Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

L'Arabia Saudita potrebbe aumentare i prezzi del greggio di agosto verso l'Asia, portandoli a livelli quasi record.

30-06-2022 | 03:18
FILE PHOTO: General view of Aramco tanks and oil pipe at Saudi Aramco's Ras Tanura oil refinery and oil terminal

Il principale esportatore di petrolio, l'Arabia Saudita, potrebbe aumentare i prezzi del greggio leggero verso l'Asia per il secondo mese consecutivo ad agosto, grazie ai margini record dei distillati e ai forti premi spot per il petrolio mediorientale di questo mese.

Il prezzo ufficiale di vendita (OSP) del greggio Arab Light, fiore all'occhiello dell'Arabia Saudita, potrebbe aumentare di circa 2,4 dollari al barile rispetto al mese precedente, secondo nove fonti di raffinazione intervistate da Reuters il 28-29 giugno.

L'aumento del prezzo porterebbe l'OSP di agosto vicino ai livelli record, stabiliti quando il greggio Arab Light di maggio raggiunse i 9,35 dollari al barile.

"I margini di raffinazione sono molto solidi e ci aspettiamo che la domanda rimanga robusta nel breve termine", ha detto uno degli intervistati.

I margini per la benzina, il diesel e il jet fuel in Asia sono balzati a livelli record nel mese di giugno, in concomitanza con la ripresa della domanda di viaggi, grazie all'allentamento delle restrizioni COVID-19.

I premi spot del greggio medio-acido di Oman e Dubai sono saliti ai massimi da metà marzo, mentre il light sour Murban ha raggiunto un record la scorsa settimana.

La variazione mensile dello spread dei prezzi del primo e del terzo mese per il benchmark mediorientale di Dubai guida tipicamente la misura in cui Saudi potrebbe aumentare o tagliare l'OSP di Arab Light.

Questo mese, lo spread si è allargato di una media di 7,58 centesimi al barile, in una fase di mercato in cui i prezzi immediati sono più alti di quelli dei mesi futuri, il che indica un'offerta limitata.

I principali produttori, l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti, hanno segnalato una limitata capacità di riserva per incrementare ulteriormente la produzione, mentre i disordini politici in Libia e in Ecuador potrebbero restringere ulteriormente l'offerta di petrolio.

Nel frattempo, la Cina ha emesso 52,7 milioni di tonnellate di quote di importazione di greggio fresco ai suoi raffinatori indipendenti, con un aumento del 49% rispetto alla stessa assegnazione dello scorso anno. Ciò consentirà agli acquirenti cinesi di prelevare più carichi di greggio dal già ristretto mercato globale, facendo salire ulteriormente i prezzi.

Per quanto riguarda le altre qualità, i partecipanti al sondaggio di Reuters si aspettano che l'OSP dell'Arab Medium aumenti di 0,50 dollari a 3,00 dollari al barile, e che l'Arab Heavy aumenti di 0,50 dollari a 2,90 dollari al barile.

L'OSP per l'Arab Extra Light, che di solito segue i prezzi Murban, è visto aumentare fino a 5,35 dollari al barile. I premi spot medi dell'IFAD Murban rispetto alle quotazioni di Dubai sono aumentati di 4,38 dollari al barile a giugno rispetto al mese precedente.

Gli OSP del greggio saudita stabiliscono la tendenza dei prezzi iraniani, kuwaitiani e iracheni, influenzando circa 9 milioni di barili al giorno (bpd) di greggio destinati all'Asia.

Probabilmente Saudi Aramco rilascerà i prezzi mensili dopo un incontro tra l'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e gli alleati produttori, giovedì.

I funzionari di Saudi Aramco, per politica, non commentano gli OSP mensili del regno.

Di seguito sono riportati i prezzi sauditi previsti per il mese di agosto (in $/bbl rispetto alla media Oman/Dubai):LUG Variazione est.AUG OSP

Arab Extra Light +7,15 +2,30/+5,35 +9,45/+12,50

Arab Light +6,50 +2,00/3,15 +8,50/+9,65

Arabo Medio +6,15 +0,50/+3,00 +6,65/+9,15

Arabo Pesante +4,80 +0,50/+2,90 +5,30/+7,70

Fonte: Reuters, commercio


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
19:40Il fatturato di Cargill per l'anno fiscale 2022 è aumentato del 23%, raggiungendo i 165 miliardi di dollari.
MR
19:32Nota di chiusura
DJ
19:32L'agenda di domani
DJ
19:27INFLAZIONE: Unc; Bolzano città più cara, Milano al 3* posto
DJ
19:17ISEO: completa il suo nuovo Hub di ricerca e sviluppo
DJ
18:49CAE scivola del 14% quando i problemi di manodopera e di approvvigionamento colpiscono il profitto del produttore di simulatori 737 MAX
MR
18:39TLSG: Golden Eagle Capital Advisors detiene 6,56%
DJ
18:20BLU BANCA: finanziamento di 5 mln euro a Cilento Spa con Garanzia Sace
DJ
18:19ESCLUSIVO: La Pemex messicana è in trattative con Vitol e vuole riprendere l'attività dopo lo scandalo delle tangenti.
MR
18:15HELBIZ MEDIA: accordo con Rai su highlights Serie B
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"