La Cina ha ancora spazio per abbassare i tassi d'interesse, ma la sua capacità di aggiustare la politica monetaria è soggetta a vincoli interni ed esterni, ha affermato lunedì il Financial News ufficiale, citando esperti del settore.

L'articolo in prima pagina del Financial News, che è sostenuto dalla People's Bank of China (PBOC), è stato pubblicato poche ore prima che la banca centrale, secondo un sondaggio Reuters, lasci invariato il tasso di riferimento al momento del rinnovo dei prestiti a medio termine.

I dati di venerdì hanno mostrato che i nuovi prestiti bancari in Cina sono rimbalzati molto meno del previsto a maggio e che alcuni indicatori monetari chiave hanno toccato i minimi storici, suggerendo che la seconda economia mondiale sta ancora lottando per ritrovare il suo equilibrio, anche se la banca centrale cerca di rafforzare la fiducia.

"Obiettivamente, ulteriori tagli dei tassi di interesse devono affrontare 'doppi vincoli' sia interni che esterni", ha affermato il giornale.

"All'interno, i margini di interesse netti delle banche commerciali continuano a ridursi. Esternamente, anche il tasso di cambio dello yuan è un fattore da considerare".

Il Financial News, citando esperti di mercato, ha aggiunto che la crescita del credito è stata influenzata da fattori quali un elevato effetto base e alcuni fattori di disturbo a breve termine, ma il ritmo è diventato più equilibrato.

"Il ritmo delle recenti emissioni di obbligazioni societarie e governative ha accelerato per fornire un supporto stabile alla crescita del finanziamento sociale", ha affermato il giornale.

"Ciò riflette il fatto che le politiche fiscali vengono attuate a un ritmo più veloce e che la struttura del finanziamento sociale viene costantemente ottimizzata".

Il Ministero delle Finanze cinese ha iniziato a vendere 1.000 miliardi di yuan (137,82 miliardi di dollari) in obbligazioni speciali del Tesoro a lungo termine, attese da maggio, per raccogliere fondi che utilizzerà per stimolare i settori chiave dell'economia in crisi. (1 dollaro = 7,2557 yuan cinesi)