Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Le azioni asiatiche sono confortate dal rally immobiliare cinese

29-11-2022 | 03:25
FILE PHOTO: An electronic board shows Shanghai and Shenzhen stock indexes in Shanghai

Le azioni asiatiche hanno registrato un rialzo martedý, grazie all'ultima mossa di Pechino a sostegno degli sviluppatori, che ha dato impulso al settore immobiliare, anche se non Ŕ ancora chiaro quale nuovo danno possa arrecare all'economia l'agitazione dell'opinione pubblica per la politica cinese dello zero-COVID.

Le azioni delle società immobiliari cinesi sono aumentate dopo che il regolatore dei titoli del Paese ha eliminato il divieto di rifinanziamento azionario per le società immobiliari quotate.

Questo ha aiutato le blue chip cinesi a rimbalzare dell'1,1%, mentre l'indice più ampio di MSCI delle azioni dell'Asia-Pacifico al di fuori del Giappone ha aggiunto lo 0,7%.

Il Nikkei giapponese è rimasto indietro con un calo dello 0,4%, mentre la Corea del Sud ha guadagnato lo 0,3%.

I futures dell'S&P 500 e del Nasdaq sono saliti dello 0,1%. I futures dell'EUROSTOXX 50 hanno perso lo 0,2% e quelli del FTSE lo 0,1%.

I mercati erano ancora nervosi per il fatto che l'allargamento della rete di restrizioni in Cina avrebbe portato a ulteriori disordini pubblici e minato ulteriormente la crescita.

Gli analisti di Nomura hanno detto che il loro indice di restrizioni ha mostrato che l'equivalente del 25% del PIL cinese è stato colpito, rispetto al picco precedente del 21% dello scorso aprile.

"Sebbene le serrate totali in stile Shanghai possano essere evitate, le serrate parziali in un numero crescente di città potrebbero essere più costose delle serrate totali in un paio di città", ha osservato Nomura.

Sottolineando l'impatto di vasta portata delle politiche di Pechino, le azioni di Apple Inc. sono scese del 2,6% in seguito alla notizia che le restrizioni COVID-19 avrebbero causato un calo considerevole nella produzione di unità di iPhone pro.

"La politica zero COVID della Cina è stata un pugno allo stomaco per la catena di approvvigionamento di Apple", ha dichiarato Daniel Ives, analista di Wedbush.

"Stimiamo che Apple abbia ora una significativa carenza di iPhone che potrebbe portare via almeno il 5% delle unità nel trimestre e potenzialmente fino al 10%, a seconda delle prossime settimane in Cina, in relazione alla produzione Foxconn e alle proteste".

PIÙ ALTO PIÙ A LUNGO

Il sentimento si è inasprito anche quando il Presidente della Federal Reserve Bank di Richmond, Thomas Barkin, è diventato l'ultimo funzionario a spegnere le speculazioni che la banca centrale invertirà la rotta sui tassi di interesse in tempi relativamente brevi il prossimo anno.

Ciò ha acuito le tensioni in vista del discorso del Presidente della Fed Jerome Powell di mercoledì, che si preannuncia come un importante evento di messaggistica, in quanto i mercati desiderano un cambio di rotta sulla politica.

Gli analisti sospettano che potrebbero rimanere delusi.

"Prevediamo che confermerà fondamentalmente un ritmo più lento di rialzi alla riunione di dicembre, il che è quasi del tutto scontato", ha detto Jan Nevruzi, analista di NatWest Markets. "Ma pensiamo anche che ribadirà che la Fed intende rimanere in territorio restrittivo fino al prossimo anno".

"L'ammorbidimento dell'IPC di ottobre è stata una notizia gradita, ma non è ancora una vittoria completa, mentre i dati sulla crescita e sul mercato del lavoro sono ancora forti", ha aggiunto, "Non ci sembra che Powell sia in grado di ridurre l'orientamento da falco".

La Fed non è l'unica ad essere falco, con il Presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde che avverte che l'inflazione della zona euro non ha raggiunto il picco e potrebbe salire ancora.

I dati sull'inflazione in Germania e Spagna sono previsti per martedì, prima del rapporto principale della zona euro di mercoledì.

I commenti della Lagarde avevano inizialmente aiutato l'euro a raggiungere un picco di cinque mesi a 1,0497 dollari durante la notte, solo che un rimbalzo del dollaro statunitense lo ha riportato a 1,0350 dollari.

Anche il dollaro è rimbalzato a 138,87 yen, dopo aver toccato brevemente un minimo di tre mesi a 137,50 durante la notte. L'indice del dollaro è salito a 106,57, dopo aver toccato un minimo di 105,31 durante la notte.

