Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietąIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

I produttori di dispositivi medici vedono un impatto limitato di Fiona sulle attivitą di Porto Rico

23-09-2022 | 13:10
FILE PHOTO: Hurrican Fiona landfalls in Puerto Rico

Le aziende di dispositivi medici e alcuni produttori di farmaci con attivitą produttive a Porto Rico hanno dichiarato di non aspettarsi interruzioni significative a causa dell'uragano Fiona, che ha tolto la corrente a oltre 3 milioni di persone e ha causato inondazioni e frane sull'isola.

La Food and Drug Administration statunitense, che ha collaborato con le aziende per evitare carenze di farmaci e dispositivi medici dopo che l'uragano Maria aveva colpito l'hub di produzione medica nel 2017, ha detto che sta discutendo con le aziende che regolamenta in loco in merito a qualsiasi impatto sulle forniture.

La maggior parte delle aziende con cui Reuters ha parlato, tra cui Baxter International, ha detto che inizialmente avevano interrotto temporaneamente le attività o stavano facendo funzionare i loro impianti con i generatori da quando Fiona ha colpito domenica.

Nessuna ha detto che si aspettava che le forniture agli Stati Uniti sarebbero state significativamente interrotte dalla tempesta, in parte a causa dei cambiamenti infrastrutturali, come l'aumento della potenza dei generatori, a seguito dell'uragano Maria.

La rete elettrica dell'isola è di proprietà della fallita Autorità elettrica di Porto Rico (PREPA) ed è ora gestita da LUMA Energy, una joint venture privata tra l'azienda energetica canadese ATCO Ltd e l'appaltatore energetico statunitense Quanta Services.

Sebbene il ritmo di ripristino dell'energia elettrica sia stato molto più veloce rispetto alla devastazione di Maria, si stima che circa 1 milione di case e aziende rimangano senza corrente. Baxter, che produce piccole sacche per farmaci endovenosi, prodotti per la nutrizione clinica e anestetici per inalazione a Porto Rico, ha dichiarato che le sue strutture hanno "subito pochi o nessun danno" dalla tempesta.

Giovedì, Baxter aveva riavviato le operazioni e stava funzionando ai livelli normali, precedenti all'uragano, ha detto la portavoce Lauren Russ.

L'azienda ha subito un colpo di 70 milioni di dollari di ricavi dopo l'uragano Maria nel 2017, che l'ha spinta a diversificare la produzione di prodotti chiave.

In vista della stagione degli uragani, l'azienda accumula le scorte di alcuni prodotti e ne immagazzina gran parte sulla terraferma degli Stati Uniti, ha detto Russ, aggiungendo che Baxter ha buoni livelli di inventario per la maggior parte dei prodotti fabbricati a Porto Rico e nella Repubblica Dominicana per i clienti statunitensi.

Integra Lifesciences e Abbott Laboratories hanno anche potenziato i generatori di riserva e le capacità di comunicazione e hanno rafforzato le infrastrutture degli stabilimenti, come ad esempio i miglioramenti ai tetti e alle tubature, hanno detto i loro portavoce.

"La maggior parte delle aziende del settore MedTech sono più preparate con una maggiore ridondanza" rispetto a quando Maria ha colpito, ha dichiarato Robbie Marcus, analista di J.P Morgan, in una nota di ricerca.

Anche i portavoce di altre aziende di apparecchiature mediche, tra cui Becton Dickinson, Medtronic, Edwards Lifesciences e Stryker, hanno dichiarato di non aver riscontrato un grande impatto sulle operazioni a causa dell'uragano Fiona, grazie alle misure intraprese dopo Maria.

I produttori di farmaci con stabilimenti a Porto Rico hanno dichiarato di essere riusciti a mantenere la produzione e le forniture.

Johnson & Johnson ha dichiarato che le operazioni sono state ripristinate in tutti i suoi siti a Porto Rico entro mercoledì.

Le strutture di AbbVie sono intatte e operative ed è improbabile che si verifichino impatti sui pazienti o carenze di prodotti a causa di Fiona, secondo una persona che ha familiarità con le operazioni dell'azienda e che ha chiesto di non essere nominata.

Eli Lilly and Co non ha registrato alcuna interruzione del sito o della fornitura, ha dichiarato la portavoce Molly McCully.


© MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
ABBOTT LABORATORIES -0.65%104.69 Prezzo in differita.-24.00%
ATCO LTD. -0.86%42.76 Prezzo in differita.1.01%
BAXTER INTERNATIONAL INC. 0.14%55.29 Prezzo in differita.-34.76%
BECTON, DICKINSON AND COMPANY 0.76%239.02 Prezzo in differita.-3.14%
EDWARDS LIFESCIENCES CORPORATION -1.08%74.96 Prezzo in differita.-41.51%
ELI LILLY AND COMPANY -0.94%362.23 Prezzo in differita.32.23%
INTEGRA LIFESCIENCES HOLDINGS CORPORATION 0.53%53.38 Prezzo in differita.-19.39%
MEDTRONIC PLC -0.16%76.0496 Prezzo in differita.-23.52%
QUANTA SERVICES 0.59%144.63 Prezzo in differita.25.21%
Ultime notizie "Economia"
19:44Fmi: anno prossimo metà dell'Ue in recessione
AW
19:33InvestUe : 90 mln euro per sostenere imprese Austria su sostenibilità e innovazione
DJ
19:31Consultinvest Sgr : Luca Anselmi entra in Cda Team System Capital at Work Sgr
DJ
19:31STARTUP: al via Pni, Premio Nazionale Innovazione
DJ
19:31Meta-LVenture G.: lanciano call per startup per accelerare sostenibilità aziende
DJ
19:29Finanza: O-Fire (B.Generali), fondi sostenibili più resilienti a crisi
DJ
19:29Imprese : Ag.Entrate, due mesi in più per autodichiarazione aiuti covid
DJ
19:24Ansaldo E. : dialogo con banche finanziatrici e azionisti per sostegno a manovra
DJ
19:22Ansaldo E. : in manovra finanziaria previsto aumento di 550 mln
DJ
19:20La recessione potrebbe costringere la Fed a tagliare i tassi nel 2023, facendo scendere i rendimenti del Tesoro -BofA
MR
Ultime notizie "Economia"