Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

La crisi delle relazioni pubbliche della BOJ costringe a ripensare il messaggio sull'inflazione

30-06-2022 | 00:05
FILE PHOTO: Bank of Japan (BOJ) Governor Haruhiko Kuroda, speaks during an interview with Reuters in Washington

La banca centrale del Giappone Ŕ incappata in una rara tempesta di relazioni pubbliche che ha trascinato il dibattito sui suoi tassi d'interesse ultra-bassi fuori dalle sterili aule dei consigli d'amministrazione e nei tabloid e nei social media, in mezzo alla crescente rabbia delle famiglie per l'aumento del costo della vita.

Il Governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda ha emesso scuse pubbliche senza precedenti e una ritrattazione all'inizio di questo mese, dopo che i commenti secondo i quali le famiglie erano più "accettate" dagli aumenti dei prezzi al dettaglio hanno scatenato una raffica di tweet arrabbiati.

Un tempo considerata per la sua magistrale comunicazione della complicata politica monetaria ai più grandi e accorti investitori del mondo, il recente passo falso di Kuroda dimostra che la BOJ è molto meno abile nel gestire le aspettative di prezzo del grande pubblico.

Questo potrebbe costringere la BOJ a ripensare il modo in cui comunica le intenzioni politiche a una popolazione attiva sui social media e non abituata all'aumento dei prezzi dopo decenni di deflazione o di crescita contenuta dei prezzi, affermano tre persone che hanno familiarità con le riflessioni della banca.

"Il fatto che il governatore abbia dovuto ritirare il suo commento non deve essere preso alla leggera", ha detto una delle fonti a Reuters. "È diventato più difficile parlare di cambiare la percezione pubblica".

Queste preoccupazioni si inseriscono in un contesto più ampio di interrogativi sulla credibilità delle banche centrali a livello globale, che di recente hanno attirato il fuoco dell'opinione pubblica per aver sottovalutato l'impatto dell'inflazione sui consumatori e sulle imprese a causa delle interruzioni della catena di approvvigionamento e della guerra in Ucraina.

La rabbia dell'opinione pubblica è stata particolarmente forte in Giappone, dove i tabloid e i programmi televisivi hanno criticato il 77enne Kuroda come una persona che guadagna un lauto stipendio e che non è in contatto con il dolore che le famiglie stanno affrontando a causa dell'aumento dei costi.

"Ciò che sta aumentando non è la tolleranza delle famiglie all'aumento dei prezzi, ma la frustrazione per la BOJ di Kuroda", ha scritto il tabloid giapponese Shukan Post nella sua recente edizione.

"È una celebrità d'élite che ha comprato un appartamento di lusso in contanti", ha scritto un settimanale che si rivolge alle casalinghe, prendendo di mira lo stipendio di Kuroda che, con circa 35 milioni di yen (258.608 dollari), è più di otto volte il guadagno medio delle famiglie giapponesi lo scorso anno.

La BOJ ha dichiarato a Reuters che non avrebbe commentato i resoconti dei media sugli affari privati del governatore.

Online, le ricerche sul web effettuate in giapponese per il nome di Kuroda hanno avuto un'impennata questo mese, arrivando a più del doppio del picco storico raggiunto nell'aprile 2013, secondo Google Trends, portando un'attenzione pubblica indesiderata sul banchiere centrale il cui mandato di governatore termina l'anno prossimo.

"Dovrebbe guardare le persone che fanno acquisti. Nessuno paga volentieri prezzi più alti. Lo fanno per sopravvivere, mentre sospirano di malcontento", ha scritto un utente di Twitter.

"Inutile dire che non abbiamo altra scelta se non quella di acquistare cibo e beni di prima necessità, anche se i loro prezzi salgono. Le persone non accettano assolutamente gli aumenti dei prezzi", ha scritto un altro tweet.

