Le vendite di veicoli fotovoltaici e di due ruote sono cresciute rispettivamente a 360.000 unità e a 2,2 milioni di unità a novembre. Questo ha portato le vendite complessive al dettaglio a 2,9 milioni di unità, con un aumento del 18% rispetto all'anno precedente, secondo i dati della Federazione dell'Associazione dei Concessionari di Automobili (FADA).

L'ente del settore fornisce dati sulle vendite di veicoli effettuate dai concessionari ai clienti.

La stagione delle feste e dei matrimoni, quest'anno, ha comportato un aumento delle vendite al dettaglio, in quanto gli indiani generalmente effettuano acquisti di grandi dimensioni durante queste occasioni.

"L'India sta assistendo a circa 3,8 milioni di matrimoni tra il 23 novembre e il 15 dicembre, un periodo che tipicamente vede un'elevata vendita di veicoli, soprattutto nell'India rurale", ha dichiarato la FADA in un comunicato.

Le vendite di veicoli sono aumentate del 19% anche durante la stagione delle feste di quest'anno, che si è protratta per circa 40 giorni tra ottobre e novembre.

I dati sulle vendite al dettaglio sono tra gli indicatori chiave utilizzati per valutare i consumi privati dell'India, in quanto hanno un peso superiore al 50% nel calcolo della crescita economica.

I dati delle case automobilistiche hanno anche mostrato che i produttori di due ruote hanno superato le loro controparti a quattro ruote nel mese di novembre, grazie a una migliore domanda rurale, il che ha suscitato ottimismo per la domanda di due ruote fino alla fine dell'anno fiscale 2024.

Sebbene le vendite abbiano intaccato l'inventario del fotovoltaico, le scorte hanno continuato a rimanere al di sopra dei 60 giorni di valore, ha dichiarato FADA, osservando che gli sconti di fine anno potrebbero migliorare le vendite di dicembre e aiutare a liberare l'inventario.

L'inventario medio per il segmento oscillava tra i 63 e i 66 giorni a ottobre, un massimo storico, ha detto FADA il mese scorso.

La scorsa settimana, un dirigente della casa automobilistica di punta Maruti Suzuki ha dichiarato che l'azienda si sarebbe concentrata sullo smaltimento delle scorte e avrebbe moderato i volumi di vendita all'ingrosso a dicembre.