Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

La RBA aumenterÓ i tassi di 50 bps a ottobre, il tasso di picco Ŕ stato spinto pi¨ in alto

30-09-2022 | 02:17
FILE PHOTO: Pedestrians walk past the Reserve Bank of Australia building in central Sydney, Australia

*

reuters://realtime/verb=Open/url=cpurl://apps.cp./Apps/cb-polls?RIC=AUCBIR%3DECI dati del sondaggio

*

reuters://realtime/verb=Open/url=cpurl://apps.cp./Apps/econ-polls?RIC=AUGDPQP dati dei sondaggi sul PIL a lungo termine

*

Grafico del sondaggio Reuters sull'inflazione e sulle prospettive di politica monetaria della Reserve Bank of Australia https://tmsnrt.rs/3CiG1G3

BENGALURU, 30 settembre (Reuters) - La banca centrale australiana aumenterà i tassi di interesse di un altro mezzo punto martedì e aumenterà i costi di prestito più di quanto si pensasse in precedenza, nel suo ciclo di inasprimento più aggressivo dagli anni '90, al fine di arrestare l'inflazione rovente, secondo un sondaggio Reuters.

Durante la riunione di agosto, il governatore della Reserve Bank of Australia (RBA) Philip Lowe ha mitigato le indicazioni su ulteriori rialzi, poiché si stavano avvicinando al livello neutrale stimato del 2,50%, un livello che non stimola né limita l'attività economica.

Ma con la Federal Reserve statunitense che ha aumentato i tassi di 75 punti base la scorsa settimana e che si prevede porterà i costi di prestito più in alto di quanto previsto in precedenza, è probabile che molte banche centrali seguano l'esempio per evitare che le loro valute si indeboliscano ulteriormente rispetto al dollaro americano.

Il dollaro australiano, in calo di oltre il 12% per l'anno, ha toccato mercoledì il livello più basso degli ultimi due anni.

Oltre il 70% degli economisti, 21 su 29, nel sondaggio Reuters del 26-29 settembre, ha previsto che la RBA aumenterà il tasso di liquidità di mezzo punto al 2,85% nella riunione del 4 ottobre. I restanti otto prevedevano un aumento più contenuto di 25 punti base.

Se si realizzasse, ciò segnerebbe il quinto aumento consecutivo di 50 punti base, eguagliando il ciclo di rialzo più rapido dal 1994, quando i tassi passarono dal 4,75% al 7,50%.

"Molte delle aspettative sui tassi d'interesse globali vengono fissate negli Stati Uniti", ha dichiarato Tony Morris, responsabile dell'economia di Australia e Nuova Zelanda presso Bank of America.

"Se la Reserve Bank non manterrà il ritmo attuale, un'ulteriore debolezza della valuta si tradurrà in un ritmo molto più veloce dell'inflazione interna".

Sebbene la previsione mediana mostri un aumento dei tassi di altri 50 punti base nel prossimo trimestre, per raggiungere il picco del 3,35%, c'è stata una divisione in cinque parti tra gli economisti per quanto riguarda la posizione alla fine del 2022.

Mentre 11 economisti su 27 si sono attenuti alla visione mediana, uno ha indicato il 3,50% e due il 3,60%. Tra i restanti 13 economisti, dieci hanno detto che i tassi avrebbero chiuso l'anno al 3,10% e tre hanno detto 2,85%.

Solo quattro dei 29 economisti avevano previsto il tasso di liquidità al 3,35% entro la fine del 2022 in un sondaggio di agosto, quando il picco del tasso era previsto al 3,10%.

Con l'inflazione ai massimi da 21 anni del 6,1%, più del doppio dell'intervallo obiettivo della RBA del 2%-3% e con la previsione di rimanere circa al di sopra fino all'inizio del 2024, il picco del tasso d'interesse potrebbe essere rivisto nuovamente al rialzo.

Infatti, 11 su 25, ovvero il 44%, degli analisti si aspetta che i tassi salgano oltre l'attuale picco previsto del 3,35% entro la fine del primo trimestre del 2023.

Il sondaggio ha mostrato un'inflazione media del 7,0% in questo trimestre e poi un picco del 7,5% nel prossimo. Nel 2023 è stata prevista una media del 4,5%, per poi scendere al 2,7% nel 2024.

