Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

La Germania restituisce il primo dei Bronzi del Benin alla Nigeria

02-07-2022 | 10:40
Signing of a Memorandum of Understanding on the return of Benin Bronzes to Nigeria

Venerdý le autoritÓ tedesche hanno restituito alla Nigeria le prime due di oltre 1.100 sculture di valore inestimabile, note come Bronzi del Benin, saccheggiate dagli europei nel XIX secolo.

I soldati britannici saccheggiarono circa 5.000 manufatti - intricate sculture e placche risalenti al XIII secolo - quando invasero il Regno del Benin, nell'attuale Nigeria sud-occidentale, nel 1897.

Il bottino è arrivato nei musei di tutta Europa e degli Stati Uniti.

"Questa è una storia di colonialismo europeo. Non dobbiamo dimenticare che la Germania ha avuto un ruolo attivo in questo capitolo della storia", ha detto il Ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock durante la cerimonia di Berlino che ha segnato il trasferimento.

I primi due bronzi, uno raffigurante la testa di un re, l'altro raffigurante un re e i suoi quattro attendenti, saranno ritirati personalmente dal Ministro degli Esteri nigeriano Zubairu Dada e dal Ministro della Cultura Lai Mohammed, presenti alla cerimonia.

"Sono lieto di far parte di questo evento di buon auspicio che, a mio parere, diventerà uno dei giorni più importanti per la celebrazione del patrimonio culturale africano", ha dichiarato Dada.

La decisione della Germania di effettuare uno dei più grandi rimpatri di manufatti storici di sempre riflette una consapevolezza emergente in Europa della continua rilevanza politica dei saccheggi e delle violenze coloniali del passato.

Il Cancelliere Olaf Scholz ha cercato di radunare i Paesi emergenti in opposizione all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, un compito complicato dall'opinione, diffusa nel Sud globale, che la rabbia per l'invasione sia un'ipocrisia da parte di ex imperialisti che hanno essi stessi episodi di violenza e saccheggio nel loro passato.

"Riconosciamo gli orribili oltraggi commessi durante il dominio coloniale", ha detto il Ministro della Cultura Claudia Roth. "Riconosciamo il razzismo e la schiavitù... l'ingiustizia e il trauma che hanno lasciato cicatrici visibili ancora oggi".

La Germania contribuirà a finanziare un museo che sarà costruito a Benin City per ospitare i bronzi rimpatriati.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
15:52La produzione manifatturiera statunitense accelera a luglio
MR
15:52USA: First Lady Jill Biden positiva al Covid-19
DJ
15:46ELEZIONI: Berlusconi; convincere delusi a voto, da FI solo cambiamento
DJ
15:39UCRAINA: Russia firma contratti fornitura missili balistici e sistemi difesa aerea
DJ
15:27UCRAINA: Podolyak, Putin e Shoigu sono diventati vittime della loro propaganda
DJ
15:26Carige, Tribunale Genova revoca sospensione delibere assemblea, Cda torna operativo
RE
15:24Ue valuta risposta Iran a proposta nucleare, consulta Stati Uniti
RE
15:22La Russia multa il sito di streaming Twitch per un video 'falso' di 31 secondi - agenzie
MR
15:21Nessuna esenzione Iva su tassa gas in Germania, Ue cerca soluzione
RE
15:18USA: consenso tasso utilizzo impianti luglio all'80,1%
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"