DISTURBATO, NON ACCLAMATO

Dopo quasi un decennio di sforzi per far uscire il Giappone dalla deflazione con un muro di denaro, Kuroda ha finalmente portato a termine la sua missione: ha fermato un aumento economicamente debilitante dello yen e ha sostenuto l'inflazione fino al suo obiettivo del 2%.

Tuttavia, invece di essere lodato, è stato messo alla gogna.

Questo perché l'inflazione sta aumentando per le ragioni sbagliate.

L'inflazione al consumo ha superato l'obiettivo della BOJ per due mesi consecutivi a maggio, ma soprattutto a causa dell'impennata del costo del carburante e delle importazioni di materie prime, piuttosto che della forte domanda.

A differenza delle economie occidentali, l'aumento dell'inflazione non ha ancora innescato una forte crescita dei salari, poiché il ritardo dell'economia nel riprendersi dalla pandemia scoraggia le aziende dall'aumentare gli stipendi.

In effetti, i salari sono rimasti piatti in Giappone nel decennio fino al 2020, contrariamente all'aumento del 13% negli Stati Uniti, secondo i dati dell'OCSE.

"Il Giappone è intrinsecamente un Paese poco tollerante nei confronti degli aumenti dei prezzi, quindi anche un piccolo aumento dell'inflazione scatena una grande reazione da parte dell'opinione pubblica", ha detto Izuru Kato, capo economista di Totan Research.

"La gente vuole che i prezzi scendano, mentre la BOJ vuole farli salire. Questo divario renderà la comunicazione della BOJ con il pubblico estremamente difficile", ha detto Kato, un osservatore veterano della BOJ.

'INADATTO AL LAVORO'

Le osservazioni di Kuroda del 6 giugno non sono state solo una gaffe fuori dagli schemi, ma parte di un discorso accuratamente preparato dallo staff della BOJ.

Parlando davanti a dirigenti d'azienda e operatori di mercato in occasione di un seminario, Kuroda ha detto che la tolleranza delle famiglie per gli aumenti dei prezzi è aumentata, consentendo alle aziende di far pagare di più i beni.

"Questo può essere considerato un cambiamento importante dal punto di vista del raggiungimento di un'inflazione sostenuta", ha detto il governatore.

I funzionari della BOJ affermano che il discorso era volto a spiegare la necessità di un aumento dei salari per garantire che le famiglie possano continuare a pagare di più. Questo messaggio è andato perso quando i titoli dei giornali si sono concentrati sui suoi commenti sull'accettazione degli aumenti dei prezzi da parte delle famiglie, piuttosto che sulle sue argomentazioni a favore degli aumenti salariali.

Kuroda è stato costretto a ritrattare il suo commento e a scusarsi per qualsiasi malinteso, segnando un'inversione di rotta estremamente rara per il capo di un'istituzione orgogliosa della sua indipendenza dalle ingerenze politiche.

Molti all'interno della BOJ, compresi i membri del consiglio di amministrazione, sono stati colti di sorpresa dalla reazione e inizialmente hanno faticato a capire perché avesse attirato il fuoco sui social media, hanno detto le tre fonti che hanno parlato con Reuters.

"La BOJ ha detto cose simili in passato. Ma la reazione è stata grande questa volta, in parte perché l'inflazione stava effettivamente aumentando e danneggiando le famiglie", ha detto una delle fonti.

La BOJ non ha un manuale su come gestire questi casi, oltre a scusarsi con i politici e a chiarire le sue intenzioni nelle apparizioni pubbliche di Kuroda, hanno detto.

Alla BOJ, le relazioni pubbliche sono gestite da personale che ruota le posizioni una volta ogni pochi anni, piuttosto che da professionisti con esperienza nel trattare con i media.

"Non credo che abbiano pensato all'impatto globale del messaggio sull'intero universo del pubblico, compreso il modo in cui i media avrebbero reagito", ha detto David Wagner, specialista dei media con esperienza con le organizzazioni giapponesi da due decenni, in merito ai commenti di Kuroda.

