Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietàMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

L'Ucraina si ritira dalla città di Lysychansk, che è stata colpita, mentre la Russia rivendica una grande vittoria.

04-07-2022 | 05:11
Destroyed residential buildings after blasts in Belgorod

Le forze ucraine si sono ritirate dalla città bombardata di Lysychansk, spingendo la Russia a rivendicare il pieno controllo della regione orientale di Luhansk, un obiettivo di guerra chiave del Cremlino, ma il Presidente Volodymyr Zelenskiy ha giurato di riconquistare il territorio perso.

Domenica l'Ucraina ha affermato che il ritiro tattico avrebbe salvato le vite dei suoi soldati che si sarebbero riorganizzati, per lanciare una controffensiva con l'aiuto di armi occidentali a lungo raggio.

Ma Mosca ha affermato che la cattura di Lysychansk, meno di una settimana dopo la conquista della vicina Sievierdonetsk, significa che ha 'liberato' Luhansk. Ha detto che cederà Luhansk all'autoproclamata Repubblica Popolare di Luhansk, sostenuta dalla Russia, di cui ha riconosciuto l'indipendenza alla vigilia della guerra.

L'attenzione sul campo di battaglia si sposta ora sulla vicina regione di Donetsk, dove Kyiv controlla ancora ampie porzioni di territorio.

"Se i comandanti del nostro esercito ritirano le persone da alcuni punti del fronte, dove il nemico ha il maggior vantaggio in termini di potenza di fuoco, e questo vale anche per Lysychansk, significa solo una cosa", ha detto Zelenskiy nel suo video notturno di domenica.

"Che torneremo grazie alle nostre tattiche, grazie all'aumento della fornitura di armi moderne".

Zelenskiy ha detto che la Russia sta concentrando la sua potenza di fuoco sul fronte del Donbas, ma l'Ucraina risponderà con armi a lungo raggio, come i lanciarazzi HIMARS forniti dagli Stati Uniti.

"Il fatto che proteggiamo le vite dei nostri soldati e della nostra gente gioca un ruolo altrettanto importante. Ricostruiremo le mura, riconquisteremo la terra, e le persone devono essere protette prima di tutto", ha detto Zelenskiy.

Da quando ha abbandonato l'assalto alla capitale Kiev, la Russia ha concentrato le sue operazioni militari nel cuore industriale del Donbas, che comprende le regioni di Luhansk e Donetsk, dove i proxy separatisti sostenuti da Mosca combattono l'Ucraina dal 2014.

Il Ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha informato il Presidente Vladimir Putin che Luhansk è stata "liberata", ha detto il Ministero della Difesa, dopo che la Russia aveva detto in precedenza che le sue forze avevano catturato i villaggi intorno a Lysychansk e circondato la città.

Il comando militare dell'Ucraina ha detto che le sue forze sono state costrette a ritirarsi dalla città.

"La continuazione della difesa della città porterebbe a conseguenze fatali. Al fine di preservare le vite dei difensori ucraini, è stata presa la decisione di ritirarsi", ha dichiarato in una dichiarazione sui social media.

I funzionari ucraini, che affermano che i riferimenti alla 'liberazione' del territorio ucraino sono propaganda russa, hanno riferito di intensi bombardamenti di artiglieria sulle aree residenziali.

A ovest di Lysychansk, nella regione di Donetsk, almeno sei persone sono state uccise quando la città ucraina di Sloviansk è stata colpita da un potente bombardamento da parte di lanciarazzi multipli, domenica, hanno detto i funzionari locali.

CAMPAGNA COSTOSA

Migliaia di civili sono stati uccisi e le città sono state rase al suolo da quando la Russia ha invaso il 24 febbraio, con Kiev che accusa Mosca di prendere deliberatamente di mira i civili. Mosca lo nega.

La Russia afferma che quella che chiama "operazione militare speciale" in Ucraina mira a proteggere i russofoni dai nazionalisti. L'Ucraina e i suoi alleati occidentali affermano che si tratta di un pretesto infondato per un'aggressione flagrante che mira a impadronirsi del territorio.

