I futures del grano di riferimento di Chicago sono saliti martedì, sostenuti da una riduzione delle previsioni di raccolto in Russia, toccando un massimo di 10 mesi prima di ridurre i guadagni martedì.

I futures sui semi di soia sono scesi a causa della scarsa competitività della farina di soia statunitense, mentre i contratti sul mais sono diminuiti a causa del miglioramento del tempo di semina negli Stati Uniti.

Il tempo secco e le gelate hanno colpito le regioni chiave per la coltivazione del grano nel sud della Russia, e circa 1,5 milioni di ettari di colture russe sono state danneggiate dalle gelate, ha dichiarato l'Unione del Grano della Russia.

"I problemi dei raccolti in Russia sono la grande storia del momento", ha detto Terry Linn, broker presso Linn and Associates. "Abbiamo un commercio meteorologico molto volatile".

Il contratto di grano più attivo sul Chicago Board of Trade (CBOT) era in rialzo di 8-1/2 centesimi a $7,05-1/2 al bushel alle 1520 GMT.

La società di consulenza IKAR lunedì ha ridotto ulteriormente le sue stime sulla produzione di grano russo a 81,5 milioni di tonnellate metriche e sulle esportazioni a 44 milioni di tonnellate. Solo un mese fa, IKAR aveva previsto una produzione di 93 milioni di tonnellate e un'esportazione di 52 milioni di tonnellate.

Sebbene siano previste alcune piogge in un tratto della Russia meridionale questa settimana, gli analisti non sono sicuri che l'umidità sarà sufficiente per incrementare significativamente il raccolto del Paese.

I prezzi dei semi di soia sono crollati a causa della debolezza dei futures sulla farina di soia statunitense, che hanno trascinato il complesso al ribasso, soprattutto a causa delle esportazioni di farina sudamericana più economica che hanno pesato sul mercato.

I futures del mais hanno ottenuto un certo sostegno dal rally dei prezzi del grano, anche se il rapido avanzamento della semina e le previsioni di clima secco nella Corn Belt statunitense hanno messo sotto pressione i prezzi all'inizio della sessione, hanno detto gli operatori.

Negli Stati Uniti, i trader osserveranno il rapporto settimanale del Governo dopo la chiusura di martedì, per valutare le condizioni dei raccolti di grano e i progressi della semina di mais e soia.

Il mais CBOT era in calo di 2 centesimi a 4,63 dollari al bushel, mentre la soia era in calo di 19 centesimi a 12,29 dollari al bushel. (Servizio di Heather Schlitz a Chicago. Ulteriori servizi di Gus Trompiz a Parigi e Peter Hobson a Canberra; Redazione di Rashmi Aich, Sherry Jacob-Phillips, Chizu Nomiyama e David Gregorio)