I futures sul grano e sul mais di Chicago sono scesi venerdì, a causa delle notizie di piogge benefiche in Russia e delle prese di profitto che hanno intaccato i prezzi del grano, portando a vendere anche il mais.

Le previsioni di un raccolto di grano russo più scarso a causa della persistente siccità e del gelo hanno spinto i prezzi a un massimo di 10 mesi di 7,20 dollari al bushel questa settimana. Ma venerdì gli operatori erano meno preoccupati di quanto sollievo le piogge ben tempestive potessero dare al raccolto del Paese, hanno detto gli analisti.

"La storia del grano russo sta facendo il suo corso e dovremo vedere un nuovo elemento per mantenere lo slancio", ha detto Brian Splitt, co-fondatore della società di marketing e consulenza AgMarket. "Il clima può rimanere rialzista solo per un certo periodo di tempo".

Il grano CBOT di luglio è scivolato di 11-3/4 centesimi per attestarsi a 6,81 dollari al bushel.

Per la settimana, il contratto futures sul mais più attivo su un grafico continuo ha chiuso in ribasso del 3,98%, il più grande calo percentuale dallo scorso luglio, appesantito dai prezzi del grano e dal fatto che gli operatori hanno aggiustato le posizioni a fine mese.

Il mais CBOT di luglio è sceso di 2-1/2 centesimi a 4,46-1/4 dollari per bushel.

Anche i futures della soia sono diminuiti, in quanto gli investitori hanno aggiustato le posizioni di fine mese. Le vendite settimanali di esportazioni di cereali sono scese in linea con le aspettative del commercio e i dati sull'inflazione statunitense non hanno mostrato segni preoccupanti di un nuovo slancio verso l'alto il mese scorso.

I futures di soia CBOT di luglio sono scesi di 4-3/4 centesimi a 12,05 dollari per bushel.

Gli agricoltori statunitensi hanno fatto progressi costanti nella semina di mais e soia tra un acquazzone e l'altro e la pioggia potrebbe aiutare la crescita precoce dei raccolti di quest'anno.

Tuttavia, le previsioni di un'estate calda da record e altri rischi meteorologici potrebbero aggiungere supporto ai futures di mais e soia, hanno detto i commercianti.

Anche le vendite rapide di soia dall'Argentina hanno pesato sui futures della soia di Chicago. (Servizio di Heather Schlitz a Chicago. Ulteriori informazioni sono state fornite da Gus Trompiz a Parigi e Peter Hobson a Canberra; editing di Rashmi Aich, Kirsten Donovan e Rod Nickel)