Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Lavoro : si allontana ipotesi nuovo decreto blocco licenziamenti (Rep)

18-06-2021 | 09:13

ROMA (MF-DJ)--È sempre più probabile che non ci sarà alcun nuovo blocco - anche parziale - dei licenziamenti nell'industria e nell'edilizia.

Lo scrive Repubblica precisando che i partiti della maggioranza sono divisi; i sindacati chiedono una nuova proroga generalizzata fino ad ottobre che il governo, però, ha già detto di non voler concedere (ieri l'ha ribadito il ministro del Lavoro, Andrea Orlando); Confindustria difende l'ultima soluzione adottata con il decreto Sostegni bis (fine del blocco per manifattura ed edilizia dal primo luglio, proroga invece per le piccole imprese fino ad ottobre), e senza un accordo solido condiviso da tutte le parti in causa Palazzo Chigi non farà nulla, nessun "decreto ponte". Per ora ci sono solo posizioni distanti. E un segnale che la partita licenziamenti sta lentamente uscendo dall'agenda del governo è arrivato, implicitamente, anche ieri: nell'incontro a Palazzo Chigi sulla ripresa dell'economia, il premier Mario Draghi e il leader leghista, Matteo Salvini, non ne hanno neanche parlato.

I tempi sono ormai strettissimi (entro la fine di giugno) e l'unico strumento per modificare la norma del decreto Sostegni bis può essere un altro decreto legge che recepisca un'eventuale intesa larghissima, in grado così di chiudere definitivamente la questione. Molto difficile che succeda. Dopo aver incontrato quasi tutti i partiti di maggioranza (lunedì sarà la volta di Forza Italia) oltre al presidente del Consiglio, Cgil, Cisl e Uil appaiono piuttosto rassegnate: tanto che hanno già convocato per sabato 26 giugno tre manifestazioni di protesta, a Torino, Firenze e Bari.

Il fronte dei partiti non sgonfia gli allarmi, in qualche modo anzi li alimenta e cavalca. Solo Pd, M5S e LeU hanno presentato emendamenti al decreto Sostegni bis per prorogare il blocco oltre il 30 giugno: il Pd selettivo al 30 settembre per i settori in crisi come il tessile, il M5S per tutti al primo settembre, LeU per tutti al 31 ottobre. Lega, Forza Italia e Italia Viva hanno invece rinunciato, preferendo schierarsi con la "soluzione Draghi", ma pronti alla bisogna a sposarne l'eventuale "decreto ponte". Se mai arriverà.

alu

fine

MF-DJ NEWS

1809:11 giu 2021

(END) Dow Jones Newswires

June 18, 2021 03:12 ET (07:12 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
03:14Le azioni di Robinhood crollano in un triste debutto in borsa
29/07GIAPPONE: +1,2% t/t produzione industriale aprile-giugno
DJ
29/07GIAPPONE: +6,2% m/m produzione industriale prel. giugno
DJ
29/07GIAPPONE: tasso disoccupazione giugno al 2,9%
DJ
29/07CDP: CCXI conferma rating AAA
DJ
29/07STUDI LEGALI: Herbert Smith Freehills con C&M Book Logistics per data protection
DJ
29/07ZENITH SERVICE: in 1* cartolarizzazione crediti commerciali RiverRock
DJ
29/07STUDI LEGALI: Legislab con Maxizoo in apertura nuovo pet shop Torino
DJ
29/07HOWDEN: apre in Italia con acquisizione Andrea Scagliarini SpA
DJ
29/07FIRST C.: Nav al 30 giugno a 77,6 mln euro, massimo storico
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"