Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietàIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

L'umore dei produttori giapponesi di agosto sale ai massimi di 7 mesi - Reuters Tankan

17-08-2022 | 01:05
FILE PHOTO: A factory area is seen in front of Mount Fuji in Yokohama

La fiducia degli imprenditori giapponesi è migliorata ad agosto dopo lo stallo del mese scorso, mentre l'umore delle aziende del settore dei servizi è aumentato per il secondo mese, raggiungendo il punto più alto in quasi tre anni, secondo il sondaggio Reuters Tankan.

Sebbene l'inflazione delle materie prime continui a comprimere i profitti, la domanda sta tornando, secondo le aziende intervistate nella terza economia mondiale, che lunedì ha registrato un rimbalzo del prodotto interno lordo di aprile-giugno.

La prospettiva di un'ulteriore ripresa, tuttavia, è debole a causa delle pressioni inflazionistiche, di una ricaduta interna di COVID-19 e di una prospettiva di fornitura poco chiara per componenti chiave come i semiconduttori.

I produttori si aspettano un leggero miglioramento nei prossimi tre mesi e l'indice delle prospettive delle aziende di servizi è rimasto piatto nel sondaggio dal 2 al 12 agosto, che segue il sondaggio trimestrale "tankan" della Banca del Giappone (BOJ), molto seguito.

"La riapertura economica è in corso e i consumi sembrano riprendersi, anche se non siamo esenti dal rischio che un aumento dei prezzi sempre maggiore possa raffreddare i consumatori", ha detto un manager di un'azienda di produzione alimentare nel sondaggio di 495 grandi e medie imprese, di cui 256 hanno risposto.

L'indice di sentimento dei produttori Reuters Tankan è salito a 13 in agosto da 9 nel mese precedente, segnando un massimo di sette mesi. L'indice del settore dei servizi è salito a 19 dai 14 del mese precedente e ha raggiunto il punto più alto da ottobre 2019.

(Per una tabella dettagliata dei risultati, cliccare)

I sottoindici dei produttori di materie prime, come i prodotti chimici e le raffinerie di petrolio/ceramiche, hanno registrato aumenti a due cifre, grazie alla robusta domanda di beni legati ai semiconduttori. L'umore delle industrie tessili/carta è sceso di 20 punti a causa del prolungato aumento dei costi.

Il sottoindice dei produttori di mezzi di trasporto è rimasto invariato a meno 38, con alcuni che hanno citato i tagli alla produzione delle case automobilistiche e la carenza di chip come ragioni dello stallo della ripresa.

Tra le aziende del settore dei servizi, le imprese di trasporto/utilità e i grossisti hanno guidato il miglioramento, in cui molti intervistati hanno affermato che lo yen debole sta incrementando i profitti all'estero.

La lettura di "altri servizi", una categoria che include ristoranti e hotel, è scesa di 10 punti, in quanto i servizi faccia a faccia sono stati colpiti dalla rapida ripresa del Giappone COVID-19 alla fine del mese scorso, sebbene il governo non abbia ripristinato alcuna restrizione.

Per quanto riguarda le prospettive a tre mesi, i produttori si aspettano che il loro umore salga di 2 punti a 15 a novembre, mentre le aziende di servizi prevedono che il sentimento rimanga stabile a 19, secondo il sondaggio.


© MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AUSTRALIAN DOLLAR / JAPANESE YEN (AUD/JPY) -1.10%93.005 Prezzo in differita.12.11%
BRITISH POUND / JAPANESE YEN (GBP/JPY) -1.29%161.877 Prezzo in differita.5.76%
CANADIAN DOLLAR / JAPANESE YEN (CAD/JPY) -0.63%105.553 Prezzo in differita.16.94%
EURO / JAPANESE YEN (EUR/JPY) -0.69%142.166 Prezzo in differita.9.75%
INDIAN RUPEE / JAPANESE YEN (INR/JPY) -0.12%1.768378 Prezzo in differita.14.56%
LONDON BRENT OIL 1.30%94.88 Prezzo in differita.17.76%
NEW ZEALAND DOLLAR / JAPANESE YEN (NZD/JPY) -1.67%82.031 Prezzo in differita.4.81%
US DOLLAR / JAPANESE YEN (USD/JPY) 0.45%145.127 Prezzo in differita.25.01%
WTI 1.08%88.968 Prezzo in differita.16.82%
Ultime notizie "Economia"
22:10Levi Strauss taglia le previsioni di profitto per il 2022 a causa delle pressioni inflazionistiche e del dollaro forte
MR
22:04OFFERTA DEL MATTINO - Mettere la schiena nel biglietto verde
MR
22:01Il Cile denuncia la società mineraria per una gigantesca voragine
MR
22:00Wall Street chiude in ribasso, mentre la Fed martella il rialzo dei tassi.
MR
21:57LME chiede l'opinione del mercato sul possibile divieto di utilizzo dei metalli russi
MR
21:46Samsung, SK Hynix saranno risparmiate dal giro di vite sui chip di memoria in Cina - fonti
MR
21:43Gli stati uniti annunciano nuove misure che...
MR
21:43Le nuove regole statunitensi dovrebbero risparmiare l'opera...
MR
21:27Elon Musk chiede la sospensione del contenzioso su Twitter per la chiusura dell'accordo il 28 ottobre.
MR
21:16Moody's dice che Credit Suisse potrebbe subire una perdita di 3 miliardi di dollari nel 2022
MR
Ultime notizie "Economia"