"Devono assicurarsi che i loro messaggi siano davvero considerati strategicamente prima di diffonderli", ha detto. "Non è complicato, non è scienza missilistica - è piuttosto semplice".

UN PASTICCIO DI MESSAGGISTICA

La sfida della comunicazione potrebbe diventare ancora più critica quando la banca centrale comunicherà sempre più il suo punto di vista sui futuri movimenti dei prezzi e su un'eventuale uscita dalla politica ultra-allentata.

Il malcontento dell'opinione pubblica nei confronti di Kuroda rischia anche di minare la credibilità della BOJ e la rende vulnerabile agli attacchi politici.

I partiti di opposizione hanno colto il commento di Kuroda come un'occasione perfetta per attaccare le politiche di stimolo del governo.

"È un commento insensibile a ciò che la gente sta vivendo", ha detto Kenta Izumi, capo della principale opposizione giapponese, in merito al commento di Kuroda, che ha esortato la BOJ a porre fine alla sua politica di tassi d'interesse zero per arginare la caduta dello yen che sta facendo aumentare i costi delle importazioni.

Un sondaggio dell'agenzia di stampa Kyodo, condotto dall'11 al 13 giugno, ha mostrato che il 77,3% degli intervistati riteneva che il commento di Kuroda fosse inappropriato e il 58,5% pensava che non fosse adatto al lavoro. Oltre il 70% ha dichiarato che prenderà in considerazione l'aumento dei prezzi per votare alle elezioni.

Finora, il Primo Ministro Fumio Kishida sta difendendo Kuroda e la sua politica monetaria ultra-allentata, affermando ripetutamente che non è necessario cambiare la politica di stimolo della BOJ.

Ma alcuni legislatori del partito di governo non hanno nascosto il loro disagio per l'osservazione di Kuroda, che è arrivata settimane prima delle elezioni della Camera alta previste per il 10 luglio.

Sebbene un'opposizione debole significhi che il Partito Liberal Democratico di Kishida dovrebbe rimanere al potere, l'osservazione di Kuroda e la preoccupazione dell'opinione pubblica per l'aumento dell'inflazione potrebbero influenzare la popolarità del premier. Questo, a sua volta, potrebbe influenzare la scelta di Kishida come prossimo governatore della BOJ, quando il mandato di Kuroda scadrà nell'aprile del prossimo anno.

"Francamente, non è utile per Kuroda parlare di famiglie che accettano l'aumento dei prezzi", ha detto Shoji Nishida, membro del partito di governo. "Soprattutto perché siamo di fronte a un'elezione".

(1 dollaro = 135,3400 yen)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
03:01Il petrolio scivola tra i timori di recessione e la lenta ripresa delle importazioni cinesi
MR
02:48Il Giappone registra il primo deficit delle partite correnti in 5 mesi
MR
02:34Le azioni asiatiche sono fiacche, il dollaro è energizzato dal rischio dei tassi statunitensi
MR
01:42UPS è vicina all'accordo per l'acquisto del fornitore italiano di logistica sanitaria Bomi Group - WSJ
MR
00:47ESCLUSIVO: il candidato avvocato generale del Michigan, sostenuto da Trump, è coinvolto nella violazione del sistema di voto, come dimostrano i documenti
MR
07/08Il Senato degli Stati Uniti approva un'importante legge da 430 miliardi di dollari per combattere il cambiamento climatico e ridurre i costi dei farmaci.
MR
07/08CVS Health intende acquistare Signify Health - WSJ
MR
07/08I palestinesi setacciano le macerie del campo di Gaza colpito da un attacco israeliano
MR
07/08I palestinesi setacciano le macerie del campo di Gaza colpito dall'attacco israeliano
MR
07/08Taiwan dice di aver rilevato 66 aerei cinesi nello stretto domenica
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"