezza dell'azienda nel rilevare i contenuti che costituiscono spam, ha detto una di queste fonti. Inoltre, la capacità di stimare con precisione il numero di account falsi e di spam è messa a dura prova - e vengono creati sempre nuovi account, ha detto la fonte.

"La trasparenza delle metriche e dei dati in Twitter è sempre stata abissale", ha detto un'altra fonte, dando la colpa alla gestione disorganizzata. "La negazione plausibile è stata la strada più sicura per la leadership di Twitter".


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
01:06Esclusivo - Il Giappone Inc si oppone allo stimolo monetario della banca centrale, secondo il sondaggio Reuters
MR
01:05Altri combattenti ucraini si arrendono a Mariupol, dice la Russia
MR
01:01La storia della vita del Presidente ucraino Zelenskiy raccontata in un nuovo fumetto
MR
00:41Il New York Times sospende il rientro in ufficio per i lavoratori
MR
00:15La Corea del Nord incrementa la produzione di farmaci, forniture mediche per combattere il COVID
MR
00:05Il Canada afferma che la Cina rimuove le restrizioni sulle importazioni di semi di canola
MR
00:02JPMorgan taglia le stime del PIL statunitense per il 2022 e il 2023
MR
18/05I responsabili politici della Fed tracciano una mappa del passaggio a rialzi 'misurati'.
MR
18/05I democratici avvertono che l'aborto, i diritti di voto sono in gioco nella corsa al governatore della Pennsylvania
MR
18/05Gli Stati Uniti presentano la terza denuncia di lavoro in Messico, per conto dei lavoratori Panasonic
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"