Una nuova misura mensile ufficiale dei prezzi al consumo australiani, giovedì, ha mostrato che l'inflazione annuale si è leggermente ridotta al 6,8% in agosto, rispetto al 7,0% di luglio.

"La nostra aspettativa è condizionata da diversi fattori, come le aspettative di inflazione a medio termine che rimangono ben ancorate, una ripresa sostenibile della crescita salariale e l'allentamento delle pressioni inflazionistiche globali", ha dichiarato Jameson Coombs, economista della St.

"Se i rischi di rialzo dell'inflazione si concretizzassero, il Consiglio della RBA potrebbe dover andare oltre la nostra aspettativa per il tasso terminale".

La crescita economica dell'Australia è stata prevista in media al 4,0% per quest'anno, per poi dimezzarsi al 2,0% nel 2023 e nel 2024.

(Per altre storie del pacchetto di sondaggi sulle prospettive economiche globali a lungo termine di Reuters:)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AUSTRALIAN DOLLAR / CANADIAN DOLLAR (AUD/CAD) 0.40%0.90055 Prezzo in differita.-1.81%
AUSTRALIAN DOLLAR / JAPANESE YEN (AUD/JPY) 0.66%92.857 Prezzo in differita.11.93%
AUSTRALIAN DOLLAR / NEW ZEALAND DOLLAR (AUD/NZD) 0.07%1.07985 Prezzo in differita.1.75%
AUSTRALIAN DOLLAR / SWISS FRANC (AUD/CHF) 0.64%0.63441 Prezzo in differita.-3.95%
AUSTRALIAN DOLLAR / US DOLLAR (AUD/USD) 0.81%0.67039 Prezzo in differita.-7.56%
BANK OF AMERICA CORPORATION -2.23%36.86 Prezzo in differita.-17.15%
BRITISH POUND / AUSTRALIAN DOLLAR (GBP/AUD) -0.35%1.79188 Prezzo in differita.-3.63%
BRITISH POUND / US DOLLAR (GBP/USD) 0.47%1.20134 Prezzo in differita.-10.90%
CANADIAN DOLLAR / AUSTRALIAN DOLLAR (CAD/AUD) -0.40%1.110322 Prezzo in differita.1.85%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) 0.43%0.74433 Prezzo in differita.-5.73%
EURO / AUSTRALIAN DOLLAR (EUR/AUD) -0.39%1.54924 Prezzo in differita.-1.33%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) 0.42%1.03868 Prezzo in differita.-8.82%
INDIAN RUPEE / AUSTRALIAN DOLLAR (INR/AUD) -0.81%0.018276 Prezzo in differita.-1.53%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) 0.02%0.012252 Prezzo in differita.-8.84%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) 0.76%0.62078 Prezzo in differita.-9.08%
US DOLLAR / AUSTRALIAN DOLLAR (USD/AUD) -0.83%1.491358 Prezzo in differita.8.19%
Ultime notizie "Economia"
05:40L'embargo sul petrolio frenerà la ripresa delle scorte russe nel 2023: Sondaggio Reuters
MR
05:22L'utile ante imposte di Centum Investment H1 del Kenya sale a 1,83 milioni di dollari
MR
05:16Banca centrale di Taiwan: La politica monetaria 'flessibile' aiuterà a mantenere la stabilità e la crescita
MR
05:00La polizia cinese si presenta numerosa per impedire altre proteste del COVID
MR
04:28L'oro è in rialzo grazie al calo del dollaro; le indicazioni sulla politica della Fed restano fondamentali
MR
04:19Esclusivo - Yoon della Corea del Sud dice che la Cina può cambiare il comportamento della Corea del Nord se vuole
MR
03:55La Corea del Sud estrada il sospetto di omicidio in valigia in Nuova Zelanda
MR
03:41Le azioni indiane apriranno in ribasso dopo lo scivolone di Wall Street
MR
03:25Le azioni asiatiche sono confortate dal rally immobiliare cinese
MR
03:19I dipendenti di Snap lavoreranno dall'ufficio a partire da febbraio
MR
Ultime notizie "Economia"