Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

I brand criticano Twitter per gli annunci accanto agli account pedopornografici

28-09-2022 | 22:57

Alcuni importanti inserzionisti, tra cui Dyson, Mazda e l'azienda chimica Ecolab, hanno sospeso le loro campagne di marketing o rimosso i loro annunci da alcune parti di Twitter, perché le loro promozioni sono apparse accanto a tweet che sollecitavano la pornografia infantile, hanno dichiarato le aziende a Reuters.

Marchi che vanno da Walt Disney Co, NBCUniversal e Coca-Cola Co a un ospedale pediatrico sono stati tra i circa 30 inserzionisti che sono apparsi sulle pagine dei profili degli account Twitter che vendono link al materiale di sfruttamento, secondo una revisione di Reuters degli account identificati in una nuova ricerca sull'abuso sessuale di minori online del gruppo di cybersicurezza Ghost Data.

Alcuni dei tweet includono parole chiave relative a "stupro" e "adolescenti" e sono apparsi insieme a tweet promossi da inserzionisti aziendali, secondo quanto rilevato dall'analisi di Reuters. In un esempio, un tweet promosso per il marchio di scarpe e accessori Cole Haan è apparso accanto a un tweet in cui un utente diceva che stava "scambiando contenuti per adolescenti/bambini".

"Siamo inorriditi", ha dichiarato a Reuters David Maddocks, Presidente del marchio Cole Haan, dopo aver ricevuto la notifica che gli annunci dell'azienda erano apparsi accanto a tali tweet. "O Twitter risolve il problema, o noi lo risolveremo con qualsiasi mezzo, compreso quello di non acquistare annunci su Twitter".

In un altro esempio, un utente ha twittato cercando contenuti di "SOLO ragazze Yung, NO ragazzi", che è stato immediatamente seguito da un tweet promosso per l'ospedale pediatrico Scottish Rite con sede in Texas. Scottish Rite non ha risposto a diverse richieste di commento.

In una dichiarazione, la portavoce di Twitter Celeste Carswell ha detto che l'azienda "ha tolleranza zero per lo sfruttamento sessuale dei bambini" e sta investendo maggiori risorse dedicate alla sicurezza dei bambini, tra cui l'assunzione di nuove posizioni per scrivere politiche e implementare soluzioni.

Ha aggiunto che Twitter sta lavorando a stretto contatto con i suoi clienti e partner pubblicitari per indagare e prendere provvedimenti per evitare che la situazione si ripeta.

Le difficoltà di Twitter nell'identificare i contenuti pedopornografici sono state segnalate per la prima volta in un'inchiesta del sito di notizie tecnologiche The Verge alla fine di agosto. L'emergente reazione degli inserzionisti, che sono fondamentali per il flusso di entrate di Twitter, è stata riportata qui da Reuters per la prima volta.

Come tutte le piattaforme di social media, Twitter vieta le rappresentazioni dello sfruttamento sessuale dei bambini, che sono illegali nella maggior parte dei Paesi. Ma consente in generale contenuti per adulti e ospita un fiorente scambio di immagini pornografiche, che comprende circa il 13% di tutti i contenuti su Twitter, secondo un documento interno dell'azienda visionato da Reuters.

Twitter ha rifiutato di commentare il volume di contenuti per adulti sulla piattaforma.

Ghost Data ha identificato gli oltre 500 account che hanno condiviso o richiesto apertamente materiale pedopornografico in un periodo di 20 giorni questo mese. Twitter non è riuscito a rimuovere più del 70% degli account durante il periodo di studio, secondo il gruppo, che ha condiviso i risultati in esclusiva con Reuters.

Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente l'accuratezza dei risultati di Ghost Data, ma ha esaminato decine di account che sono rimasti online e che sollecitavano materiale per "13+" e "nudi giovani".

Dopo che Reuters ha condiviso un campione di 20 account con Twitter giovedì scorso, l'azienda ha rimosso circa 300 account aggiuntivi dalla rete, ma più di 100 altri rimanevano ancora sul sito il giorno successivo, secondo Ghost Data e un'analisi di Reuters.