Mentre la Russia cercherebbe di inquadrare la sua avanzata a Luhansk come un momento significativo della guerra, essa ha avuto un costo elevato per l'esercito russo, ha detto Neil Melvin del think tank londinese RUSI.

"La posizione dell'Ucraina non è mai stata quella di poter difendere tutto questo. Quello che hanno cercato di fare è stato rallentare l'assalto russo e causare il massimo danno, mentre si preparavano per una controffensiva", ha detto.

ATTACCHI A KHARKIV

Zelenskiy ha detto che la Russia ha colpito "brutalmente" Kharkiv, Kramatorsk e Sloviansk con attacchi missilistici, causando sei morti e 20 feriti solo a Sloviansk.

Il Ministero della Difesa russo ha anche detto domenica di aver colpito l'infrastruttura militare di Kharkiv, la seconda città più grande dell'Ucraina nel nord-est, dove un reporter della Reuters ha detto che le forze ucraine hanno costruito fortificazioni dopo i bombardamenti notturni.

Fuori da una scuola di Kharkiv, alcuni residenti hanno gettato detriti in un grande cratere creato da un attacco missilistico del mattino presto, mentre altri si sono fatti aiutare a riparare le case danneggiate.

"La moglie è stata fortunata a svegliarsi presto al mattino, perché il tetto è caduto esattamente dove stava dormendo", ha detto a Reuters un residente, Oleksii Mihulin.

A circa 70 km (44 miglia) da Kharkiv, sul lato russo del confine, la Russia ha anche riferito di esplosioni avvenute domenica a Belgorod, che hanno ucciso almeno tre persone e distrutto case.

"Il suono era così forte che sono saltato in piedi, mi sono svegliato, ho avuto molta paura e ho iniziato a urlare", ha detto a Reuters un residente di Belgorod, aggiungendo che le esplosioni sono avvenute intorno alle 3 del mattino (0000 GMT).

Mosca ha accusato Kyiv di numerosi attacchi a Belgorod e in altre aree al confine con l'Ucraina. Kyiv non ha mai rivendicato la responsabilità di nessuno di questi incidenti.

COLPITA UNA BASE MILITARE

L'Ucraina ha dichiarato che la sua forza aerea ha effettuato circa 15 sortite "praticamente in tutte le direzioni delle ostilità", distruggendo attrezzature e due depositi di munizioni.

Nella città di Melitopol, nel sud dell'Ucraina occupata dai russi, le forze ucraine hanno colpito una base logistica militare con più di 30 colpi domenica, ha detto il sindaco in esilio della città Ivan Fedorov. Un funzionario russo ha confermato che gli attacchi hanno colpito la città.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente i rapporti sul campo di battaglia.

L'Ucraina ha ripetutamente chiesto un'accelerazione delle forniture di armi da parte dell'Occidente, affermando che le sue forze sono pesantemente superate.


© MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
22:14Sei morti nel bombardamento russo del distretto ucraino di Kharkiv - governatore regionale
MR
22:02Gli investitori guardano i dati occupazionali dell'Aussie, analizzano i verbali della Fed
MR
21:54I lavoratori del settore elettrico nigeriano scioperano, causando un blackout
MR
21:01Il Consiglio di amministrazione dell'FMI si riunirà il 29 agosto per decidere sulla tranche di 1,1 miliardi di dollari del Pakistan.
MR
20:51ANALISI: respinto dai repubblicani del Wyoming, Cheney punta a fermare Trump
MR
20:15Un albero (casa) cresce a Brooklyn; l'edificio di appartamenti di sei piani ha travi in legno
MR
19:50Un problema alla tuta spaziale costringe alla fine anticipata della passeggiata spaziale russa
MR
19:34Un'enorme esplosione colpisce la moschea di Kabul, si temono molte vittime
MR
19:34Un'enorme esplosione colpisce la moschea di Kabul, si temono molte vittime
MR
19:26ELEZIONI: Salvini, cosa buona proporre alcuni ministri prima
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"