'Siamo ancora in fase di soft landing' è il titolo della nota dedicata dagli economisti all'indice Weip di novembre

"Un'immagine ancora relativamente positiva, date le condizioni di grande difficoltà dovute alla necessità di fronteggiare l'inflazione elevata e l'inasprimento delle politiche monetarie, che tuttavia non maschera i fattori di debolezza che potrebbero accentuarsi in questi mesi autunnali", scrive l'ufficio studi in relazione ai dati Istat.

Prometeia avverte che tutti gli indicatori congiunturali qualitativi e quantitativi disponibili raccolti presso imprese e famiglie - elaborati dall'indice - segnalano che l'economia si è fermata.

"Prevediamo una lieve contrazione del Pil per il quarto trimestre dell'anno (-0,1%), che porterebbe a confermare la stima di crescita per il 2023 nel complesso allo 0,7%, quanto già acquisito nel corso dei primi nove mesi dell'anno" dice l'ufficio studi.

Le nuove previsioni macro Prometeia verranno presentate il 20 dicembre.

(Alessia Pé, editing Claudia Cristoferi)