Reuters ha poi condiviso lunedì l'elenco completo di oltre 500 account dopo averlo ricevuto da Ghost Data, che Twitter ha esaminato e sospeso definitivamente per violazione delle sue regole, ha detto martedì Carswell di Twitter.

In un'e-mail inviata agli inserzionisti mercoledì mattina, prima della pubblicazione di questa storia, Twitter ha dichiarato di aver "scoperto che gli annunci erano in esecuzione all'interno di Profili che erano coinvolti nella vendita pubblica o nella sollecitazione di materiale pedopornografico".

Andrea Stroppa, fondatore di Ghost Data, ha detto che lo studio era un tentativo di valutare la capacità di Twitter di rimuovere il materiale. Ha detto di aver finanziato personalmente la ricerca dopo aver ricevuto una soffiata sull'argomento.

Twitter ha sospeso oltre 1 milione di account l'anno scorso per materiale di sfruttamento minorile, secondo i rapporti di trasparenza dell'azienda.

"Non c'è posto per questo tipo di contenuti online", ha detto un portavoce della casa automobilistica Mazda USA in una dichiarazione a Reuters, aggiungendo che in risposta l'azienda sta vietando la comparsa dei suoi annunci sulle pagine del profilo di Twitter.

Un portavoce di Disney ha definito il contenuto "riprovevole" e ha detto che "stiamo raddoppiando i nostri sforzi per garantire che le piattaforme digitali su cui facciamo pubblicità e i media buyer che utilizziamo rafforzino i loro sforzi per evitare che tali errori si ripetano".

Un portavoce di Coca-Cola, che ha fatto apparire un tweet promosso su un account rintracciato dai ricercatori, ha dichiarato di non tollerare che il materiale sia associato al suo marchio e ha detto che "qualsiasi violazione di questi standard è inaccettabile e viene presa molto sul serio".

NBCUniversal ha dichiarato di aver chiesto a Twitter di rimuovere gli annunci associati ai contenuti inappropriati.

PAROLE IN CODICE

Twitter non è certo l'unico ad essere alle prese con i fallimenti della moderazione relativi alla sicurezza dei bambini online. I sostenitori dell'assistenza all'infanzia affermano che il numero di immagini note di abusi sessuali su minori è salito da migliaia a decine di milioni negli ultimi anni, in quanto i predatori hanno utilizzato i social network, tra cui Facebook e Instagram di Meta, per adescare le vittime e scambiare immagini esplicite.

Per quanto riguarda gli account identificati da Ghost Data, quasi tutti i commercianti di materiale pedopornografico commercializzavano il materiale su Twitter, poi istruivano gli acquirenti a raggiungerli su servizi di messaggistica come Discord e Telegram per completare il pagamento e ricevere i file, che venivano archiviati su servizi di cloud storage come Mega, con sede in Nuova Zelanda, e Dropbox, con sede negli Stati Uniti, secondo il rapporto del gruppo.

Un portavoce di Discord ha detto che l'azienda ha bannato un server e un utente per aver violato le sue regole contro la condivisione di link o contenuti che sessualizzano i bambini.

Mega ha detto che un link a cui si fa riferimento nel rapporto di Ghost Data è stato creato all'inizio di agosto e subito dopo è stato cancellato dall'utente, che non ha voluto identificare. Mega ha detto di aver chiuso definitivamente l'account dell'utente due giorni dopo.

Dropbox e Telegram hanno dichiarato di utilizzare una serie di strumenti per moderare i contenuti, ma non hanno fornito ulteriori dettagli su come avrebbero risposto alla segnalazione.

Tuttavia, la reazione degli inserzionisti rappresenta un rischio per l'attività di Twitter, che guadagna più del 90% delle sue entrate vendendo inserzioni pubblicitarie digitali ai marchi che cercano di commercializzare prodotti ai 237 milioni di utenti attivi giornalieri del servizio.

Twitter sta anche combattendo in tribunale contro il CEO di Tesla e il miliardario Elon Musk, che sta cercando di ritirarsi da un accordo da 44 miliardi di dollari per l'acquisto della società di social media, a causa delle lamentele sulla prevalenza di account di spam e sul suo impatto sul business.

