Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Il MPC polacco dovrebbe tornare al dibattito sul rialzo dei tassi, dice Kotecki

09-12-2022 | 13:18
FILE PHOTO: A logo of the National Bank of Poland NBP (Polish Central Bank) is seen on their building in Warsaw

Il Consiglio di Politica Monetaria (MPC) della Polonia dovrebbe ricominciare a discutere dei rialzi dei tassi, ha detto venerdý il banchiere centrale Ludwik Kotecki, aggiungendo che parlare di quando i costi di prestito potrebbero scendere Ŕ prematuro.

La Banca Nazionale di Polonia (NBP) ha lasciato il suo tasso di interesse principale fermo al 6,75% per la terza volta di fila mercoledì, portando gli economisti a concludere che il ciclo di inasprimento è terminato e spostando l'attenzione su quando i costi di prestito potrebbero iniziare a scendere.

Alla domanda, in un'intervista a Parkiet TV, se il MPC dovrebbe ricominciare a parlare di rialzi, Kotecki ha risposto: "Penso di sì".

"Purtroppo il picco è davanti a noi. Vedremo il picco a febbraio e potrebbe essere superiore al 20%...", ha aggiunto.

Giovedì, il Governatore Adam Glapinski ha ribadito che il ciclo di inasprimento è in pausa, piuttosto che definitivamente concluso.

Kotecki, che fa parte dell'ala falco del MPC, ha affermato che un significativo deprezzamento della valuta zloty sarebbe un fattore che potrebbe rimettere sul tavolo il discorso del rialzo dei tassi.

"Mi sembra che la consapevolezza di questa inflazione del 20% a febbraio sia già presente, ma non fa un'impressione tale da provocare una discussione o una decisione", ha detto.

"C'è una condizione che può cambiare la situazione: un forte deprezzamento dello zloty".

Alla domanda su quale livello di rialzo dei tassi ritenga opportuno, Kotecki ha detto che 100 punti base sarebbero troppi, mentre 25 non sarebbero sufficienti.

L'inflazione nell'economia più grande dell'Europa emergente è scesa leggermente al 17,4% a novembre dal 17,9% del mese precedente, secondo i dati dell'ufficio statistico.

Tuttavia, Kotecki ha affermato che il processo di ritorno della crescita dei prezzi all'intervallo di valori target della Banca centrale (1,5-3,5%) sarà lungo.

"Credo che non dovremmo festeggiare la disinflazione troppo presto, perché esiste anche una cosa come le aspettative di inflazione e oggi sono a livelli record", ha detto.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
EURO / POLISH ZLOTY NEW (EUR/PLN) 0.02%4.70637 Prezzo in differita.0.53%
US DOLLAR / POLISH ZLOTY NEW (USD/PLN) 0.05%4.3359 Prezzo in differita.-1.03%
Ultime notizie "Economia"
03:22L'unità geotermica indonesiana di Pertamina punta a un'IPO da 652 milioni di dollari.
MR
03:10Azioni ferme, dollaro in bilico in vista della decisione della Fed
MR
03:05Il dollaro fa una pausa in vista della decisione sui tassi della Fed
MR
03:03Le petroliere occidentali aumentano le spedizioni di petrolio russo sotto il tetto dei prezzi
MR
02:50L'attività industriale cinese di gennaio si contrae a un ritmo più lento a causa delle infezioni COVID - Caixin PMI
MR
02:47S-Oil prevede che i margini di raffinazione regionali rimarranno elevati nel 2023
MR
02:46L'oro è poco cambiato mentre i trader attendono la decisione della Fed
MR
02:37La crescita economica del Costa Rica è vista rallentare quest'anno
MR
02:34Il tasso di disoccupazione della Nuova Zelanda nel quarto trimestre sale al 3,4%, appena sopra i minimi storici.
MR
01:40L'attività industriale della Corea del Sud si contrae a gennaio a un ritmo leggermente più mite - PMI
MR
Ultime notizie "Economia"