Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietàIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Il caffè Starbucks nella città natale di Seattle vota per il sindacato

22-03-2022 | 22:23
FILE PHOTO: The Starbucks logo is seen outside the new Starbucks cafe in Warsaw

I lavoratori di Starbucks in un caffè di Seattle, la città natale della catena di caffè, hanno votato 9 a 0 a favore dell'adesione ad un sindacato, secondo un conteggio delle votazioni di martedì.

Il risultato segna il settimo caffè di proprietà di Starbucks negli Stati Uniti ad unirsi al sindacato, dopo cinque a Buffalo, New York e uno a Mesa, Arizona.

È il primo locale nel cortile di casa dell'azienda ad unirsi a Workers United. I baristi di più di 150 sedi statunitensi hanno presentato una petizione alla commissione federale del lavoro per le elezioni sindacali da agosto, quando la spinta sindacale è stata resa pubblica.

L'azienda gestisce circa 9.000 locali negli Stati Uniti, con migliaia di altri gestiti in base ad accordi di licenza.

L'iniziativa sindacale in crescita arriva durante una crisi del lavoro a livello nazionale.

Alcuni investitori hanno chiesto a Starbucks di adottare una posizione neutrale nei confronti del sindacato, notando che l'azienda ha passato anni a costruire una reputazione di luogo di lavoro favorevole ai dipendenti.

"Per un'azienda che dipende da un marchio forte e dalla fedeltà dei clienti, dove la gente ha la possibilità di andare da qualche altra parte molto facilmente, la reputazione è critica", ha detto Jonas Kron, chief advocacy officer di Trillium Asset Management.

La settimana scorsa Trillium e un gruppo di altri investitori con 3,4 trilioni di dollari in gestione hanno chiesto a Starbucks in una lettera di smettere di inviare comunicazioni antisindacali ai dipendenti.

Un'incognita è quale strategia adotterà l'azienda quando l'ex amministratore delegato di Starbucks Howard Schultz sostituirà l'amministratore delegato uscente Kevin Johnson.

Schultz "ha una lunga storia di non voler vedere Starbucks sindacalizzata", ha detto Kron. "Ma vale la pena almeno dargli l'opportunità di fare un pivot o di fare un reset".


© MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
S&P GSCI COFFEE INDEX 0.18%167.9631 Prezzo in tempo reale.-3.72%
Ultime notizie "Economia"
07/10I profitti delle banche statunitensi nel terzo trimestre sono destinati a ridursi a causa dei rischi economici, del crollo delle transazioni
MR
07/10La FTC presenta un reclamo ridotto nella lotta con Meta per l'acquisizione di Within.
MR
07/10Il Servizio Postale degli Stati Uniti vuole aumentare i prezzi dei francobolli a 63 centesimi
MR
07/10Becton richiama alcuni contenitori per la sterilizzazione a causa di una violazione della qualità
MR
07/10I gestori di fondi statunitensi puntano sul poker mentre le scommesse sul mercato incombono
MR
07/10Il FMI dichiara che il suo consiglio di amministrazione approva un finanziamento di emergenza di 1,3 miliardi di dollari per l'Ucraina
MR
07/10Wall Street termina in forte ribasso, mentre il rapporto sui posti di lavoro rafforza il regime di rialzo dei tassi.
MR
07/10Il TSX cede gran parte del guadagno settimanale dopo i dati occupazionali statunitensi 'troppo forti'.
MR
07/10Wall Street scende, il petrolio sale, mentre gli investitori si preparano ad altri rialzi dei tassi.
MR
07/10Il Servizio Postale degli Stati Uniti vuole aumentare del 4,2% il prezzo dei francobolli, portandolo a 63 centesimi.
MR
Ultime notizie "Economia"