In risposta a un tweet di Reuters di mercoledì su questa storia, Musk ha twittato "estremamente preoccupante".

Un team di dipendenti di Twitter ha concluso, in un rapporto del febbraio 2021, che l'azienda aveva bisogno di maggiori investimenti per identificare e rimuovere il materiale di sfruttamento minorile su scala, notando che l'azienda aveva un arretrato di casi da esaminare per un'eventuale segnalazione alle forze dell'ordine.

"Mentre la quantità di (contenuti di sfruttamento sessuale dei minori) è cresciuta in modo esponenziale, gli investimenti di Twitter nelle tecnologie per rilevare e gestire la crescita non sono cresciuti", secondo il rapporto, che è stato preparato da un team interno per fornire una panoramica sullo stato del materiale di sfruttamento dei minori su Twitter e ricevere consulenza legale sulle strategie proposte.

"I recenti rapporti su Twitter forniscono uno sguardo datato e momentaneo su un solo aspetto del nostro lavoro in questo spazio, e non sono un riflesso accurato della situazione attuale", ha detto Carswell.

I trafficanti spesso usano parole in codice come "cp" per la pornografia infantile e sono "intenzionalmente il più vaghi possibile", per evitare di essere scoperti, secondo i documenti interni. Quanto più Twitter si impegna a reprimere determinate parole chiave, tanto più gli utenti sono spinti ad utilizzare testi offuscati, che "tendono ad essere più difficili da contrastare per (Twitter)", dicono i documenti.

Stroppa di Ghost Data ha detto che tali trucchi complicherebbero gli sforzi per scovare i materiali, ma ha osservato che il suo piccolo team di cinque ricercatori, senza accesso alle risorse interne di Twitter, è riuscito a trovare centinaia di account in 20 giorni.

Twitter non ha risposto a una richiesta di ulteriori commenti. (Relazioni di Sheila Dang a New York e di Katie Paul a Palo Alto; Relazioni aggiuntive di Dawn Chmielewski a Los Angeles; Redazione di Kenneth Li e Edward Tobin)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
COMCAST CORPORATION 1.01%34.97 Prezzo in differita.-30.92%
DROPBOX, INC. 1.99%22.51 Prezzo in differita.-10.07%
ECOLAB INC. 0.81%149.17 Prezzo in differita.-36.92%
HENNES & MAURITZ AB -0.19%116.48 Prezzo in differita.-34.47%
MARRIOTT INTERNATIONAL, INC. 2.15%160.66 Prezzo in differita.-2.89%
MAZDA MOTOR CORPORATION 0.57%1063 Prezzo in differita.19.44%
META PLATFORMS, INC. 1.23%115.33 Prezzo in differita.-66.07%
TESLA, INC. -0.34%173.44 Prezzo in differita.-50.59%
WALT DISNEY COMPANY (THE) 0.43%92.55 Prezzo in differita.-40.42%
Ultime notizie "Economia"
23:27Il fondo speculativo Third Point acquisisce una partecipazione in Bath & Body Works, spingendo per un cambiamento del consiglio di amministrazione
MR
23:17Le azioni Carvana rimbalzano di quasi il 30%, attirando nuovi osservatori su StockTwits
MR
22:59La mente del mercato: I mercati guardano alla Cina PPI, CPI
MR
22:42La perdita netta del primo trimestre del Manchester United si è ampliata
MR
22:28L'organizzatore di Amazon licenziato perde il tentativo di far rivivere la causa per pregiudizio razziale
MR
22:17Valeo dice che il membro del consiglio di amministrazione Gilles Michel diventerà presidente
MR
21:39La SEC statunitense consiglia alle società pubbliche di divulgare gli impatti delle criptovalute
MR
21:26Il ciclo di escursioni della Banca del Messico si conclude con un tasso chiave all'11% -Franklin Templeton
MR
20:56Il CEO di GM vede una ripresa delle vendite di auto nuove negli Stati Uniti nel 2023
MR
20:51Goldman Sachs intende tagliare i bonus dei dipendenti senior - rapporto
MR
Ultime notizie "Economia"