Il Ghana, secondo produttore mondiale di cacao, sta cercando di ritardare le consegne di 350.000 tonnellate di semi per la prossima stagione a causa della scarsità dei raccolti, hanno riferito cinque fonti a Reuters, in un ulteriore peggioramento delle prospettive per l'industria globale del cioccolato.

I produttori di cioccolato di tutto il mondo stanno aumentando i prezzi per i consumatori, dopo che il cacao è più che raddoppiato di valore solo quest'anno, a seguito di un terzo anno di raccolti scarsi in Ghana e Costa d'Avorio, responsabili del 60% della produzione globale.

In precedenza, il mercato aveva stimato che il Ghana avrebbe anticipato circa 250.000 tonnellate metriche di cacao, pari a circa la metà del suo raccolto attuale. Cocobod, l'ente regolatore del cacao del Ghana, ha dichiarato che il Paese sta cercando di anticipare "alcuni volumi, ma non in quelle quantità (350.000 tonnellate)".

Il raccolto di cacao del Paese è stato devastato dal clima avverso, dalle malattie dei fagioli e dall'estrazione illegale dell'oro, che spesso sposta le fattorie di cacao.

I coltivatori ghanesi stanno anche contrabbandando più semi nei Paesi vicini per venderli a prezzi più alti rispetto al prezzo di acquisto statale, erodendo ulteriormente quel poco raccolto disponibile per la consegna in Ghana.

Cinque fonti a conoscenza della questione hanno detto che il Ghana ha pre-venduto circa 785.000 tonnellate di semi per l'attuale stagione 2023/24 (ottobre-settembre), ma probabilmente sarà in grado di consegnare solo circa 435.000 tonnellate.

Il Ghana vende regolarmente con un anno di anticipo circa l'80% del suo raccolto, che di solito ammonta a 750.000-850.000 tonnellate.

Tuttavia, il suo raccolto è sceso a circa 670.000 tonnellate la scorsa stagione e non si prevede che superi le 500.000 tonnellate in questa stagione. I commercianti e l'industria temono che non si riprenda in modo significativo nemmeno la prossima stagione.

L'Organizzazione Internazionale del Cacao prevede che la produzione globale di cacao scenderà del 10,9% a 4,45 milioni di tonnellate in questa stagione.

Ciò significa che i trasformatori e le aziende di cioccolato dovranno attingere alle scorte di cacao per coprire completamente il loro fabbisogno.

VENDITE ANTICIPATE

Il rally dei prezzi sta facendo deragliare un meccanismo da tempo consolidato per il commercio del cacao.

Le autorità del Ghana utilizzano la media delle vendite a termine per stabilire il prezzo minimo al quale i commercianti possono acquistare il cacao dai coltivatori nella stagione successiva.

Con circa 350.000 tonnellate di semi venduti a termine mancanti dal raccolto di questa stagione, il Ghana sta lottando con le vendite a termine per la prossima stagione, hanno detto i commercianti. Due fonti hanno detto che il Paese ha venduto a termine solo 100.000 tonnellate.

Le fonti hanno detto che le 100.000 tonnellate, così come le 350.000 tonnellate che sono state anticipate alla prossima stagione, sono state vendute a meno della metà degli attuali prezzi mondiali del cacao, il che significa che Cocobod farà fatica ad aumentare i prezzi dei coltivatori la prossima stagione sulla base di queste vendite.

Cocobod ha detto che le vendite a termine stanno procedendo come di consueto, ma non ha voluto rivelare i volumi o i prezzi.

L'incapacità di aumentare i prezzi probabilmente tenterà gli agricoltori di aumentare ulteriormente il contrabbando di fagioli, di coltivare altre colture o di vendere una parte maggiore delle loro aziende agricole ai cercatori d'oro, hanno detto le fonti. (Servizio di Maytaal Angel; Redazione di Nigel Hunt e Susan Fenton)