Il dollaro si è attenuato rispetto allo yuan offshore a 7,2161, dopo aver fatto un balzo dello 0,7% lunedì.

Il Bitcoin è sceso dopo che il principale prestatore di criptovalute BlockFi ha presentato istanza di protezione dal fallimento ai sensi del Capitolo 11, insieme a otto affiliati.

Sui mercati delle materie prime, le oscillazioni del dollaro hanno visto l'oro tornare a 1.744 dollari l'oncia, dopo aver toccato brevemente quota 1.763 dollari. [GOL/]

I prezzi del petrolio negli Stati Uniti hanno toccato i minimi di quest'anno durante la notte, mentre le preoccupazioni per la domanda cinese si sono scontrate con le voci di possibili tagli alla produzione dell'OPEC+. [O/R]

I futures sul greggio statunitense sono scivolati di 34 centesimi nei primi scambi a 76,90 dollari al barile, anche se a distanza da un minimo di 73,60 dollari, mentre il Brent ha perso 28 centesimi a 82,91 dollari.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
APPLE INC. -1.27%152.415 Prezzo in differita.18.91%
AUSTRALIAN DOLLAR / EURO (AUD/EUR) -0.12%0.64047 Prezzo in differita.0.74%
AUSTRALIAN DOLLAR / US DOLLAR (AUD/USD) -0.73%0.68716 Prezzo in differita.1.53%
BITCOIN (BTC/EUR) -1.53%21270.3 Prezzo di chiusura.37.24%
BITCOIN (BTC/USD) -1.68%22940.8 Prezzo di chiusura.38.08%
BRENT OIL 0.71%80.62 Prezzo in differita.-7.24%
BRITISH POUND / EURO (GBP/EUR) 0.37%1.12003 Prezzo in differita.-1.18%
BRITISH POUND / US DOLLAR (GBP/USD) -0.27%1.20146 Prezzo in differita.-0.35%
CANADIAN DOLLAR / EURO (CAD/EUR) 0.33%0.694141 Prezzo in differita.0.22%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) -0.24%0.7438 Prezzo in differita.1.00%
DOW JONES FXCM DOLLAR INDEX 0.93%12808.36 Prezzo in tempo reale.-0.28%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) -0.63%1.07258 Prezzo in differita.0.85%
EURO STOXX 50 -1.23%4205.45 Prezzo in differita.12.24%
INDIAN RUPEE / EURO (INR/EUR) -0.05%0.011267 Prezzo in differita.-0.57%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) -0.69%0.012084 Prezzo in differita.0.62%
NASDAQ COMPOSITE -0.75%11918.48 Prezzo in tempo reale.14.72%
NATWEST GROUP PLC -1.96%300.2 Prezzo in differita.15.46%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) -0.69%0.62869 Prezzo in differita.-0.37%
NIKKEI 225 0.67%27693.65 Prezzo in tempo reale.5.42%
NOMURA CO., LTD. 1.31%925 Prezzo in differita.-4.99%
NOMURA CORPORATION 0.29%1040 Prezzo in differita.1.77%
UNITED STATES DOLLAR (B) / CHINESE YUAN IN HONG KONG (USD/CNH) -0.11%6.80792 Prezzo in differita.-1.52%
US DOLLAR / EURO (USD/EUR) 0.64%0.93234 Prezzo in differita.-0.84%
WTI -0.05%74.053 Prezzo in differita.-8.79%
Ultime notizie "Economia"
18:04Senza fornire prove, la Russia afferma che sta indagando sul presunto uso di armi chimiche da parte dell'Ucraina.
MR
18:02Gli Stati Uniti bloccano le navi dall'area in cui è stato abbattuto il pallone aerostatico
MR
18:02TOP STORIES ITALIA : Gentili Mosconi debutta domani con market cap di 71 mln
DJ
18:02Pinko : joint-venture con Eli Group per sviluppo calzature
DJ
17:56Intesa Sanpaolo: Rottigni, la ripresa arriva dall'Est (Il Piccolo)
DJ
17:47Intesa Sanpaolo : avvia buyback per restante ammontare di 1,7 mld
DJ
17:47BORSA: commento di chiusura
DJ
17:44Credem, utile netto 2022 a 317 milioni, margine interesse +33%
RE
17:43Credem : Campani, risultati testimoniano capacità di creazione valore
DJ
17:39Borsa Usa in ribasso su timori Fed, Tyson Foods in calo
RE
Ultime notizie "Economia"