L'attivita economica degli Stati Uniti ha continuato ad espandersi dall'inizio di aprile alla meta di maggio, ma le aziende sono diventate piu pessimiste sul futuro, mentre l'inflazione e aumentata ad un ritmo modesto, come ha mostrato un sondaggio della Federal Reserve di mercoledi, mentre i banchieri centrali stanno valutando per quanto tempo dovranno mantenere i tassi di interesse ai livelli attuali.

L'ultimo controllo della temperatura della banca centrale statunitense sulla salute dell'economia ha anche mostrato che il mercato del lavoro continua a raffreddarsi gradualmente verso livelli piu normali.

Il sondaggio, pubblicato all'incirca ogni sei settimane, arriva mentre i responsabili politici rimangono incerti su quando avviare un ciclo di riduzione dei tassi, dopo aver mantenuto i tassi di interesse nell'intervallo tra il 5,25% e il 5,50% negli ultimi 10 mesi. Stanno osservando attentamente le tendenze dell'attivita, dei posti di lavoro e delle pressioni sui prezzi per prendere una decisione.

"L'attivita economica nazionale ha continuato ad espandersi... tuttavia, le condizioni variano tra i settori e i distretti", ha dichiarato la Fed nel suo sondaggio, noto come "Beige Book", che ha intervistato i contatti commerciali nei 12 distretti della banca centrale fino al 20 maggio. "Le prospettive complessive sono diventate un po' piu pessimistiche, tra le segnalazioni di un aumento dell'incertezza e di un maggiore rischio di ribasso".

La maggior parte dei distretti della Fed ha segnalato una crescita lieve o modesta dell'attivita, mentre due hanno rilevato un'assenza di cambiamenti nell'attivita, secondo il sondaggio.

Il tasso di interesse di riferimento della Fed e destinato a rimanere invariato nella prossima riunione politica dell'11-12 giugno e i funzionari della Fed, pur escludendo un altro rialzo dei tassi, hanno indicato che hanno bisogno di dati sull'inflazione incoraggianti e costanti per un certo numero di mesi prima di abbassare i costi di prestito, dopo essere stati colpiti da aumenti dei prezzi superiori alle aspettative nei primi tre mesi dell'anno.

Anche se questa tendenza preoccupante sembra essersi invertita ad aprile e ci sono segnali che i consumatori stanno riducendo le spese, l'inflazione rimane attualmente, secondo la misura preferita dalla Fed, quasi un punto percentuale superiore al suo tasso obiettivo del 2%.

L'ultima lettura dell'indicatore chiave dell'inflazione della Fed e prevista per venerdi.

L'aumento dei posti di lavoro negli Stati Uniti e stato il piu basso in sei mesi ad aprile e l'aumento dei salari annuali e sceso al di sotto del 4,0% per la prima volta in quasi tre anni, ma il mercato del lavoro rimane abbastanza rigido.

Tuttavia, ci sono anche segnali che indicano che le pressioni inflazionistiche potrebbero riaccelerare di nuovo. I prezzi delle importazioni statunitensi hanno registrato il maggior incremento in due anni ad aprile, a causa dell'aumento dei costi dei prodotti energetici, mentre i produttori questo mese hanno registrato un'impennata dei prezzi di una serie di fattori produttivi, suggerendo che l'inflazione dei beni potrebbe aumentare nei prossimi mesi.

"Molti distretti hanno osservato un continuo aumento dei costi degli input, in particolare delle assicurazioni, mentre alcuni hanno notato un calo dei prezzi di alcuni materiali da costruzione", si legge nel rapporto della Fed. (Relazione di Lindsay Dunsmuir; Redazione di Andrea Ricci)