Il Segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha detto sabato che un prestito per l'Ucraina sostenuto dai proventi dei beni sovrani russi congelati è "l'opzione principale" che i leader del G7 dovranno prendere in considerazione a giugno, ma ha aggiunto che non vuole "togliere nulla dal tavolo come possibilità futura".

La Yellen ha detto ai giornalisti, al termine di un incontro finanziario del G7 nel nord Italia, che il piano ha un ampio sostegno e che c'è "un bel po' di lavoro da fare" per renderlo realtà, aggiungendo che l'Unione Europea a 27 membri deve approvarlo.

"Deve essere approfondito all'interno dell'UE in modo che possa diventare una proposta che l'UE approva, e si tratta di molti Paesi", ha detto la Yellen. "Non è scontato, quindi non dico che sia un accordo totalmente concluso". (Servizio di David Lawder, a cura di Keith Weir)