Di seguito gli aggiornamenti:

12,25 - Il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha chiesto un'estensione della tregua di quattro giorni tra Israele e Hamas, giunta all'ultimo giorno, per consentire il rilascio di altri ostaggi.

10,55 - Elon Musk è in visita oggi in Israele, che ha detto di aver raggiunto un accordo di massima per utilizzare le comunicazioni Starlink dell'azienda di Musk SpaceX nella striscia di Gaza, dove una pausa nella guerra contro Hamas ha coinciso con l'arrivo dell'imprenditore.

L'ufficio di Musk non ha ancora commentato il viaggio.

Il presidente israeliano Isaac Herzog ha organizzato un incontro pomeridiano con Musk. Con loro ci saranno i parenti degli ostaggi trattenuti da Hamas a Gaza e discuteranno anche "della necessità di agire per combattere il crescente antisemitismo online", ha detto l'ufficio di Herzog.

Anche il primo ministro Benjamin Netanyahu incontrerà Musk per discutere gli aspetti legati alla sicurezza dell'intelligenza artificiale, ha detto l'ufficio di Netanyahu.

10,25 - Una tregua di quattro giorni è un importante primo passo nel conflitto tra Israele e Hamas, ma è necessario fare molto di più per uscire dalla crisi, ha detto l'alto rappresentante Ue per gli Affari esteri Josep Borrell.

8,45 - Israele e il gruppo militante palestinese Hamas hanno espresso preoccupazioni in merito alle liste di ostaggi israeliani e prigionieri palestinesi che dovrebbero essere liberati oggi, ha detto a Reuters un funzionario a conoscenza della situazione.

Il funzionario ha aggiunto che i mediatori del Qatar stanno lavorando con Israele e Hamas per risolvere problemi ed evitare ritardi.

Nei precedenti tre giorni di tregua Israele ha presentato una lista di nomi di donne e ragazzi palestinesi che intendeva scarcerare e Hamas presentava i nomi di ostaggi israeliani da liberare almeno 12 ore prima del loro rilascio.

8,05 - Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto di sperare che la tregua temporanea tra Israele e Hamas possa continuare finché gli ostaggi verranno rilasciati, dopo che il gruppo militante ha liberato altre 17 persone, tra cui una bambina israelo-americana di 4 anni.

Hamas ha detto che intende prolungare la pausa dai combattimenti, che oggi entrerà nel quarto e ultimo giorno concordato, a condizione che vengano compiuti seri sforzi per aumentare il numero di detenuti palestinesi rilasciati da Israele.

Ieri Israele ha rilasciato trentanove adolescenti palestinesi tenuti prigionieri, portando a 117 il totale degli ostaggi liberati dall'inizio della tregua.

Aggiornamenti venerdì 24 novembre

(Tradotto da redazione Danzica, editing redazione Milano/Roma)