L'autorità di regolamentazione dei titoli della Cina ha dichiarato martedì che rafforzerà la regolamentazione di tutte le attività finanziarie e preverrà e risolverà i rischi, in un'azione volta a migliorare e riformare i mercati finanziari nel contesto di una ripresa economica traballante.

La China Securities Regulatory Commission (CSRC) ha dichiarato in un comunicato che manterrà una posizione di 'tolleranza zero' sulle attività illegali nel mercato dei capitali.

"Prevenire e disinnescare i rischi finanziari, in particolare prevenire i rischi finanziari sistemici, è il compito fondamentale del lavoro finanziario", ha dichiarato la CSRC in un comunicato.

I commenti sono arrivati un giorno prima del Lujiazui Forum di Shanghai, un forum finanziario di alto livello in cui i funzionari della CSRC, tra cui il Presidente Wu Qing, terranno discorsi sulle politiche del mercato dei capitali.

Le autorità cinesi stanno intensificando gli sforzi per ravvivare la fiducia degli investitori nel secondo mercato azionario più grande del mondo. L'indice delle blue-chip è rimbalzato dai minimi di cinque anni toccati a febbraio, ma sta ancora lottando per rimettersi in piedi, appesantito dall'economia in crisi e dalle tensioni geopolitiche.

I dati di lunedì

hanno mostrato

La produzione industriale cinese di maggio è stata inferiore alle aspettative, in quanto la prolungata crisi immobiliare ha pesato sugli investimenti e sull'attività, esercitando una maggiore pressione su Pechino affinché aumenti il sostegno politico per sostenere la crescita. Ma le vendite al dettaglio hanno battuto le previsioni grazie alla spinta delle vacanze.

Il CSRC ha dichiarato che intensificherà il monitoraggio del comportamento di trading degli investitori chiave e preverrà la volatilità anomala del mercato azionario, aggiungendo che migliorerà la regolamentazione del quant trading e rafforzerà la supervisione del trading ad alta frequenza.

L'autorità di regolamentazione ha anche detto che rafforzerà il controllo delle quotazioni e dei delisting delle società.