Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

La sentenza sull'aborto mette in pericolo il matrimonio gay e altre libertÓ, dicono i giudici liberali

24-06-2022 | 21:16
Abortion rights supporters demonstrate outside the United States Supreme Court, in Washington

La decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti che cancella il diritto costituzionale all'aborto fornisce una tabella di marcia per porre fine ad altre libertÓ che riguardano il matrimonio, la sessualitÓ e il controllo delle nascite, hanno detto venerdý i suoi tre membri liberali, mentre il giudice conservatore Clarence Thomas ha esortato la Corte a prendere proprio questa strada.

La sentenza di venerdì (5-4), redatta dal giudice conservatore Samuel Alito, ha ribaltato la decisione Roe v. Wade del 1973 che ha legalizzato l'aborto a livello nazionale.

I tre liberali della Corte, in un lungo dissenso congiunto, hanno condannato la sentenza come "catastrofica" e giuridicamente errata - una sentenza che permetterebbe agli Stati di costringere una donna a portare a termine una gravidanza e, in alcuni Stati, "a partorire il figlio del suo stupratore".

Hanno anche sottolineato la minaccia posta dalla sentenza ad altri diritti che la Corte ha riconosciuto nelle decisioni prese nel corso dei decenni, in base a un principio legale chiamato "giusto processo sostanziale", derivante dal 14° Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, che impedisce agli Stati di violare le libertà senza un "giusto processo di legge".

Questi precedenti hanno salvaguardato una serie di libertà personali, tra cui la contraccezione in una decisione del 1965, il matrimonio interrazziale nel 1967, l'intimità tra persone dello stesso sesso nel 2003 e il matrimonio gay nel 2015.

Non riusciamo a capire come si possa essere sicuri che l'opinione di oggi sia l'ultima del suo genere", hanno scritto i giudici liberali.

Hanno consigliato al pubblico di essere scettico sull'affermazione della maggioranza della Corte secondo cui la sentenza non dovrebbe essere letta per mettere in dubbio altri precedenti "che non riguardano l'aborto".

"Pensate a qualcuno che vi dice che la torre Jenga semplicemente non crollerà", hanno scritto i giudici dissenzienti, riferendosi a un gioco che coinvolge blocchi di legno impilati in modo precario.

In effetti, Thomas ha invitato la Corte a gettare via per sempre questi precedenti sul giusto processo sostanziale.

Nei casi futuri, ha detto Thomas, "dovremmo riconsiderare tutti i precedenti di questa Corte in materia di giusto processo", citando in particolare le sentenze che proteggono i diritti alla contraccezione, all'intimità omosessuale e al matrimonio gay.

Il Presidente Joe Biden ha detto agli americani di prepararsi a ulteriori minacce ai diritti acquisiti da parte dei conservatori di questa Corte.

"Ho avvertito di come questa decisione metta a rischio il più ampio diritto alla privacy per tutti", ha detto Biden. "Il diritto di prendere le decisioni migliori per la propria salute. Il diritto di usare il controllo delle nascite, una coppia sposata nella privacy della propria camera da letto".

Sebbene i diritti sostanziali al giusto processo non siano esplicitamente menzionati nella Costituzione, sono legati alla privacy personale, all'autonomia, alla dignità e all'uguaglianza. La sentenza Roe ha riconosciuto che il diritto alla privacy personale ai sensi della Costituzione protegge la capacità di una donna di interrompere la gravidanza.

I critici conservatori del principio del giusto processo sostanziale hanno affermato che esso consente impropriamente a giudici non eletti di fare scelte politiche che sarebbe meglio lasciare ai legislatori eletti.

La sentenza di venerdì è arrivata in un caso che riguarda una legge del Mississippi che vieta l'aborto dopo 15 settimane di gravidanza.

In un documento legale a sostegno della difesa del Mississippi del suo divieto, il gruppo antiabortista Texas Right to Life aveva esortato i giudici a scrivere un parere che lasci le decisioni sul matrimonio omosessuale e sull'intimità "appese a un filo". Secondo il gruppo, sono "senza legge come Roe".

Alito ha cercato di distinguere l'aborto da altri diritti perché, a differenza degli altri, distrugge ciò che la sentenza Roe chiamava "vita potenziale". Ma la minaccia della sentenza agli altri diritti deriva dal ragionamento giuridico utilizzato dalla maggioranza della Corte per porre fine al diritto all'aborto, hanno detto i giudici liberali, in un'opinione condivisa da molti studiosi di diritto.

Alito ha scritto che il diritto all'aborto non è valido ai sensi del 14° Emendamento, perché tali diritti devono essere "profondamente radicati" nella storia e nella tradizione degli Stati Uniti ed essenziali allo "schema di libertà ordinata" della nazione. La maggior parte degli Stati del XIX secolo aveva criminalizzato l'aborto, ha detto.

Allo stesso modo, i giudici liberali hanno detto che la legge americana non ha protetto altre libertà fino a molto tempo dopo, tra cui quella di sposarsi, di usare il controllo delle nascite o di essere protetti dalla sterilizzazione.

"Quindi, se la maggioranza ha ragione nella sua analisi legale, tutte queste decisioni erano sbagliate. E se questo è vero, è impossibile capire (per una questione di logica e di principio) come la maggioranza possa affermare che la sua opinione odierna non minaccia - non 'mina' - una serie di altri diritti costituzionali", hanno scritto i dissidenti.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
00:38Il museo dell'11 settembre di New York chiude dopo aver raccontato la storia della tragedia, aiutando i sopravvissuti a guarire
MR
18/08Il vantaggio di Lula contro Bolsonaro si restringe nella corsa elettorale brasiliana - sondaggio
MR
18/08Tre uomini incriminati per la morte per percosse in carcere del gangster di Boston James 'Whitey' Bulger
MR
18/08Un totale di 17 morti in due attacchi alla città ucraina di Kharkiv - ufficiale
MR
18/08GIAPPONE: +0,4% m/m inflazione luglio
DJ
18/08GIAPPONE: +2,6% a/a inflazione luglio
DJ
18/08Il Messico registra l'anno più letale per i giornalisti, con 18 omicidi finora - rapporto
MR
18/08GIAPPONE: +2,4% a/a inflazione core luglio
DJ
18/08Le vendite di Deere dovrebbero aumentare grazie all'incremento della domanda
MR
18/08La Russia afferma che 3 aerei da guerra MiG con missili ipersonici sono stati trasferiti nella regione di Kaliningrad -media
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"