Blinken partirà il 23 aprile per un viaggio di quattro giorni in Cina, dove incontrerà alti funzionari cinesi in un contesto di crescenti tensioni, tra cui l'allineamento della Cina con la Russia e le mosse aggressive contro le Filippine nel Mar Cinese Meridionale, ha riferito Politico.

Si prevede che Blinken solleverà anche le preoccupazioni degli Stati Uniti sul fatto che Pechino stia aiutando la Russia a costruire la sua industria della difesa per combattere la guerra in Ucraina.

"La Cina dà il benvenuto al Segretario di Stato Blinken che visiterà la Cina nei prossimi giorni", ha detto il portavoce del Ministero degli Esteri cinese, Lin Jian, durante un regolare briefing con la stampa.

Blinken sta visitando la seconda economia mondiale per aiutare a superare le recenti tensioni, in particolare dopo che il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden mercoledì ha chiesto un forte aumento delle tariffe sui prodotti metallici cinesi.

"Come questione di principio, abbiamo sempre chiesto agli Stati Uniti di rispettare seriamente i principi della concorrenza leale, di rispettare le regole dell'OMC e di interrompere immediatamente le misure protezionistiche commerciali rivolte alla Cina", ha detto Lin.

I collaboratori di Biden hanno detto che il Presidente degli Stati Uniti sta proponendo di aumentare al 25% le tariffe imposte dal suo predecessore Donald Trump su alcuni prodotti cinesi in acciaio e alluminio. L'aumento proposto si applicherebbe a più di 1 miliardo di dollari di prodotti in acciaio e alluminio, ha detto un funzionario statunitense.

"La Cina adotterà tutte le misure necessarie per proteggere i propri diritti e interessi legittimi", ha detto Lin.