Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietąMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Immobili : Istat, +1,7% t/t prezzi abitazioni 2* trim (+0,4% a/a)

20-09-2021 | 10:10

ROMA (MF-DJ)--In un quadro di grande vivacità del mercato immobiliare residenziale, anche nel secondo trimestre del 2021 si conferma, sebbene in rallentamento, la crescita tendenziale dei prezzi delle abitazioni in atto ormai da due anni. L'aumento è dovuto soprattutto ai prezzi delle abitazioni nuove, con quelli delle abitazioni esistenti comunque in crescita per l'ottavo trimestre consecutivo.

Lo rende noto l'Istat, precisando che nel secondo trimestre l'indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dell'1,7% rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% nei confronti dello stesso periodo del 2020 (era +1,7% nel primo trimestre 2021). L'aumento tendenziale dei prezzi delle abitazioni è attribuibile, in particolar modo, a quelli delle abitazioni nuove (+2,0%, in rallentamento dal +4,0% nel primo trimestre); crescono di poco anche i prezzi delle abitazioni esistenti (+0,1%) che rallentano anch'essi (+1,2% nel trimestre precedente).

Questi andamenti si registrano in un quadro di netta espansione dei volumi di compravendita (+73,4% la variazione tendenziale registrata nel secondo trimestre 2021 dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate per il settore residenziale), la cui ampiezza è largamente imputabile al confronto con il secondo trimestre del 2020, quando le misure adottate per il contenimento del Covid-19 hanno drasticamente limitato la possibilità di stipulare i rogiti notarili, soprattutto ad aprile. La variazione rispetto al secondo trimestre del 2019 (non infuenzata quindi dalle misure di lockdown) è comunque marcata (+26,1%) a conferma del contesto di chiara ripresa del mercato immobiliare residenziale.

Su base congiunturale l'aumento dell'IPAB (+1,7%) è imputabile unicamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che crescono del 2,1% mentre quelli delle abitazioni nuove restano stabili. Il tasso di variazione acquisito dell'IPAB per il 2021 è pari a +2,0%.

In tutte le ripartizioni geografiche, continua l'Istat, si registra su base congiunturale una crescita dei prezzi delle abitazioni. Su base annua, invece, le dinamiche sono differenti. Nel Nord-Ovest e nel Nord-Est la crescita dei prezzi delle abitazioni è lieve e rallenta in misura ampia rispetto al trimestre precedente (rispettivamente da +1,8% a +0,1% e da +2,3% a +0,3). Nel Centro i prezzi delle abitazioni mostrano un aumento più marcato della media nazionale e in lieve decelerazione rispetto al primo trimestre (da +1,4% a +1,2%). Nel Sud e Isole, invece, i prezzi flettono di poco, invertendo la tendenza (da +1,4% a -0,2%). A Milano e Torino, pur rallentando, si conferma la crescita su base annua dei prezzi delle abitazioni (rispettivamente da +5,2% del primo trimestre a +1,4% e da +1,9% a +1,6%). A Roma, invece, i prezzi delle abitazioni tornano a diminuire passando da +1,7% a -0,5%.

liv

(END) Dow Jones Newswires

September 20, 2021 04:09 ET (08:09 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
01:30Le star di Bollywood e le celebrità indiane lanciano gli NFT tra la mania globale
MR
00:03Sibanye-stillwater si avvicina all'accordo da 1 miliardo di dollari per acquisire progetti di nichel e rame in brasile - wsj
MR
24/10Esclusivo-Italia, UniCredit ha deciso di annullare i colloqui sul Monte dei Paschi-fonti
MR
24/10Unicredit aveva valutato parti del business di mps che avrebbe comprato a 1,3 miliardi di euro, il tesoro ha stimato un valore equo di 3,6-4,8 miliardi di euro - fonte
MR
24/10Le condizioni di unicredit sono incompatibili con l'obiettivo del tesoro di non svendere la partecipazione nel monte dei paschi - fonte
MR
24/10La tesoreria ha ritenuto tali aggiustamenti in gran parte ingiustificati - fonte
MR
24/10Unicredit ha chiesto all'italia di iniettare 6,3 miliardi di euro in contanti nel monte paschi a causa di rettifiche contabili negative - fonte
MR
24/10Unicredit - unicredit, mef dicono che i negoziati relativi alla potenziale acquisizione della banca monte dei paschi di siena non continueranno piu'.
MR
24/10Unicredit - unicredit e il ministero dell'economia e delle finanze annunciano la decisione di cessare i negoziati
MR
24/10I guadagni dei giganti tecnologici potrebbero essere un altro test per i mercati ai nuovi massimi
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"